fbpx

Xiaomi Mi Max 3: conosciamolo meglio

Proprio ieri è stato presentato il nuovo Xiaomi Mi Max 3, il titanico phablet cinese che rispetto la precedente generazione porta in dote ben 7 migliorie. In molti notano il bellissimo display in formato 18:9 con diagonale da ben 6,99 pollici, ma Mi Max 3 non è solo questo seppur sia la stessa azienda a puntare tutto sul grande schermo messo a disposizione. E quindi vediamo meglio tutte le migliorie e cosa ha da offrire Mi Max 3, che si rinnova nella CPU adottando uno Snapdragon 636, nel comparto fotografico con una dual camera e tecnologia AI, nonchè una batteria maggiorata a 5500 mAh.

Xiaomi Mi Max 3: conosciamolo meglio

Nonostante l’enorme display da 6,99 poliici con risoluzione Full HD+ 2160 x 1080 pixel, in formato 18:9 (luminosità 520 nits, contrasto 1500:1), Mi Max 3 riesce a garantire una buona ergonomia, grazie ad un rapporto screen-to-body-ratio dell’85,19%  e cornici davvero contenute. Peraltro seppur le misure dello schermo siano davvero generose, quelle relative allo smartphone non sono cambiate di molto rispetto la precedente generazione, infatti esse si esprimono in 176,15 x 87,4 x 7,99 mm considerando che il vecchio Mi Max 2 aveva invece dimensioni pari a 174,1 x 88,7 x 7,6 mm. Qui sotto è comunque possibile apprezzare la maestosità di Mi Max 3 a confronto con un piccolo iPhone X con schermo da 5,8 pollici.

Ma abbiamo appunto appena detto che l’ergonomia è garantita, tanto che in alcune situazioni l’utilizzo ad una mano non risulta essere un problema. Xiaomi ha abilmente progettato questo phablet armonizzando dimensioni e display. Scompaiono i tasti soft touch che vengono inseriti a schermo oppure sostituiti dalle gesture, che abbiamo imparato ad apprezzare sia su MIUI 9 che su MIUI 10. Sulla parte alta del display inoltre troviamo una camera selfie che è stata rinnovata, passando da un’ottica da 5 MP ad una da 8 megapixel, che permetterà foto con effetto sfocato AI e selfie migliorati grazie anche alla presenza di un piccolo flash LED. Inoltre è stata insertia la funzionalità dello sblocco con il volto AI, il che permetterà ulteriormente di non preoccuparsi a livello di tenuta dello smartphone nella ricerca del sensore per impronte digitali posto sul retro.

 

Sempre in termini di ergonomia, i profili della scocca sono stati leggermete curvati mentre il design delle antenne di ricezione de segnale è a forma di U, che si fonde alla perfezione con le linee sinuose del Mi Max 3. Ritroviamo l’ingresso USB Type-C ma niente paura perchè Xiaomi conserva anche l’ingresso jack da 3,5 mm per sfruttare i vostri migliori auricolari, che troviamo nel profilo superiore dove troviamo anche il trasmettitore IR, che di recente sembrava essere spartito su modelli come Redmi 6 e Mi 8. Inutile dire che su un display così enorme sarà un piacere godere della funzione split screen, in modo da guardare la nostra serie preferita su un lato dello schermo, e magari continuare a messggiare o scrutrare il profilo social di qualche amico.

 

E non mancano le performance, grazie all’adozione di un SoC Snapdragon 636 con clock a 1.8 GHz, già apprezzato su Redmi Note 5, che a conti fatti può essere definito una versione depotenziata dell’ottimo Snapdragon 660. In un primo test AnTuTu, Xiaomi Mi Max 3 riceve un punteggio di 118897 mentre nel test GeekBench totalizza 1319 punti in Single Core e 4714 punti in Multi Core, insomma risultati davvero niente male. Inoltre con un enorme display, la voglia di apprezzarne le doti in sessioni di gaming è davvero alta, pertanto non manca la funzione del Turbo Gaming che automaticamente potenzia la velocità ed ottimizza i processi durante il gioco, impedendo ad esempio cambiamenti di rete oppure limitando la sincronizzazione in background.

 

Le migliorie a livello di gaming sembrano coinvolgere molto la fluidità, infatti grazie alla GPU Adreno 509 è possibile apprezzare un frame rate stabilizzato intorno ai 55 fps, seppur non compatibile con tutti i giochi, ma ad ogni modo i dettagli grafici, come le ombre, sono fedelmente riprodotti, creando una sorta di realismo davvero appagante. Insomma il display da 6,99 pollici fa davvero la sua buona figura: di fatto è come giocare con un tablet ma dalle dimensioni più contenute e dall’ergonomia migliore. Il merito va dato anche alla RAM che arriva fino a 6 GB di tipo LPDDR4X Dual Channel.

 

 

Xiaomi Mi Max 3: conosciamolo meglio

Xiaomi negli ultimi smartphone ha migliorato di molto il comparto fotografico e quindi anche per Mi Max 3 il trattamento è stato davvero di pregio. La camera posteriore si compone di un doppio modulo da 12 + 5 megapixel con apertura f/1.9 e superficie d’area pixel da 1.4 μm ed ottica stabilizzata. Inoltre viene inserito l’auto focus Dual PDAF e la tecnologia AI, con rilevamento automatico delle scene in modo da settare al meglio i parametri di scatto. Ma vediamo meglio quali sono le potenzialità offerte con dei sample fotografici:

E passiamo dalla ottima resa fotografica a quella inerente l’autonomia, grazie ad un’unità da ben 5500 mAh. Xiaomi Mi Max 3 gode quasi di una durata infinita, ottenendo circa 17 ore di schermo attivo continuativo. Nonostante la batteria sia maggiorata l’autonomia rispetto Mi Max 2 è leggermente inferiore, a causa del display più grande. Ad ogni modo la durata è comunque straordinaria. Inoltre è presente il supporto al Quick Charge 3.0 fino a 18W, che tradotto significa un pieno d’energia in circa 135 minuti. Ma una cosa è davvero sorprendente, ossia il fatto che potremmo sfruttare il nostro Mi Max 3 come power bank, grazie alla funzione di ricarica inversa, grazie ad un cavo dati Dual Type-C  Type-C oppure Type-C a Lightning, magari mentre ascoltiamo della buona musica grazie ad uno speaker stereo. Xiaomi Max 3 supporta una carica rapida inversa fino a 5V / 1.2A e non dimentichiamo il supporto OTG.

 

Insomma, io ho già l’acquolina in bocca e voi? Lo acquisterete oppure pensate che non valga la pena e piuttosto puntare su altri prodotti? Prima di giudicare tenete bene a mente che il grande Mi Max 3 ha già nativo il supporto alla banda 20 a 800 mHz nonchè funzione Dual 4G. Esprimete la vostra opinione nel box commenti qui in basso.

Telegram LogoT’interessano le OFFERTE? Segui il nostro Canale TELEGRAM! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

6
Commenta

avatar
4 Argomenti
2 Risposte agli argomenti
0 Followers
 
Commento con più reazioni
Il commento più attivo
5 Commento dell'autore
SamStefano Belmontegiti50Emanuele Iafullaferragno Commenti recenti dell'autore
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Sam
Ospite
Sam

Mi piace un sacco! Lo comprerei ma non lo comprerò…😥

Stefano Belmonte
Ospite
Stefano Belmonte

Peccato per la mancanza dell’NFC, ormai indispensabile con i nuovi sistemi di pagamento Samsung Pay, Google Pay, ecc

Sam
Ospite
Sam

Non ancora indispensabili in Italia purtroppo

giti50
Ospite
giti50

Lo aspettavo al varco. Appena arriva lo compro. Questo meraviglioso phablet evita di possedere un cellulare da 5 pollici e un tablet da 8/10. Tutto in uno. Un 3/4 pollici entry level 4g tipo il nuovo nokia a bananab8110 di riserva per precauzione, è la dotazione è completata. Vediamo il prezzo. Se resta vontenuto dui 240/250 è un vero affare.

ferragno
Ospite
ferragno

lo voglio!!!

ps: la porta type-c si può collegare al monitor con hdmi?

Emanuele Iafulla
Ospite
Emanuele Iafulla

non è segnalata questa cosa, quindi deduco presumo di no

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0

Like us!