XIAOMI PAD 5 – Ha tutte le carte in regola, ma non cala l’ASSO – RECENSIONE

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Fatti furbo e iscriviti al nostro canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, errori di prezzo sulla tecnologia da Amazon ed i migliori store online.

Se c’è un prodotto di casa Apple che ho sempre invidiato agli amanti della mela morsicata è senza dubbio l’iPad, in tutte le sue varianti, dal modello base a quello più premium, perché grazie ad una manifattura di alto livello ed una user experience al top per via di un software unico nel suo genere, il tablet dell’azienda di Cupertino è riuscita non solo a diventare un best seller nel segmento di mercato di appartenenza ma soprattutto è diventato un punto di riferimento.

Ma con l’avvento di Xiaomi Pad 5 (eh si perdiamo il suffisso MI) le cose potrebbero cambiare, anche per via di un prezzo decisamente aggressivo e specifiche che vanno a sdoganare l’idea che ci siamo fatti in questi anni, in riferimento ai tablet Android, ovvero a prodotti da cestone di supermercato. Scopriamo quindi insieme in questa recensione resa possibile grazie alla collaborazione con lo store Goboo.

XIAOMI PAD 5
Pre-ordine con spedizione il 23 settembre Spedizione gratuita in 2 giorni dal magazzino in Spagna
€299,00
XIAOMI PAD 5 – Ha tutte le carte in regola, ma non cala l’ASSO – RECENSIONE

Partiamo quindi in questo viaggio tecnologico alla scoperta di Xiaomi Pad 5 in versione Global, pertanto con pieno supporto ai servizi Google, facendo la conoscenza della confezione di vendita, in apparenza molto minimal, anzi minimal anche nel contenuto che si compone nel seguente modo:

  • Xiaomi Pad 5;
  • Guida rapida e manuale utente;
  • Caricatore con presa europea, ingresso USB ed output max di 22.5W;
  • Cavo USB Type-C per la ricarica ed il trasferimento dati.
xiaomi pad 5

Xiaomi Pad 5 si rinnova nell’estetica, abbandonando le linee morbide e sinuose del passato in favore di un look più moderno e squadrato, coniugando semplicità ed eleganza. Il retro è realizzato in vetro opaco, ma talmente di ottima fattura che durante la video recensione mi sono esposto nel giudicarlo come metallo, anche per via del fatto che proprio come il metallo, il vetro utilizzato dal brand per questo tablet trattiene davvero molto le ditate e lo sporco, costringendoci sempre ad una pulizia, che non sempre riesce nel migliore dei modi. Sempre sul posteriore troviamo poi il camera bump in cui è alloggiata una singola fotocamera ed una flash led single tone, la cui forma ricorda quella del flagship Xiaomi Mi 11.

Decisamente meglio la sensazione con i profili squadrati del tablet, realizzati in metallo con verniciatura opaca. Se posizioniamo il Pad 5 in modalità landscape, il profilo inferiore ospita 3 pogo pin magnetici per l’attacco della tastiera con cover integrata, venduta separatamente, la quale permetterà di aumentare la resa produttività per attività di tipo office ma su cui non posso esprimermi, in quanto non ho ricevuto gli accessori. Accessori come lo stilo o penna, che di base offre altre funzioni dedicate e che può essere attaccata magneticamente sul profilo superiore da cui potrà anche ricaricarsi.

Infatti sul profilo superiore troviamo proprio una zona di colore diverso che identifica lo spazio su cui poggiare la penna. Sempre sul profilo superiore troviamo poi due microfoni ed il bilanciere del volume. Altra gradita sorpresa è al presenza di ben 4 speaker con supporto alla tecnologia Dolby Atmos e nello specifico abbiamo 2 speaker sul lato destro, che ospita anche l’ingresso USB per la ricarica, trasferimento dati e supporto OTG ed un ulteriore microfono, elemento che troviamo anche sul profilo sinistro, assieme ai 2 speaker ed il tasto di accensione e spegnimento.

Non troviamo pertanto uno slot SIM che rimane una caratteristica disponibile nella sola variante 5G del modello PRO, assente anche il sensore per la lettura di impronte avvalendosi per lo sblocco unicamente al classico PIN/Pattern oppure tramite Unlock Face per mezzo della camera selfie, né tantomeno il supporto all’uscita video e nemmeno il jack da 3,5 mm per sfruttare auricolari cablati. Per quest’ultimo, in realtà non se ne sente per nulla la mancanza, perché l’audio che fuoriesce dai 4 speaker è davvero superlativo, in un unico termine: immersivo. Abbiamo una definizione del suono, una profondità dei bassi ed un’ampiezza di volume degni dell’orecchio di un audiofilo. Con Xiaomi Mi Pad 5 sarà un piacere per le orecchie ma soprattutto per gli occhi, usufruire di contenuti multimediali in quanto possiamo contare su un ampio display da 11 pollici di diagonale.

Non poteva essere altrimenti, in virtù di dimensioni pari a 254.69 x 166.25 x 6.85 mm ed un peso di 511 grammi, che appunto hanno permesso l’inserimento di un pannello decisamente generoso anche nella risoluzione che si spinge fino ad un 2,5K, ovvero 1600 x 2560 pixel, 275 PPI con aspect ratio in 16:10.  Nonostante la tecnologia utilizzata sia IPS LCD, i colori riprodotti dallo schermo di Xiaomi Pad 5 sono davvero realistici, in quanto a corredo abbiamo la tecnologia Dolby Vision e True Tone ma soprattutto la frequenza di aggiornamento arriva fino ai 120 Hz, rendendo i contenuti a schermo fluidi come l’acqua.

Non manca poi il supporto ai contenuti HDR10, la protezione per gli occhi dalla dannosa luce blu, una rinnovata modalità di lettura e funzione schermo solare 2.0, che permette la visione perfetta anche sotto luce diretta del sole, contando anche su un contrasto di 1500:1. Ma tralasciando gli aspetti tecnici, il display di Xiaomi Pad 5 è davvero godurioso, colori eccellenti ed angoli di visuale praticamente ottimi ma soprattutto un pannello così luminoso da fare invidia anche ai fari di mare. Insomma potrete godervi video in 4K su Youtube ma anche sulle maggiori piattaforme di streaming, come Netflix e Disney+, grazie ai DRM Widevine L1, anche se come capita spesso per i prodotti Xiaomi, questa certificazione non viene riconosciuta da Amazon Prime Video.

xiaomi pad 5

Peccato per un trattamento antiriflesso ed oleofobico molto scarso, considerando che l’utilizzo principale avverrà tramite tocchi. Eh si, ho precisato il termine utilizzo principale, perché tramite l’ingresso USB Type-C potrete dotarvi di un HUB USB con cui collegare mouse e tastiera ma anche altri accessori come Joystick, quest’ultimi eventualmente associabili anche per mezzo di tecnologia Bluetooth 5.2 che si affianca alla connettività WiFi Dual Band. Su questo aspetto ci torneremo più avanti, quando vi parlerà del software.

xiaomi pad 5

Prima infatti voglio parlarvi dell’hardware e relative prestazioni, visto che sotto questo ambito Pad 5 non è di certo uno sprovveduto e non si lascia intimorire da nessuno offrendo sotto la scocca un SoC Snapdragon 860, soluzione octa-core con clock massimo a 2,96 GHz struttura Kryo 485 e processo produttivo a 7nm che lavora in simbiosi con la GPU Adreno 640 con una frequenza massima di 675 MHz. Non mancano poi 6 GB di memoria RAM LPDDR4X e 128/256 GB di storage interno di tipo UFS 3.1 non espandibile.

Che ve lo dico a fare, con Xiaomi Pad 5 possiamo davvero fare di tutto, dal semplice utilizzo da divano, con visione di filmati, social e messaggistica, a quello più spinto come il gaming e editing di foto e/o video. Va però precisato che ad oggi manca un vero supporto da parte degli sviluppatori di applicazioni, che in ambito Android spesso lasciano a desiderare e non offrono alternative analoghe al mondo iOS. Basti pensare al semplice Instagram, che troppo spesso fa infuriare gli utenti Android.

Un peccato perché dal punto di vista software Xiaomi per il suo Pad 5 offre l’ottima personalizzazione MIUI in versione 12.5.2 con patch di sicurezza aggiornate a Luglio 2021 e su base Android 11, ma soprattutto rispetto i fratelli minori, gli smartphone, qui non troviamo alcun bloatware né tantomeno presenza di pubblicità. L’integrazione coi servizi Google poi è una ciliegina non così scontata di questi tempi ma teoricamente la killer feature di Mi Pad 5 è la modalità PC, che si ottiene tramite il lancio dell’applicazione proprietaria PC Launcher che di base non trovate installata sul tablet ma che potete reperire scaricando l’APK da questo link.

Tramite PC Launcher il tablet si trasformerà in un piccolo laptop, che potremmo anche collegare ad uno schermo più grande sfruttando il mirroring. La grafica e le gesture ricordano vagamente Windows 10, ma purtroppo Xiaomi si è persa in un bicchier d’acqua. Infatti non tutto funziona alla perfezione, ad esempio se creiamo una cartella sul dekstop, a questa non possiamo accedere, ma soprattutto non tutte le applicazioni possono andare a tutto schermo, né tantomeno possiamo ridimensionare la finestra, un vero problema con determinate app, come il File Manager. A tal proposito vi invito a visionare la video recensione, perché sulla PC Mode di Xiaomi ho dedicato un approfondimento che non dovete farvi scappare.

XIAOMI PAD 5
Pre-ordine con spedizione il 23 settembre Spedizione gratuita in 2 giorni dal magazzino in Spagna
€299,00
XIAOMI PAD 5 – Ha tutte le carte in regola, ma non cala l’ASSO – RECENSIONE

In parole povere, la possibilità di collegare mouse e tastiera non basta a rendere produttivo il tablet di Xiaomi, che deve migliorarsi a livello software, su cui conto veramente tanto. A tal proposito infatti Xiaomi Pad 5 potrebbe diventare un vero compagno delle vostre giornate scolastiche o da business man, contando su una capiente batteria da 8720 mAh con supporto alla ricarica rapida a 33W. Naturalmente l’autonomia dipenderà molto dalla tipologia di utilizzo che farete del tablet, ma in linea di massima, con un utilizzo iper sconsiderato vi porterete sempre a casa una giornata stress e/o comunque fino a 10 ore di schermo attivo.

Seppur in genere nel settore tablet non si faccia particolarmente affidamento sulla resa fotografica e video, Xiaomi Pad 5 non delude nemmeno sotto questo ambito. Infatti nell’ultimo periodo storico che abbiamo vissuto, è divenuta di fondamentale importanza la qualità delle camere frontale dei dispositivi, compagno di lavoro o studio a distanza. Beh, il tablet di Xiaomi offre sul frontale un’ottica da 8 MP, f/2.0 che permette la registrazione video fino a 1080p a 30 fps  e che nel complesso si comporta in maniera davvero ottima proprio nelle video call, contando anche su un’ottima qualità audio per via dei vari microfoni sparsi sui 3 profili del tablet.

Sul posteriore invece trova spazio una fotocamera da 13 MP, f/2.0, che permette riprese video fino al 4K a 30 fps. Ribadisco che Pad 5 non nasce con l’idea di entusiasmare in ambito fotografico, ma sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla resa degli scatti, che in determinate condizioni risultano particolarmente definiti. Naturalmente la fotocamera impiegata su Xiaomi Pad 5 rimane da “tablet” con uso limitato, ma torna davvero unico nella fotografia di documenti, tanto che a livello software abbiamo una funzione apposita per tali scatti.

XIAOMI PAD 5
Pre-ordine con spedizione il 23 settembre Spedizione gratuita in 2 giorni dal magazzino in Spagna
€299,00
XIAOMI PAD 5 – Ha tutte le carte in regola, ma non cala l’ASSO – RECENSIONE

Xiaomi PAD 5 – Prezzi, Offerta e Conclusioni

Siamo giunti alle conclusioni che se analizzate dal punto di vista di tablet Android, non possono che essere positive, contando su emozioni prestazionali e multimediali davvero ottime. Visione di contenuti ed ascolto audio oltre che autonomia praticamente infinite sono difficili da trovare su qualsiasi altro tablet rivale, ma se pensiamo a Pad 5 come antagonista dell’iPad di Apple, beh allo stato attuale del software, siamo lontano anni luce, ed è un vero peccato perché il tablet di Xiaomi ha tutte le carte giuste per vincere la partita, ma il brand asiatico non cala l’asso della vittoria.

Lo Xiaomi Pad 5 è già in in offerta preordine a questa di Goboo. La versione 128GB ha un costo di 299€ mentre la 256€ è proposta a 349€ (meno del Mi Store). Attualmente è una prevendita con spedizione dal 23 settembre, è richiesto quindi solamente un deposito di 20€.

🛡Goboo è partner Xiaomi ed offre garanzia ufficiale. Spedisce gratuitamente e velocemente dai sui magazzini in Spagna. Accetta PayPal per una maggiore sicurezza.

8.7 Punteggio totale
XIAOMI PAD 5

Xaomi Pad 5 arriva dopo anni di attese ma soprattutto in un momento storico in cui se si pensa alla categoria tablet, viene subito in mente l'iPad di Apple. La soluzione del brand cinese ha tutto in regola per contare su performance di altissimo livello e fruizione di contenuti multimediali al top. Peccato Xiaomi non abbia affinato la modalità PC, perchè altrimenti per la casa di Cupertino sarebbero stati guai grossi.

CONFEZIONE
6.5
DESIGN E MATERIALI
8.6
DISPLAY
9.7
HARDWARE
9.1
AUDIO E CONNETTIVITA'
9.9
SOFTWARE
7.3
FOTOCAMERA
8
BATTERIA
9.4
ESPERIENZA UTENTE
8.8
PRESTAZIONI
9
PREZZO
9
PROS
  • DISPLAY 120 HZ
  • AUDIO STEREO DOLBY ATMOS
  • AUTONOMIA SUPERBA
  • DESIGN MODERNO
  • RESA FOTOCAMERA PER VIDEO CALL E CATTURA DOCUMENTI
  • PREZZO
  • PRESTAZIONI GENERALI
CONS
  • MODALITA' PC NON ALL'ALTEZZA DELLE ASPETTATIVE
Add your review  |  Read reviews and comments

Emanuele Iafulla

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Anonimo
Anonimo
1 mese fa

Tra i lati negativi aggiungerei l’assenza di USB-C 3.1 ovvero dell’uscita video che lo avrebbe potuto trasformare in uno strumento completo di produttività (collegandolo a un monitor esterno) funzione che hanno tutti i competitor (Huawei e Lenovo)

XiaomiToday.it - La community italiana per i prodotti Xiaomi
Logo