Perché gli smartphone Xiaomi costano meno in confronto agli altri?

Perché i dispositivi di Xiaomi, confrontati con quelli di altre aziende più grandi, costano di meno? Questa è una domanda che tanti utenti si sono posti nel momento in cui l’azienda è arrivata in Europa. Ma anche oggi, nonostante il lieve aumento dei prezzi (giustificato e solo dei top di gamma), la fascia bassa e medio bassa continua ad essere la più economica in assoluto. In questa sede proveremo a rispondere alla domanda. Proveremo, perché non c’è una risposta assolutamente valida.

I motivi per cui gli smartphone Xiaomi costano di meno rispetto a quelli della concorrenza. Perché? Ed è una strategia sempre vincente?

Prima di vedere perché gli smartphone Xiaomi costano poco se messi in confronto con i vari Samsung e Huawei, dobbiamo aprire gli orizzonti. Dovremo infatti ragionare con una mentalità più ampia, o meglio più Global. Non dovremo ragionare sul solo mercato europeo, benzì prenderemo in considerazione le vendite di tutte le unità nel mondo. Solo così, secondo noi, potremo capire davvero perché i dispositivi dell’azienda sono così economici.

Collaborazioni

Per prima cosa ci sembra necessario affrontare il discorso delle collaborazioni, nello specifico con Qualcomm. Se andiamo a vedere il catalogo degli smartphone di Xiaomi, capiremo facilmente che la maggior parte dei dispositivi montano un SoC di questa azienda. In confronto, quelli con un processore MediaTek (sempre globalmente) sono di numero inferiore. Ma perché? E’ solo questione di prestazioni? Chiaramente no.

La collaborazione tra le due aziende è una cosa di cui il brand si può vantare davvero! Si pensi che nel 2019, al momento della presentazione del processore Qualcomm Snapdragon 765G, il presidente di Xiaomi Lin Bin ha affermato che l’azienda cinese ha avuto un certo rilievo nella scelta del nome del SoC. Ricordiamo a tal proposito che è il processore che viene montato per la prima volta da Redmi K30. Forse è esagerato affermarlo, ma questo “sodalizio” non può che giovare agli affari di Xiaomi che potrebbe prendere componenti ad un costo inferiore.

Numero

Quanti smartphone vengono presentati ogni anno da Xiaomi? Un’infinità se consideriamo che ingloba in sé ben tre marchi (Mi, POCO e Redmi). Ma abbiamo mai ragionato sul fatto che un terzo di questi sono tutti uguali tra loro? Ricordiamo che dobbiamo ragionare GLOBALMENTE. Quelli che in Cina sono usciti con un nome, in India sono arrivati con un altro appellativo e così anche in Europa. Se apparentemente questa può sembrare una differenziazione, in realtà non lo è: si tratta sempre dello stesso dispositivo.

Almeno esternamente è lo stesso dispositivo, certo. Il processore cambia spesso e volentieri ma quello che grava maggiormente nel la catena di montaggio è la scocca esterna

. Quindi se una o più fabbriche producono incessantemente un modello per giorni e giorni, i costi di produzione vanno inevitabilmente a diminuire. Ma la storia non finisce qui. In pochi sanno che Xiaomi produce spesso in outsourcing. Che significa?

In breve ci sono aziende che producono per lei. La collaborazione tra Xiaomi e ODM esiste principalmente per la serie Redmi, che adotta il modello IDH (case di progettazione indipendenti). Gli ODM sono responsabili della ricerca e sviluppo e del design. Xiaomi controlla direttamente l’approvvigionamento dei materiali, mentre i fornitori di terze parti EMS (servizi di produzione elettronica) si occupano della produzione e dell’assemblaggio.

Questo permette ai costi di abbassarsi poiché le aziende stesse fanno solo una piccola parte di lavoro.

Hardware

Viene da sé che se un’azienda produce tanti smartphone, non può offrire troppa varietà. Il fatto che i dispositivi vengano spalmati per tutto il globo e che ne esistano così tante varietà, significa che l’hardware può cambiare poco nel tempo. In effetti, se ci pensiamo, i processori dei dispositivi (da qualche anno a questa parte) sono sempre gli stessi. Xiaomi stessa ha più smartphone con le stesse piattaforme. E le date di uscita di questi stessi dispositivi si allungano da 1 a 2 anni. In sostanza acquistando SoC “datati” i costi diminuiscono a monte e ciò permette di diminuire i prezzi di vendita.

Profitto di Xiaomi

Ormai sono anni che Xiaomi è in campo e sono anni che sbandiera la sua politica del 5%. Come sappiamo bene noi xiaomisti, i ricavi netti dell’azienda corrispondono ad un piccolo ammontare della cifra che noi utenti spendiamo. Uno dei punti si forza infatti è che i prezzi degli smartphone dell’azienda sono bassi in virtù del poco ricarico che c’è sopra.

Chiaramente questo porta, per la legge dei numeri, a dover vendere in quantità smisurata ed è quindi che torniamo al secondo punto di questo articolo. Più l’azienda vende e più guadagna.

Pubblicità

Quante pubblicità vediamo di smartphone Xiaomi? Sinceramente solo nell’ultimo anno ho visto in TV una pubblicità sporadica della serie Mi 10T e della serie Mi 11. Bene, anche questa non è una scelta casuale e per comprenderla andiamo indietro di 6 anni. Nel 2015, l’ex dirigente del marketing Hugo Barra (ex anche di Google) ha affermato che l’azienda non spende molti soldi in pubblicità sui media, forse pochi spiccioli nelle campagne Facebook.

Non siamo esperti in questo settore ma è universalmente riconosciuto che le pubblicità costano tanto anche se, dall’altra parte, rendono tanto. Ma questa forse è una scelta dell’azienda: si punta alla community di persone e al passaparola “interno”.

Detto questo: gli smartphone di Xiaomi costano di meno rispetto agli altri? , costano di meno e non si può dire il contrario. Anche i flagship, che hanno per ovvi motivi aumentato il loro costo di produzione, si trovano sul mercato ad un costo inferiore rispetto ai competitor. Tuttavia dobbiamo tenere bene a mente che in futuro non sarà sempre così. A causa della crisi dei chip che è iniziata lo scorso anno, i prezzi di tutti i dispositivi, anche le TV, aumenteranno.

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Segui il nostro Canale TELEGRAM! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Appassionato della tecnologia in particolare di smartphones e PC. Faccio il mio lavoro con passione e rispetto il lavoro degli altri.

Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Sonoio
Sonoio
3 mesi fa

Perché sul mi11, un cellulare da 800$ non funziona il modulo wifi e tutto quello che fa xiaomi è silenziare gli utenti che riscontrano il problema?

XiaomiToday.it - La community italiana per i prodotti Xiaomi
Logo