Recensione VKWorld Mix Plus – Clone o ciclone?

Forse potrò sembrare ripetitivo ma lo Xiaomi Mi Mix, presentato ormai quasi un anno fa, ha dato il via ad un vero e proprio filone di smartphone che hanno cercato più o meno di emularne il design innovativo che si presenta concretizza in un display che copre quasi l’intera superficie a disposizione, con cornici ridotte ed un’immersività stupenda durante la fruizione di contenuti multimediali. Tra i vari cloni del Mi Mix troviamo anche il neonato di casa VKWorld, il Mix Plus che oggi vi presentiamo nella nostra recensione completa resa possibile grazie allo store Gearbest.com che ringrazio per l’invio del sample.

Recensione VKWorld Mix Plus – Clone o ciclone?
Deal

VkWorld Mix Plus

Spedizione ItalyExpress inclusa

92€

La confezione ci prospetta fin da subito che abbiamo a che fare con un device economico, in quanto si presenta in un cartonato bianco riportante solo il logo dell’azienda. In realtà la dotazione è piuttosto completa, in quanto troviamo oltre allo smartphone, anche il cavo USB per la ricarica ed il trasferimento dati con attacco di tipo micro, caricatore da rete con presa europea con uscita a 1.5V / 1A, spillo per la rimozione del carrellino SIMmanuale utente in lingua inglese, cartoncino per la garanzia, una cover morbida in silicone trasparente ed una pellicola proteggi schermo in plastica, considerando che una è già applicata sul display del device direttamente dalla casa madre.

Già a partire dal design capiamo che il VKWorld Mix Plus vuole rievocare l’ex top di gamma di casa Xiaomi in quanto si presenta con linee squadrate in cui trovano posto il bilanciere del volume ed il tasto di accensione/spegnimento sul profilo destro mentre il profilo sinistro accoglie lo slot per le SIM. Sul profilo superiore troviamo il jack da 3.5 mm per l’inserimento di auricolari e la porta USB di tipo micro con supporto alla funzionalità OTG. Sul profilo inferiore invece troviamo il microfono e lo speaker mono celato dietro la griglia sinistra delle due presenti, pertanto quella a sinistra è puramente di design.

I profili sono realizzati in alluminio opaco mentre il retro è realizzato in vetro con lavorazione 2.5D dove trovano spazio il sensore per le impronte digitali leggermente incassato rispetto la scocca il quale non è velocissimo nello sblocco ma soprattutto non sempre è preciso sbloccando lo smartphone 7 volte su 10. E’ però possibile associare delle funzioni al sensore come rispondere a chiamate, scattare una foto, scorrere tra le schermate del telefono etc.. Sempre sul retro troviamo la camera posteriore da 13 megapixel ed il flash LED nonchè sul fondo il logo dell’azienda.

Frontalmente troviamo un display da 5,5 pollici che si estende fino quasi l’intera superficie messa a disposizione dal device (per la precisione il 90%) fino ad arrivare alla cornice inferiore che incorpora il sensore di prossimità e la camera selfie da 8 megapixel mentre nella cornice superiore è finemente inserita la capsula auricolare. Non è presente il sensore per la luce ambientale che ci renderà schiavi, ad ogni cambio di illuminazione, a dover agire sulla luminosità del display in modo manuale. L’ergonomia rispetto il Mi Mix è decisamente migliore risultando più piccolo e tascabile con dimensioni pari a 1430 x 740 x 89 mm ed un peso complessivo di 165 grammi, risultando un 5,5 pollici nelle dimensioni di un 5 pollici. Ad ogni modo è presente in dotazione una cover trasparente in silicone morbido che aumenta il grip e preserva da graffi e dalle ditate che rimangono impresse sul retro dello smartphone.

Il VKWorld Mix Plus è proposto in due varianti di colore tra cui un Purplish Blue più elegante e Black (quella da noi in test) che rende ancor più simile lo smartphone al Mi Mix. Come accennato prima lo smartphone di VKWorld adotta un display da 5,5 pollici di tipo IPS, 320 PPI, angolo di visione di 175°, luminosità di 580 nit, ricoperto da un vetro Corning Gorilla Glass con lavorazione 2.5D che nonostante i soli 3 punti touch a disposizione risulta fluido e privo di lag. Le immagini vengono riprodotte in modo fedele e la fruizione di contenuti multimediali risulta davvero appagante. E’ presente a livello software la funzione MiraVision attraverso la quale tarare ulteriormente contrasto e temperatura colore.

Il VKWorld Mix Plus offre una connettività 4G con supporto Dual Sim Dual Standby con la classica gestione del Dual Sim affidato al software MediaTek. Uno dei due slot delle SIM (una in formato Micro l’altra in formato Nano) può eventualmente essere sfruttato per espandere la memoria interna attraverso schede micro SD a patto di rinunciare alla funzionalità del Dual Sim. Il segnale 4G è ben sfruttato grazie anche alla presenza del supporto alla banda 20 a 800 mHz.

Purtroppo va segnalata la carenza a livello qualitativo circa l’audio restituito in capsula auricolare poichè faremo davvero fatica a sentire il nostro interlocutore in quanto l’audio è decisamente basso di volume creano un effetto lontananza. In vivavoce l’audio risulta migliore ma il microfono non sembra aiutare poichè in questa circostanza anche il nostro interlocutore avrà l’effetto lontananza. Invece per l’ascolto di musica o video lo speaker integrato sembra lavorare bene e con volume degno d’ascolto anche se le frequenze d’ascolto sono decisamente tendenti verso i toni alti. La consolazione è che almeno con gli auricolari questi problemi svaniscono ed addirittura in ascolto musica lo smartphone riesce a stupire grazie all’integrazione della tecnologia AAC che riduce i rumori in sottofondo ed aumenta il volume generale. Inoltre devo per forza segnalare anche un problema relativo al sensore di prossimità che a volte sembra andare in tilt invertendo il suo funzionamento, ossia il display si attiverà quando portiamo lo smartphone al nostro orecchio con l’inevitabile conseguenza di azionare tasti involontariamente.

Troviamo inoltre il modulo Bluetooth 4.0, modulo WiFi e GPS, attraverso il quale non ho riscontrato problemi di navigazione e che è risultato piuttosto rapido e preciso senza perdite di segnale durante l’utilizzo, cosa da non sottovalutare su terminali dal costo decisamente basso. Anche il Bluetooth ed il WiFi non hanno mai dato alcun problema garantendo una buona copertura di segnale.

Recensione VKWorld Mix Plus – Clone o ciclone?
Deal

VkWorld Mix Plus

Spedizione ItalyExpress inclusa

92€

Sotto la scocca del VKWorld Mix Plus troviamo un processore MediaTek MT6737 un quad core con frequenza di clock a 1.3 GHz, 3 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria interna, entrambe fornite da Samsung, espandibili tramite micro SD con supporto fino a 32 GB. Ciò si traduce in performance non di altissimo livello ma comunque tutte le operazioni classiche, come la navigazione internet, social vari, messaggistica etc.. sono garantite senza alcuna difficoltà anche con sessioni di gaming con giochi “pesanti” come Real Racing 3 dove i dettagli grafici vengono riprodotti in modo completo seppur la scattosità del framerate a volte è evidente.

Con giochi più semplici o comunque dalle ridotte richieste energetiche e di performance la giocabilità risulta decisamente ottima. Purtroppo però in condizioni di stress lo smartphone proposto da VKWorld scalda davvero tanto diventando fastidioso da tenere in mano anche se la fluidità generale rimane inalterata. La gestione della RAM sembra di buon livello in considerazione che in avvio del telefono abbiamo circa 1,94 GB di memoria RAM a disposizione.

BENCHMARK

Ad alimentare il VKWorld Mix Plus troviamo una batteria con capacità di 2850 mAh non removibile che risulta decisamente non adatta a questo device in quanto non ci permetterà di arrivare a fine giornata, facendo morire il device più o meno dopo circa 12 ore di utilizzo continuo in modalità standard senza usufruire dei risparmi energetici che risultano comunque blandi in quanto lo smartphone non appena scenderà sotto la soglia del 19% di carica residua, soffrirà di un decremento dell’autonomia in modo vertiginoso con uno scarico fino allo 0% in circa 10 minuti massimo di utilizzo, quindi è meglio dotarsi di un buon powerbank da portare sempre con sè.

Il sistema operativo su cui si basa il VKWorld Mix Plus è Android 7.0 con una minima personalizzazione a livello grafico che scimmiotta la più famosa MIUI di Xiaomi presente su Mi Mix. Infatti anche le animazioni, così come le icone, sembrano scopiazzate direttamente dall’originale creando un effetto visivo soddisfacente. Di base però il sistema è Android stock con Play Store già installato e perfettamente funzionante. Non ci sono problemi di ricezione notifiche e sono presenti anche delle gesture per facilitare alcune operazioni o risvegliare il display con un doppio tap, ma anche funzionalità simpatiche come il Super Screenshot ed il BluLightMode.

Infine parliamo della fotocamera che sia per quella frontale che per quella posteriore adotta un’interpolazione software. La camera selfie è un’unità da 5 megapixel interpolata ad 8 mentre la camera posteriore è un’unità da 8 megapixel interpolata a 13. Come visto sul Mi Mix per la camera frontale occorrerà ruotare di 180 gradi lo smartphone in modo da avere un’inquadratura ideale. Le foto scattate in condizioni di buona luminosità sono abbastanza buone se rapportate al prezzo di vendita ma i video sono girati ad una risoluzione di soli 640 x 480 pixel a 15 fps risultando decisamente insufficienti per ogni utilizzo.

La camera posteriore offre la possibilità di registrare video con risoluzione 1280 x 720 pixel a 30 fps, che seppur risultino discreti soffrono della mancanza dell’autofocus, per cui dovremmo tappare sullo schermo per la messa a fuoco del soggetto inquadrato. Questo però comporterà un ulteriore conseguenza negativa che si traduce nella cattiva gestione dei colori ed ombre quando effettuiamo una macro. Il software risulta abbastanza completo seppur non esente da difetti, ma ad ogni modo permette anche di scattare foto con un effetto Bokeh, il quale simulerà l’effetto sfocato delle classiche Reflex, regolando l’apertura del diaframma in modo virtuale. Il risultato può piacere o meno ma è comunque una novità gradita e meglio riuscita rispetto ad atri device che ripropongono questa funzione. Presente infine l’HDR manuale che lavora decisamente bene, l’autofocus che in modalità fotografia è piuttosto rapido, la funziona Panoramica e la funzione bellezza viso che è decisamente inutile restituendo un risultato degno del peggior programma di fotoritocco.

Il giorno 11 settembre ho ricevuto una notifica OTA relativa ad un aggiornamento che doveva fixare alcuni bug di minore entità. A seguito di tale aggiornamento ho riscontrato un miglioramento nel comparto audio relativo al vivavoce ed alle fotografie che inizialmente soffrivano di una taratura errata circa l’esposizione restituendo sempre foto buie e poco luminose che mi costringeva a scattare sempre con la funzione HDR attiva. Ad ogni modo l’aggiornamento fa ben sperare sul fatto che l’azienda non abbandoni il device in balia dei propri bug.

Recensione VKWorld Mix Plus – Clone o ciclone?
Deal

VkWorld Mix Plus

Spedizione ItalyExpress inclusa

92€

Sicuramente il VKWorld Mix Plus mi è piaciuto dal punto di vista del design così come il display che mi ha fatto rivivere l’esperienza d’uso che ho provato con lo Xiaomi Mi Mix, ma non posso tralasciare i difetti di percorso che ho incontrato come un surriscaldamento eccessivo, una durata della batteria irrisoria, e l’audio in capsula deficitario. Forse, e spero, sono dei bug risolvibili tramite un aggiornamento firmware consistente che nel caso potrebbe trasformare questo device in un piccolo best buy. VKWorld è sicuramente riuscita ad emulare al meglio il Mi Mix ma come si dice l’abito non fa il monaco e quindi suggerirei all’azienda di non abbandonare questo terminale e di rilasciare a breve un aggiornamento che risolva le lacune appena elencate. Ringrazio lo store online Gearbest.com per aver reso possibile questa recensione e se siete comunque interessati all’acquisto, in virtù del prezzo decisamente basso (attualmente in offerta a 92 euro), potete rivolgervi direttamente a loro cliccando nei banner che trovate durante la recensione.

7.7 Punteggio totale
VKWorld Mix Plus

Forse è uno dei migliori cloni dello Xiaomi Mi Mix ma forse l'azienda VKWorld si è concentrata troppo sull'aspetto che alla sostanza. Infatti il Mix Plus ha dei bug che non possono essere sottovalutati ma che se corretti potrebbero trasformare questo device in un piccolo best buy.

CONFEZIONE
8.9
DESIGN E MATERIALI
9.4
DISPLAY
9.3
HARDWARE
7.5
AUDIO E RICEZIONE
6.2
SOFTWARE
7.7
FOTOCAMERA
7.1
BATTERIA
5
PREZZO
8.6
PROS
  • DESIGN
  • DISPLAY
  • ERGONOMIA
  • MATERIALI
  • PREZZO
  • PRESENZA BANDA 20
  • DOTAZIONE DELLA CONFEZIONE DI VENDITA
CONS
  • SURRISCALDAMENTO ECCESSIVO
  • DURATA BATTERIA IRRISORIA
  • AUDIO IN CAPSULA AURICOLARE
Add your review
Telegram Logo T'interessano le offerte? Segui il nostro Canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Da sempre appassionato di tecnologia ma molto timido. Ho provato a sconfiggere la timidezza prima aprendo un canale youtube e successivamente collaborando come articolista e recensore su alcuni blog per approdare definitivamente in xiaomitoday.it Scrivimi: [email protected]

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Compare
0