fbpx

Xiaomi Mi Note 2: Recensione Completa

Xiaomi Mi Note 2 è stato uno degli smartphone più attesi del 2016 e la sua presenza sul mercato ha suscitato pareri discordanti tra i recensori del mondo tech. Materiali pregiati e design però hanno saputo mettere d’accordo tutti. Ma scopriamolo insieme nella nostra recensione completa, ringraziando per l’invio del sample lo store on line HonorBuy.it che spedisce direttamente dall’Italia e quindi senza spese di dogana, con garanzia 24 mesi ed assistenza tutta italiana.

Xiaomi Mi Note 2 4/64gb
2 anni di assistenza in Italia. Spedizione dall'Italia
€545 €565
Xiaomi Mi Note 2: Recensione Completa
XTWINT

 

CONFEZIONE

La confezione di vendita si presenta in linea con gli ultimi standard dell’azienda cinese, pertanto minimale ma elegante. Una confezione in cartonato bianco con il logo a basso rilievo posizionato frontalmente mentre sui lati troviamo il nome del device. Nel retro invece sono riportate le specifiche tecniche principali dello smartphone. All’interno oltre ad una guida rapida in lingua cinese troviamo la spilletta per la rimozione del carrellino delle SIM, cavo USB Type-C, caricatore da parete con presa cinese con uscita a 5V = 2.5A / 9V = 2A / 12V = 1.5A che permette una ricarica rapida secondo lo standard Quick Charge 3.0 della batteria da 0 a 100% in circa 2 ore e 5 minuti. Infine a sorpresa rispetto le dotazioni classiche a cui ci ha abituato Xiaomi, troviamo una piccola cover in plastica rigida di tipo trasparente che non modifica più di tanto il design generale del Mi Note 2 ma fa presagire qualcosa di non positivo, ossia il fatto che lo stesso è molto ma molto scivoloso.

DESIGN E MATERIALI

Il design del Mi Note 2 è stato da molti paragonato al Galaxy Note 7 di Samsung anche se a mio modesto parere l’azienda Xiaomi ha saputo di gran lunga migliorarne le linee grazie anche all’adozione di materiali pregiati. Tutto il frame del telefono è realizzato in metallo in colorazione scura che mano a mano va ad assottigliarsi sui bordi, ossia dove i due vetri curvi del display si avvicinano tra loro. Presenti inoltre le piccole bande in plastica per le antenne. Sul lato sinistro del device troviamo lo slot delle SIM che ospita due SIM in formato nano con la possibilità su entrambi gli slot dell’utilizzo della rete 4G ma purtroppo non è possibile espandere la memoria attraverso schede micro SD. Sul lato destro troviamo la presenza del tasto di accensione/spegnimento e del bilanciere del volume entrambi realizzati in alluminio. Nella parte inferiore oltre all’ingresso per il cavo USB Type-C che ha funzione anche di OTG, si nota la presenza simmetrica di due piccole griglie di cui una ad uso microfono principale ed una come speaker di sistema. La parte superiore è riservata all’ingresso jack da 3.5mm per le cuffie, secondo microfono per la riduzione dei rumori nonché trasmettitore IR.

Il frontale del device ospita il bellissimo schermo dual edge da 5.7″, LED RGB per le notifiche, sensore di luminosità e prossimità, capsula auricolare e la fotocamera frontale. In basso troviamo i tasti soft touch rappresentati da due piccoli pallini retroilluminati che svolgono la funzione di Multitasking ed Indietro, ma possono anche essere invertiti tra loro nonchè disabilitati a nostro piacimento. Presente infine il tasto centrale di tipo fisico con integrato il lettore d’impronte digitali. Il tasto centrale può svolgere tutte le funzioni dei tasti classici un pò come il tasto centrale nei terminali Meizu, agendo dalle impostazioni del Sistema. Il lettore d’impronte è funzionante tramite la pressione e non attraverso lo sfioramento, il che rende lo stesso affidabile ma anche non proprio rapidissimo, e può essere utilizzato anche per bloccare alcune applicazioni. Concludiamo con il retro in cui troviamo la fotocamera posteriore leggermente sporgente rispetto la scocca (e non a filo come indicato da altri recensori), nonché il flash Led Dual Tone. Il retro completamente realizzato in vetro è ben curato nei dettagli, ma gode di uno scarso trattamento oleofobico e così la bellezza estrema del Mi Note 2 viene subito deturpata da miriadi impronte nonché viene evidente che, senza l’utilizzo della cover in dotazione, il retro del device sia soggetto a graffi. Il design e l’impiego dei materiali è uno dei punti forte ma al tempo stesso dei punti deboli di questo terminale che non offre un buon grip risultando spesso scivoloso e inutilizzabile ad una mano nonostante sia presente la funzione dal lato software. Nel complesso, visto le dimensioni di 156.2 x 77.3 x 7.6 millimetri ed un peso ben distribuito di 166 grammi, il Mi Note 2 risulta un device compatto.

DISPLAY

Il display dello Xiaomi Mi Note 2 è un’unità con diagonale da 5.7 pollici di tipo AMOLED che gode di una risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel con densità di pixel pari a 386 ppi, il quale occupa il 74.26% della scocca. Il pannello è un Dual Edge meno marcato rispetto i rivali di casa Samsung con inoltre la mancanza di gesture dedicate per arricchire l’esperienza d’uso. E questo a mio avviso è una grave mancanza perché rende vano l’utilizzo del display con doppia curvatura. I colori sono comunque ben riprodotti lasciando stupiti ogni utente di fronte la bellezza del display. A livello software sono presenti accorgimenti per la regolazione dei colori e dei contrasti anche se delle combinazioni possibili non se ne sente il bisogno poiché con l’impostazione standard il pannello offre una resa eccellente con neri assoluti e colori vivaci e luminosi. Presente inoltre la modalità Lettura ed il risveglio del display con il doppio Tap. Il sensore di luminosità lavora molto bene e risulta molto buona anche l’ampiezza da minima a massima. Il touchscreen è reattivo anche sui bordi grazie alla costruzione basata sui 10 punti touch. In sostanza un display molto bello con ottimi angoli di visuale ma poco sfruttato da parte di Xiaomi, che non integra alcuna funzione aggiuntiva.

screenshot_2016-11-29-06-07-58-975_com-antutu-abenchmark

HARDWARE

Anche nella dotazione hardware il Mi Note 2 non si risparmia. Difatti sotto la scocca troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 821 con frequenza di clock a 2.35 Ghz di tipo 64 bit (già visto su LeEco Le Pro 3) ed una GPU Adreno 530, RAM da 4 GB di tipo LPDDR4 e memoria interna da 64 GB UFS 2.0 non espandibile. Presente però sul mercato anche la versione da 6 GB RAM / 128 GB ROM. L’ottima accoppiata SOC/CPU regala un’esperienza d’uso eccezionale, garantendo prestazioni al top, reattività e zero lag. Non ho mai riscontrato rallentamenti nella fruizione di app e mai ho avuto impuntamenti. Anche dal punto di vista gaming la giocabilità è risultata eccellente anche con giochi impegnativi, con dettagli al massimo e zero riscaldamenti particolati durante l’esperienza di gioco. Il Mi Note 2 inoltre porta con se connettività Bluetooth 4.2, WiFi 802.11 b/g/n/ac con supporto a doppia banda che permette uno switch da WiFi a rete dati in modo istantaneo, presenza del modulo NFC nonché GPS, A-GPS, Glonass con un fix del segnale sempre reattivo e precisione in fase di navigazione.

AUDIO E RICEZIONE

Lo Xiaomi Mi Note 2 ha una connettività LTE-A Cat 12 con potenza fino a 600 Mbps, ma come ormai siamo abituati, è mancante la banda 20 da 800 MHz, utile per chi ha l’operatore Wind. Devo dire però che non ho mai notato questa mancanza in quanto spesso e volentieri la rete 4G era presente e funzionante dove invece altri smartphone non riuscivano. E’ possibile utilizzare 2 SIM impostando le preferenze di chiamate, messaggi o internet su una o l’altra SIM con supporto su entrambi gli slot della rete 4G. Presente inoltre la funzione VoLTE per l’aumento della qualità audio in chiamata.
Le conversazioni al telefono sono piacevoli e senza fastidiosi rumori con un audio pulito e ben definito sia in chiamata che in ricezione, con la possibilità di registrare la chiamata. L’audio dallo speaker posto nella parte inferiore dello smartphone è sopra la media, ma spesso viene attutito dalle nostre mani a causa della poca ergonomia del telefono, riproducendo fedelmente il range delle frequenze. L’ascolto in cuffia aumenta ulteriormente la qualità ed il bilanciamento del suono.

screenshot_2016-11-30-12-40-51-172_com-miui-home

SOFTWARE

Il sistema di base dello Xiaomi Mi Note 2 è Android 6.0.1 Marshmallow personalizzato dall’interfaccia proprietaria MIUI 8. La versione da noi testata è la Stable 8.0.12.0. Inutile parlare delle forti personalizzazioni che la MIUI 8 ci offre, a partire da temi, icone, suonerie e molto altro ancora. La rom in questione è solamente in lingua cinese e inglese ma basterà, dopo aver richiesto lo sblocco del bootloader, installare le rom rilasciate dal team Xiaomi.eu oppure Miui.it per avere un sistema completamente in italiano con il Play Store installato e tutti i servizi Google completamente funzionanti. Altrimenti se non volete “smanettare” con il piccolo gioiellino Xiaomi potrete comunque ricorrere all’installazione dell’applicazione More Locale 2 per avere il sistema in gran parte in Italiano ed installare l’apk Google Installer (scaricabile da qui) per avere appunto i servizi Google comprensivi del Play Store. C’è la possibilità dell’utilizzo ad una mano effettuando un piccolo swipe verso destra o verso sinistra partendo dal tasto centrale. Inoltre non mancano le nuove funzionalità introdotte dalla MIUI 8 come il Second Space per avere uno spazio riservato e privato rispetto al sistema originale: in pratica sarà come avere un secondo telefono con se a portata di mano. Presente anche il Dual Apps che permette di clonare le applicazioni come Whatsapp o Facebook permettendo così di avere due utenze all’interno di un unico smartphone. Infine immancabile è l’app Security che vi permetterà di gestire completamente permessi e notifiche di ogni singola app nonché di impostare risparmi energetici ad hoc, bloccare chiamate o SMS etc.. La navigazione web risulta rapida e senza nessun problema generale ed inoltre i video vengono riprodotti in modo fluido con supporto ai file in 4K e MKV.

BENCHMARK

FOTOCAMERA

La fotocamera posteriore, sensore Sony IMX 318 con lenti a 6 elementi, arriva ad una risoluzione di 22.46 Megapixel f/2.0 con doppio flash led a doppia tonalità. Presente lo stabilizzatore d’immagine di tipo digitale (EIS) in modo da girare video stabili con risoluzione fino a 4K. La messa a fuoco (PDAF) risulta rapida e precisa come è rapida la velocità di scatto che permette buone foto in modalità “punta e scatta”. Presente la modalità HDR che sembra lavorare molto bene con possibilità di attivazione del tutto automatica. Le foto nel complesso vengono molto bene e ricche di dettagli, anche se a volte il rumore di fondo, soprattutto in condizioni di scarsa luminosità, risulta presente. Buona la possibilità di impostare gli scatti in modalità automatica oltre alle varie modalità presenti nel software ormai classico di Xiaomi. La fotocamera frontale, sensore Sony IMX 268 con lenti a 5 elementi, ha una risoluzione da 8 Megapixel f/2.0 con presenza dell’autofocus, funzione non sempre presente negli altri top di gamma. Anche in questo caso la fotocamera regala buoni scatti in condizioni di buona luminosità nonché selfie di ottima qualità. I video possono essere girati con risoluzione fino a 4k a 30 fps con supporto EIS che svolge molto bene il proprio lavoro. Presenti inoltre le modalità di Time Lapse e Slow Motion.

BATTERIA

La batteria integrata ha una capacità da di 4070 mAh che permette di arrivare tranquillamente a fine giornata con una circa il 25% di carica residua con uso medio / intenso permettendovi di prolungare l’autonomia a quasi due giorni completi nel caso facciate un uso più blando dello smartphone. Ad ogni modo la ricarica rapida Quick Charge 3.0 vi porterà da 0 a 100 in circa 2 ore e 5 minuti. Una mia giornata classica, con navigazione web, visualizzazione filmati su YouTube, 3 account mail in push, Whatsapp, Telegram, Facebook e circa 1 ora di chiamate mi hanno garantito di arrivare appunto alle ore 18.00 (partendo alle 17.00 del giorno prima) con un 4% di carica residua con 6 ore e 30 minuti di schermo acceso. Insomma il connubio tra processore poco energivoro ed ottimizzazione MIUI 8 garantisce un’autonomia di ottimo livello.

PREZZO

Lo Xiaomi Mi Note 2 viene venduto a 549 € dallo store on line HonorBuy.it che spedisce direttamente dall’Italia entro massimo 48 ore con garanzia italiana di 2 anni ed assistenza tutta italiana. Forse il prezzo è uno dei più cari rispetto ai device a cui Xiaomi ci ha abituati ma decisamente inferiore rispetto a tutti i top di gamma attualmente in commercio, giustificato anche dai materiali di sicuro pregio utilizzati nella realizzazione del terminale.

CONCLUSIONI

Lo Xiaomi Mi Note 2 offre performance di alto livello, un design sicuramente elegante ed un’autonomia da fare invidia a molti smartphone appartenenti alla stessa categoria di prezzo. Forse il comparto fotocamera è un pò sotto tono rispetto il resto delle potenzialità che offre il Mi Note 2, cosa che invece i diretti concorrenti tendono ad esaltare nei loro device. Tutto sommato però la costruzione raffinata e le performance impeccabili declamano il Mi Note 2 uno dei migliori smartphone del 2016.

Xiaomi Mi Note 2 4/64gb
2 anni di assistenza in Italia. Spedizione dall'Italia
€545 €565
Xiaomi Mi Note 2: Recensione Completa
XTWINT
8.5 Punteggio totale
Xiaomi Mi Note 2

Uno dei migliori smartphone del 2016 dal design curato ed elegante. Grazie all'impiego di materiali nobili e la presenza di hardware al top lo smartphone si posiziona in diretta concorrenza con i grandi produttori più blasonati che devono cominciare a temere l'azienda cinese.

CONFEZIONE
7.5
DESIGN E MATERIALI
9
DISPLAY
9
HARDWARE
9.5
AUDIO E RICEZIONE
8.5
SOFTWARE
8.5
FOTOCAMERA
8
BATTERIA
8.5
PREZZO
8
PROS
  • Design Raffinato
  • Materiali e Costruzione
  • Hardware
  • Ottimizzazioni Software
  • Autonomia della Batteria
CONS
  • Tendenzialmente Scivoloso
  • Memoria Non Espandibile
  • Mancanza Della Banda 800 MhZ
Add your review  |  Read reviews and comments
Coupon BangGood GearBest

Telegram LogoT’interessano le OFFERTE? Segui il nostro Canale TELEGRAM! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

2
Commenta

avatar
1 Argomenti
1 Risposte agli argomenti
0 Followers
 
Commento con più reazioni
Il commento più attivo
2 Commento dell'autore
Emanuele IafullaHany Commenti recenti dell'autore
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Hany
Ospite
Hany

Mi potete confermare il difetto del display? Tende sull’azzurro? E poi la versione 6gb global ha la banda 20? Grazie

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0

Like us!