fbpx

Redmi diventa un marchio indipendente e lancia il suo primo device

In parte ieri ci avevamo visto lungo poiché è vero che Xiaomi sta per lanciare il suo primo device con su montata una mostruosa fotocamera da 48 megapixel, ma non è proprio tutta la verità: infatti, non è propriamente lei a far uscire questo nuovo dispositivo, bensì Redmi. Ma non è la stessa cosa? Sì, lo era fino ad oggi visto che Redmi diventa un marchio indipendente e lancia il suo primo device il 10 gennaio prossimo. I motivi sono chiari e li ha spiegati Lei Jun attraverso dei posts sul social media cinese Weibo. Noi vi riassumiamo tutta la faccenda.

Xiaomi Redmi 7 Global
Xiaomi Redmi 7 Global

🇮🇹GRATIS Spedizione da Italia 24/48h - Cover e Pellicola omaggio

144.99€
image
Usa il coupon: XTGS5

Redmi diventa un marchio indipendente e lancia il suo primo device

Già da qualche tempo, precisamente da inizio dicembre, il presidente di Xiaomi Lin Bin aveva buttato lì che quest’anno sarebbe uscito un nuovo terminale, postanto una foto che lo ritraeva con una fotocamera da 48 megapixel. La promessa è stata mantenuta visto che il 10 gennaio questo dispositivo sarà lanciato, ma sarà un’altra azienda a lanciarlo ovvero Redmi. Proprio così: a partire dal 10 gennaio in concomitanza con il lancio dello smartphone, che rivoluzionerà il comparto fotografico dei mid-range, Redmi diventerà un marchio indipendente proprio come lo è Honor per Huawei o Realme per Oppo. Ovviamente Xiaomi rimarrà a capo di tutto. Se ci pensate bene Xiaomi non è nuova a questo tipo di spostamenti: seppur in maniera differente, Black Shark e Pocophone sono due aziende sotto marchio Xiaomi e quindi non c’è alcuna differenza tra la loro posizione.

Redmi diventa marchio indipendente

Nella foto postata dall’account ufficiale di Xiaomi, si legge “Presentiamo a tutti il nuovo membro della famiglia #Redmi nuovo brand indipendente. Il 10 gennaio sarà tenuta la conferenza ufficiale“. Dopo questo post, come vedete in basso a destra, la reste si è scatenata e migliaia di utenti hanno chiesto a Lei Jun, CEO di Xiaomi, iimotivi di questo movimento un po’ improvviso. Attraverso il social Jun ha dato le sue motivazioni ma ci aspettiamo che durante la conferenza ufficiale approfondisca il discorso: ha detto che  il motivo principale alla base della separazione tra i marchi è in questo modo Redmi si concentrerà sullo sviluppo e costruzione di smartphone budget-friendly e quindi continuerà a sfornare dispositivi medio gamma mirati ad una fascia di costo medio-bassa pur mantendendo standard ottimi, mentre il marchio Mi si concentrerà su dispositivi di fascia alta. Inoltre, i dispositivi Redmi sono venduti principalmente tramite piattaforme di e-commerce, mentre i dispositivi Mi non sono focalizzati sull’e-commerce ma venduti principalmente negli store offline.

In fondo, come detto prima, la situazione è uguale con Pocophone e Black Shark. Tuttavia molti si chiedono se questa divisione comporterà qualche cambiamento agli utenti finali: la risposta è sì, ma un cambiamento in positivo. “Un elefante se cade fa più fatica a rialzarsi di un topolino“, parafrasando questo detto di paese capiamo bene che un’azienda del calibro di Xiaomi, se facesse un piccolo passo falso o commettesse qualche errore farebbe decisamente molta fatica a rialzarsi qualora avesse attaccate altre aziende. In questo modo, conferma Lei Jun, se un’azienda diventa “più piccola” può sia rialzarsi facilmente, sia focalizzarsi meglio sul proprio lavoro.

Xiaomi Flagship 48MP

Come detto, Xiaomi terrà l’evento di lancio del nuovo smartphone del marchio indipendente Redmi a Pechino il 10 gennaio alle 14:00 (ora locale). Mentre l’immagine del teaser suggerisce un sensore fotocamera principale da 48 megapixel (appare una scritta in ombra sotto il marchio Redmi), non sono ancora noti ulteriori dettagli sul prossimo smartphone ma ci aspettiamo, come è successo per altri dispositivi della serie Redmi, che quest’ultimo device sarà un esemplare unico nel suo genere per quanto riguarda il comparto fotografico. D’altronde non sapendo ancora nulla, non si è certi se la seconda fotocamera di supporto a quella principale (sì, ci sarà sicuramente) la aiuterà in maniera determinante. Aggiungiamoci l‘AI di Xiaomi che ci sta regalando grandi soddifazioni…beh, non ci resta che aspettare.

Voi cosa ne pensate di questa mossa? Sarà utile a Xiaomi per dedicarsi in egual misura ai dispositivi mid e high range?

Fonte

5
Commenta

avatar
5 Argomenti
0 Risposte agli argomenti
1 Followers
 
Commento con più reazioni
Il commento più attivo
1 Commento dell'autore
Alessandro Cimino Commenti recenti dell'autore
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Alessandro Cimino
Editor

Mi piace!

trackback

[…] abbiamo appreso qualche giorno fa in questo post, il 3 gennaio del 2019 Redmi è diventato un marchio indipendente. Questo significa che il nuovo […]

trackback

[…] di domani, ovvero il 10 gennaio 2019, Redmi presenterà il primo smartphone del brand diventato indipendente il 3 gennaio. I rumors riguardanti questo terminale trapelati in queste ultime settimane sono poi così tanti […]

trackback

[…] da circa un mesetto si è staccata dalla mamma Xiaomi ma l’ha fatto rilasciando il suo primo device “indipendente”. […]

trackback

[…] da circa un mesetto si è staccata dalla mamma Xiaomi ma l’ha fatto rilasciando il suo primo device […]

Giovane studente di lingua cinese con il sogno di trovarsi immerso nel mondo della tecnologia. La passione per la lingua e per il Paese di Mezzo mi hanno portato in xiaomitoday.it. Mail: [email protected]

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0

Like us!