MIUI 12: arriva la prima petizione (seria) per Xiaomi, tutte le informazioni

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Fatti furbo e iscriviti al nostro canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, errori di prezzo sulla tecnologia da Amazon ed i migliori store online.

La MIUI 12 non è perfetta e questo lo diciamo sempre. E ce ne siamo accorti più di prima quando, nel momento della presentazione in Europa della versione 12.5, ci sono venute a mancare moltissime feature che la ROM China aveva. Per maggiori informazioni in tal senso vi invitiamo a lettere questo articolo. In sostanza noi utenti Global ci troviamo una versione “depotenziata” della skin originale cinese e uno dei motivi è l’appesantimento del sistema dei servizi Google. Questi, lo ricordiamo, non sono presenti sui dispositivi cinesi. E quindi? Quindi il team MIUIes ha pensato di lanciare una petizione. Ecco di che si tratta

MIUI 12.5 Global non è la stessa della China. Ecco perché è stata messa in piedi una petizione nei confronti di Xiaomi. MIUI cambierà?

Nella giornata di oggi il team MIUIes ha postato sul suo canale Telegram una petizione che riguarda la MIUI 12.5 e, più in generale, Xiaomi. In verità si tratta più di un reclamo che cerca di far comprendere quando di diverso (e sbagliato) ci sia nella MIUI 12 Global rispetto a quella China. Non che queste cose non siano note agli sviluppatori e ai piani alti, ma c’è ben poco da fare in realtà. Tuttavia, il team ha deciso di “alzare la voce” ed ecco cosa chiede.

Si parte dalla nascita di Xiaomi e dell’interfaccia personalizzata Android. Nel lontano 2010, quando l’azienda ha iniziato a muovere i suoi passi, si è parlato si un sistema aperto che poteva essere completamente personalizzato. Tra queste personalizzazioni ci sono quelle relative ai temi ma in generale tutte le cose modificabili tramite le opzioni di sistema. Tuttavia, siamo arrivati ad un momento in cui la MIUI, in particolare la MIUI 12, non si pone più come sistema alternativo che era una volta.

Sebbene grazie all’arrivo di Xiaomi nel mercato Global, gli utenti di questo mercato non debbano ricorrere all’importazione di dispositivi dalla Cina, molti di noi hanno visto la necessità di ricorrere al cambio della ROM Global per la versione cinese o di ROM di terze parti. Negli ultimi mesi abbiamo visto dispositivi che sono diventati inutilizzabili quando vengono rilasciati aggiornamenti OTA poco studiati (come il caso di POCO M3 che non si accende più

), che praticamente tutti i dispositivi contengono errori gravi che ne rendono impossibile l’utilizzo.

Cosa si chiede?

Il team spagnolo (insieme a tutti i firmatari) chiede un miglior supporto per le ROM Global, con la creazione di un dipartimento in Europa dedicato esclusivamente ad esse, un maggior contatto con gli utenti e la segnalazione degli errori che effettivamente devono essere corretti. Non avere un dipartimento di sviluppo al di fuori della Cina fa sì che gli stessi sviluppatori non testino le ROM in territorio europeo o americano, pertanto molti degli errori non vengono rilevati fino al rilascio dell’aggiornamento. Inoltre, il contatto sviluppatore-utente viene danneggiato dalla barriera linguistica (qui però c’è poco da fare, servirebbe un dipartimento per ogni nazione).

petizione miui 12.5

Inoltre, una seconda cosa che si fa notare è la differenza tra la MIUI 12.5 Cinese e Global. Come abbiamo visto precedentemente, esistono numerosissime funzionalità che noi utenti Global non possiamo utilizzare. Si pensi a MIUI+, ad esempio. Come però sappiamo, non tutto quello di cui ci lamentiamo è colpa di Xiaomi. In effetti gran parte dei problemi deriva dall’implementazione dei servizi Google. Ma non solo: come nel caso della mancanza del dialer MIUI, non possiamo di certo incolpare Xiaomi! È una regolamentazione a livello europeo che vieta i dialer con la funzione di registrazione delle chiamate. Solo Google può farlo, in quanto l’ente garante della privacy ha stabilito che è l’unica azienda a poterlo fare.

In terza battuta, il numero dei dispositivi. Se da una parte, questo aspetto conviene all’azienda, dall’altra abbiamo un peggioramento del servizio. Con più smartphone a cui badare, il servizio feedback come quello di sviluppo va chiaramente a rilento.

Infine, l’ecosistema. Una delle migliori caratteristiche del marchio è l’ecosistema, i suoi prodotti e le sue applicazioni. Ma ogni volta possiamo goderne sempre di meno a causa della sostituzione delle applicazioni da parte di Google. Anche qui: non sappiamo se questo dipenda interamente da Xiaomi, ma nutriamo i nostri dubbi.

Conclusioni: firmare o non firmare la petizione per la MIUI 12?

C’è chi è d’accordo e chi no. La scelta è, per fortuna, soggettiva. Noi abbiamo esposto i nostri punti di vista, cercando tuttavia di rimanere più obbiettivi possibile: ci sono alcune cose su cui Xiaomi non può davvero fare nulla, mentre altre, al contrario, le può modificare. Di seguito vi lasciamo il link al reclamo, il quale ha la possibilità di firmare. Non si tratta di una petizione ufficiale, tuttavia potrebbe aiutare a smuovere qualcosa.

Gianluca Cobucci

Appassionato della tecnologia in particolare di smartphones e PC. Faccio il mio lavoro con passione e rispetto il lavoro degli altri.

Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
huhuhu
huhuhu
3 mesi fa

A parer mio dovrebbero fare una petizione per xiaomi per prendere la privacy seriamente, non queste bagianate qua

XiaomiToday.it - La community italiana per i prodotti Xiaomi
Logo