[AGGIORNAMENTO] Avvistato nuovo smartphone provvisto di “gotch” su TENAA

🛍️ E' iniziato il BLACK FRIDAY! Guarda le offerte XIAOMI già attive a 👉 questo link

Tre giorni fa vi abbiamo comunicato che tre dispositivi Xiaomi hanno ricevuto la certificazione 3C, ovvero quella certificazione che si applica ai prodotti destinati al consumo esclusivamente in terra cinese. Oggi invece è stato spottato un nuovo smartphone provvisto di “gotch” (da me chiamato così), ovvero il notch a goccia, sul sito TENAA. Andiamo a vedere di cosa si tratta.

Avvistato nuovo smartphone provvisto di “gotch”

Questo nuovo smartphone spottato sul sito TENAA è apparso con il nome M1901F9T e presenta delle caratteristiche che sono davvero interessanti. Similmente agli smartphone con nome in codice M1901F7E, M1901F7T e M1901F7C che vi abbiamo descritto nell’articolo della settimana scorsa, questo potrebbe essere un’ulteriore variante del Redmi 7 ma non abbiamo ancora certezze a riguardo e non possiamo dire nulla. Sappiamo senza dubbio che questo dispositivo sarà lanciato l’anno prossimo e lo sappiamo per due motivi: uno, non c’è più tempo neanche per Xiaomi che sforna devices a velocità spropositata e due, le iniziali del nome in codice M19 ci fanno capire che sarà lanciato nel 2019.

Come il Redmi 6 Pro, questo smartphone sarà dotato di un display con il notch ma a goccia e quindi bye bye problema delle notifiche e corna fastidiose: lo schermo da 5.84’’ e rapporto 19:9 risulterà quindi più pulito e snello. Le dimensioni riportate sono di 147,76 × 71,89 × 7,8 mm e quindi in linea con i telefoni attualmente in commercio.

Un’altra notizia che ci viene riportata dal sito TENAA è la batteria: sotto la scocca ci sarà montata una non removibile da 2900 mAh, capienza un po’ deludente se pensiamo si dispositivi sfornati fino ad ora, ma che comunque supporterà l’ultima versione Android e (ci aspettiamo) la MIUI 10 con relativa ottimizzazione da record.

Ultimo ma non meno importante è il reparto fotografico: dalle fotografie risulta disporre di una dual cam posteriore a semaforo verticale con relativo flash led, mentre nella parte anteriore troviamo la single cam proprio all’interno del “gotch”. Sempre nella parte posteriore troviamo il classico lettore di impronte digitali.

[AGGIORNAMENTO]

Da poche ore siamo venuti a conoscenza delle principali specifiche tecniche del suddetto smartphone, sempre tramite il sito TENAA. Ve le elenchiamo di seguito:

  • Bande di frequenza supportate: 900MHz – 1800MHz – 850MHz – 1900MHz – 800MHz – 2GHz – Banda 38 – Banda 39 – Banda 40 – Banda 41 (2555-2575 MHZ – 2575-2635 MHZ – 2635-2655 MHZ) – Banda 1 – Banda 3 – Banda 5 – Banda 8 – 1.9GHz – Banda 2/5/8;
  • Colori disponibili: Nero – Bianco – Blu –  Rosso –  Giallo – Rosa –  Verde –  Viola –  Rosa –  Oro – Argento – Grigio;
  • Dimensioni e peso: 147,76 × 71,89 × 7,8 mm per 150 g (leggerissimo!);
  • Display: 5.84” da 2280 x 1080 pixel (ancora non sappiamo di che tipo di display si tratta, ma leggete fino alla fine perché potremmo indovinare di cosa si tratta);
  • Jack per le cuffie: presente!
  • Frequenza CPU: 2.3GHz;
  • RAM: disponibile in tagli da 3/4/6 GB;
  • Sistema operativo: Android 8.1, ma siamo sicuri che sarà aggiornabile ad Android Pie 9.0;
  • Fotocamera: i dati non sono ancora precisi ma sembra che sia presente una dual cam posteriore da 12 + 8 megapixel e una single cam anteriore da 8 megapixel;
  • Memoria interna: disponibile in tagli da 32/64/128 GB espandibile tramite MicroSD fino a 256 GB;

Insomma, un telefono degno di nota ma che non rivoluziona il mondo della telefonia. Noi possiamo immaginare questo però (e chissà se indoviniamo anche questa volta): i colori disponibili sono molti e questo non è mai successo con nessun smartphone Xiaomi, al massimo ne abbiamo 4 per alcuni dispositivi facenti parte della serie Redmi e per questo possiamo supporre che questo terminale faccia parte proprio di questa serie; se prendiamo anche la frequenza della CPU, notiamo che è leggermente superiore rispetto alla maggior parte degli smartphone e per questo potremmo supporre che si tratti dello Xiaomi Play, annunciato qualche giorno fa e che sarà presentato il 24 dicembre, ovvero uno smartphone nativo Xiaomi destinato al gaming seppur dedicato solo alla Cina (da come dicono i rumors).

Fonte

Gianluca Cobucci

Gianluca Cobucci

Appassionato della tecnologia in particolare di smartphones e PC. Faccio il mio lavoro con passione e rispetto il lavoro degli altri.

Sottoscrivi
Notificami
guest

2 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandro Cimino
Editor
3 anni fa

Domanda, ma la 800Mhz non sarebbe la B20? Quindi in teoria potrebbe non essere riservato al solo territorio cinese. Sbaglio qualcosa?

XiaomiToday.it
Logo