fbpx

Lo Xiaomi Pocophone F1 è Ufficiale: Master of speed o OnePlus Killer?

L’attesissimo Xiaomi Pocophone F1 è finalmente diventato realtà nella capitale indiana di Nuova Delhi e proprio come pensavamo non ci ha deluso!

XIAOMI Mi 9T 128GB NERO - BLU Global 6/128gb
XIAOMI Mi 9T 128GB NERO - BLU Global 6/128gb

🇮🇹GRATIS Spedizione da Italia 24/48h

344.9€
image
Usa il coupon: MENO5_XT

A presentare il flagship killer è stato Alvin Tse, il CEO di Poco Global, che a detta dello stesso è una sottomarca Xiaomi, e come tale ha nelle sue mani la libertà di creare cosa preferisce ma con il supporto sia monetario che l’ R&D (ricerca e sviluppo) del gigante Cinese.

Tse rivela che il Poco F1 è stato creato per colmare il gap tra i top di gamma in vendita tra i 9oo/1000 euro e gli smartphone mid-range che hanno sempre un compromesso tra funzionalità, specifiche e prezzo.

Lo Xiaomi Pocophone F1 è invece un terminale completo che monta un Qualcomm Snapdragon 845 di ultima generazione che gli ha permesso di raggiungere oltre 290.000 punti sul programma di benchmark Antutu. Per raggiungere tale punteggio senza danneggiare lo smartphone, il Poco F1 è stato equipaggiato con un sistema di raffreddamento a liquido chiamato “LiquidCool”, questa tecnologia permette la dissipazione del calore del 300% in più rispetto ai metodi precedenti.

Xiaomi Poco F1

Insieme al potente processore serve anche una buona quantità di RAM, infatti ne troviamo fino ad 8GB del tipo LPDDR4X, invece la memoria interna arriva ad un massimo di 256GB utilizzando la tecnologia UFS2.1, la più veloce sul mercato, ed espandibile con schede microSD di altri 256GB. Il tutto viene poi alimentato da una batteria da 4000mAh, sopra la media di 3500mAh e ben oltre i 3300mAh del OnePlus 6; ovviamente può essere ricaricato ad alta velocità grazie al supporto di Quick Charge 3.0.

Lo Xiaomi Pocophone F1 è Ufficiale: Master of speed o OnePlus Killer?

Per quanto riguarda il design, Poco ha confermato la costruzione in plastica del dispositivo, il che non lo fa sembrare molto premium all’apparenza. Ma come è anche stato detto durante la conferenza, la maggior parte dei clienti utilizza una cover sul proprio dispositivo, quindi ci sarebbe nessuna differenza pratica ad avere un corpo in vetro o metallo, se non aumentare i costi di produzione.

All’interno di questo corpo in plastica, comunque sostenuto da uno chassis in metallo, abbiamo un ampio display da 6.1 pollici con risoluzione Full HD+, una luminosità massima di 500 nits e un contrasto di 1.500:1. Sopra il display poi troviamo una fotocamera per selfie da 20MP e un sistema di sblocco schermo che utilizza dei raggi ad infrarossi per riconoscere il volto. Questo è in pratica lo stesso sistema che troviamo sullo Xiaomi Mi 8 (nella variante normale), ma non quello del Mi 8 Explorer Edition che utilizza un sistema più avanzato. Sempre lì sopra è presente anche la cassa per le chiamate che può essere utilizzata come secondo speaker per ottenere un audio stereo.

Xiaomi Pocophone F1

Il comparto fotografico è composto da un sensor principale da 12MP (il Sony IMX363) in coppia con una fotocamera da 5MP prodotta dalla Samsung. Le fotocamere supportano la tecnologia Dual-Pixel per un autofocus ultra veloce, hanno 12 milioni di punti fuoco e una larghezza dei pixel di 1.4um. Ovviamente troviamo an l’AI (intelligenza artificiale) per aiutare a migliorare la qualità delle foto a seconda del soggetto davanti all’obiettivo e le condizioni di luce.

Lo Xiaomi Pocophone F1 è disponibile in tre colorazioni: Rosso Red, Steel Blue e Graphite Black; inoltre ci sarà una versione chiamata “Armoured Edition” nella quale il dorso dello smartphone verrà ricoperta da fibra di Kevlar, che a detta di Xiaomi è molto più “cool”.

Ovviamente, come avevamo già visto nelle indiscrezioni precedenti, lo smartphone arriva con una MIUI basata su Android 8.1 Oreo creata specificamente per Poco (con Android 9 Pie in arrivo verso fine anno). Questa skin fata ad hoc dovrebbe renderlo più fluido e veloce rispetto ad altri dispositivi con lo stesso hardware, sia Xiaomi che ad esempio il competitor OnePlus 6.

Adesso manca solo un dettaglio molto importante: il prezzo! Xiaomi Pocophone F1 è stato lanciato all’incredibile prezzo di 20999 rupie indiane, che in euro sono circa 260€ per la versione 6GB/64GB, la variante 6GB/128GB invece costa sui 300€, infine il modello più performante con 8GB di RAM e 256GB di memoria interna verrà venduto a circa 360€. Lo smartphone andrà in vendita sul sito indiano Flipkart e Mi.com a partire dal 29 Agosto.

Xiaomi Pocophone F1

Fonte

2
Commenta

avatar
2 Argomenti
0 Risposte agli argomenti
0 Followers
 
Commento con più reazioni
Il commento più attivo
2 Commento dell'autore
Randolph CarterThe Striker Commenti recenti dell'autore
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
The Striker
Ospite
The Striker

Costa davvero POCO !…

Randolph Carter
Ospite
Randolph Carter

Un telefono che prenderei! Fosse stato Android One avrebbe avuto ancora più senso per me, almeno come differenziazione dal Mi8.
Sarà una coincidenza che il posteriore sembra quello del OnePlus One? 😜

Nerd, appassionato di tecnologia, fotografia, video maker e gamer. E ovviamente adoro i prodotti Xiaomi!

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0

Like us!