Best seller
T'interessano le OFFERTE? Risparmia con i nostri coupon su WHATSAPP o TELEGRAM!

XIAOMI 13T – Quando la “perfezione” è alla portata di tutti

Siamo quasi giunti al termine di questo 2023 e dopo mesi di smartphone tutti abbastanza simili e con prezzi fuori mercato, ecco che Xiaomi cala l’asso con il lancio della serie 13T, di cui oggi vi porto in recensione il modello “base”, che a mio avviso è quello da comprare assolutamente, perchè a volte il suffisso PRO è solo marketing. Detto ciò non perdiamo ulteriore tempo e partiamo con la recensione di Xiaomi 13T.

Xiaomi 13T 8/256GB
In vendita su MiStore
449,90€ 699,90€
XIAOMI 13T – Quando la “perfezione” è alla portata di tutti
ITALIARIFLESSA
⚠️ Se il coupon fosse scaduto, cerca quello aggiornato sul nostro Canale Telegram

COSTRUZIONE E MATERIALI

Innegabile che il design di Xiaomi 13T ha il suo fascino, seppur le considerazioni su tale aspetto cambiano a seconda della finitura presa in considerazione. Infatti abbiamo a disposizione una variante con scocca realizzata in pelle vegana, che dona un aspetto premium ma soprattutto evita l’effetto delle impronte lasciate invece sulla variante con scocca in vetro, costringendo l’utente o ad utilizzare una cover oppure a girare con un panno per pulire il retro in vetro, su cui risulta assente un trattamento oleofobico contro impronte e sporco. Noi naturalmente stiamo provando la variante base, di colore nero, che proprio con il retro in vetro specchiato non ci ha convinto per la questione “pulizia” risultando davvero troppo soggetto a catturare lo sporco ed il grasso delle impronte digitali. A parte questo la costruzione è impeccabile, vantando un profilo in metallo.

Per quanto riguarda dettagli più tecnici, stiamo parlando di uno smartphone dalle dimensioni generose, perché lo spessore è da 8,49 mm (lunghezza 162,2 e larghezza 75,7 mm) e il peso di 197 grammi, ma la sensazione che si ha maneggiandolo è buona riscontrando un buon bilanciamento del peso lungo tutto l’asse del telefono, considerando la sporgenza significativa del blocco delle fotocamere sul posteriore. Tornando ai profili realizzati in metallo, troviamo quello sinistro pulito mentre sulla destra abbiamo i consueti tasti di accensione/spegnimento e bilanciere del volume. Sul profilo superiore trovano spazio un doppio microfono per la riduzione dei rumori in chiamata, trasmettitore IR e feritoia per il secondo speaker in quanto quello principale è sito nel profilo inferiore, accompagnato dal microfono principale, ingresso Type-C per ricarica con supporto OTG (niente uscita video) e slot SIM in grado di ospitare 2 SIM in formato nano ma nessuna possibilità di espansione della memoria tramite micro SD. Altro dettaglio tecnico interessante di Xiaomi 13T è la certificazione IP68, per la protezione da acqua e polvere.

DISPLAY

Lo schermo di Xiaomi 13T è un vero punto di forza, costituito da un pannello piatto AMOLED da 6.67″ con risoluzione Full HD+ (2712×1220 pixel 446 ppi) in formato 20:9, la cui frequenza di aggiornamento arriva fino a 144 Hz, mentre se si considera la reattività al tocco, bisogna registrare un dato notevole, quello di 480 Hz. Questo schermo supporta tutti gli standard avanzati, sfruttati dalle piattaforme di streaming video, come Dolby Vision e HDR Pro/ HDR 10/ HDR10+, ma soprattutto beneficia di un profilo colore completo DCI-P3 e luminosità di picco che arriva a 2600 nit.

Parliamo di un display True Color protetto da vetro Corning Gorilla Glass 5 in grado di offrire anche un oscuramento PWM a 2880 Hz, oltre che ad una comoda funzione che tiene sempre attivo lo schermo se guardato, ma soprattutto l’effetto WOW è garantito anche da cornici sottili e simmetriche sui 4 lati. Insomma una serie di sigle e numeri per dire che Xiaomi 13T con il suo display è in grado di offrire un’esperienza multimediale da top di gamma, con una visibilità eccellente anche alla luce diretta del sole, in grado di donare la migliore esperienza visiva su piattaforme di streaming e non solo. Non manca poi la funzione Always On Display, ma in parte castrata poichè non potremmo interagire con le notifiche. Infinse segnalo, seppur non sia una caratteristica vera e propria del display, la presenza del sensore biometrico sotto il pannello, per lo sblocco del dispositivo tramite impronte digitale che ha anche funzione di misuratore della frequenza cardiaca, la cui reattività e precisione è davvero egregia.

PROCESSORE E MEMORIA

Prezzo da medio di gamma ma prestazioni top, grazie all’impiego del processore MediaTek Dimensity 8200 Ultra, un SoC con processo produttivo a 4nm e clock massimo a 3.1 GHz a cui si accompagna la GPU Mali G610 mentre le memorie RAM, con tagli da 8 oppure 12 GB sono di tipo LPDDR5. Infine lo storage, non espandibile, ha unica misura da 256 GB di tipo UFS 3.1.

E prima che pensiate alla scelta del processore su Xiaomi 13T come ad uno scivolone da parte del brand, posso dirvi che in realtà la CPU in questione si è rivelata all’altezza all’altezza dei concorrenti Qualcomm, con comportamenti ottimi sia in termini di prestazioni che nei benchmark, raggiungendo ad esempio oltre 900K di punteggio AnTuTu. Durante il mio utilizzo quotidiano, anche sotto stress, non ho mai ravvisato alcun tipo di surriscaldamento, impuntamento, tentennamento o altro, anzi ho percepito velocità elevata e reattività immediata, grazie anche all’ottimizzazione che Xiaomi ha riservato a questo esemplare, mentre le temperature sono sicuramente messe a freno da una camera di vapore in acciaio inossidabile da 5.000 mm2 + lamine in grafite multistrato.

Insomma Xiaomi 13T, che lo usiate in modo standard oppure che lo stressiate anche con del buon gaming ad alte prestazioni grafiche, rimane sempre pronto a compiere i compiti richiesti nel miglior modo possibile.

AUDIO E CONNETTIVITA’

Parlando di gaming, una parte importante dell’esperienza è senza dubbio dettata dall’audio che su Xiaomi 13T è espresso in modo stereo con pieno supporto all’effetto spaziale Dolby Atmos e certificazione Hi-Res Audio. Ho trovato un perfetto bilanciamento delle tonalità medio-alte arricchite dalla corposità dei bassi. Peraltro la modalità stereo funziona anche in vivavoce durante le chiamate.

A proposito di chiamate, non dovete temere nulla perchè abbiamo a corredo il sensore di prossimità fisico. In termini di connettività lo smartphone si avvale della rete 5G NSA+SA su entrambi gli slot, ma all’occorrenza potete usufruirne anche su una terza SIM, in quanto abbiamo a disposizione la tecnologia e-SIM. Personalmente non ho potuto valutare in termini di velocità il 5G ma posso dire che ho sempre beneficiato del segnale 4G+ raggiungendo velocità che vanno oltre i 300 Mbps. Non manca poi un modulo WiFi 6, il nuovo standard Bluetooth 5.4 con supporto al codec LDAC, NFC ed infine GPS L1+L5, che ho particolarmente apprezzato per la rapidità e precisione anche nei cambi repentini di direzione e nella navigazione a piedi in città con tanti palazzi a schermare il segnale.

COMPARTO FOTOGRAFICO E PRESTAZIONI FOTO/VIDEO

Vantare una collaborazione con l’azienda leader nel mondo della fotografia, ovvero Leica, non è da tutti, soprattutto se consideriamo che Xiaomi 13T appartiene alla fascia medio-alta del mercato. Ma andiamo per gradi, presentando la fotocamera principale, che vanta un sensore Sony IMX707 da 50MP stabilizzato otticamente, con focale equivalente ad un 24mm ed apertura f/1.9 a cui si accompagna una fotocamera teleobiettivo da 50MP, ma questa volta il sensore è di OmniVision e nello specifico l’OV50D, con focale equivalente ad un 50mm ed apertura f/1.9, in grado di raggiungere uno zoom digitale fino a 20X.

Rimane poi la terza ottica sul posteriore, una 12MP ultrawide con FOV 119° la cui lunghezza focale equivale ad un 15mm con apertura f/2.2 mentre la camera selfie si affida ad un sensore da 20MP f/2.2. Solo quest’ultima lente non è marchiata Leica mentre le tre sul retro sono obiettivi Leica VARIO-SUMMICRON. Senza entrare in troppi tecnicismi, di cui a volte anche io fatico la comprensione, posso dire che la collaborazione tra i due brand su questo 13T è stata epocale, inserendo un numero elevato di lenti per la riduzione, quanto più possibile, di ogni penalizzazione fotografica, come ad esempio i riflessi in controluce.

A livello software troviamo profili colore Leica Vibrant e Authentic, per cattura di colori con saturazione tipica della condivisione sui social, oppure colore naturali, ma non manca la possibilità dello scatto in RAW, registrazione video HDR, scatti ritratto con emulazione di ottiche Leica con focali professionali (Obiettivo documentario da 35 mm, Obiettivo bokeh a spirale da 50 mm, Obiettivo con messa a fuoco morbida da 90 mm), la possibilità di utilizzare un teleprompter integrato, ma anche associare altri dispositivi da utilizzare come telecomandi remoti per il controllo della fotocamera oltre a tanti filtri ed effetti.

Ma a parte ciò a noi interessa la resa per foto e video. Partendo da quest’ultimi, sono rimasto decisamente impressionato dalla stabilizzazione e dalla messa a fuoco, rapida e cinematografica, ma non sono stato convinto dal fatto che il cambio di focale durante una registrazione è possibile solo a risoluzione 30fps oltre al fatto che il cambio tra un’ottica e l’altra è decisamente troppo marcato. Le foto vengono davvero bene, ricche di dettagli e anche quando c’è poca luce, Xiaomi 13T si comporta molto bene ma il meglio di sè sembra darlo soprattutto nella cattura di soggetti in modalità portrait, con un ottimo sfocato. Questo smartphone non è un camera phone ma è in assoluto il miglior device sotto i 500 euro per scattare foto e registrazione video anche in maniera professionale.

BATTERIA E SOFTWARE

Xiaomi 13T al netto di quanto raccontato sino ad ora potrebbe far pensare che in termini di autonomia non sia un campione. Eppure si distingue anche in questo ambito, contando su una capiente batteria da 5000 mAh che riesce a garantire una giornata piena di utilizzo portandovi a sera con almeno il 15/20% di carica residua. Valori non strabilianti, concordo, ma avete a disposizione una potenza di ricarica che arriva a 67W, che in soli 42 minuti vi permette di ricaricare lo smartphone da 0 al 100%.

Quindi se la sera dovete uscire di casa, con soli 15 minuti (il tempo di una doccia) potrete dare quel boost di ricarica del 50%, garantendovi la serata senza rimanere a secco. Assente invece la ricarica wireless.

Per quel che concerne il software, a bordo di questa meraviglia targata Xiaomi troviamo la MIUI 14, su base Android 13 e patch di sicurezza aggiornate ad ottobre 2023. Non mi dilungherò molto su questo aspetto, poichè la MIUI la conosciamo ad occhi chiusi ma soprattutto perchè con il nuovo anno il 13T sarà uno di quei smartphone ad aggiornarsi alla nuova HyperOS. Posso però dirvi che rispetto alle generazioni passate di MIUI, qui non troviamo alcun micro bug, niente di niente, mantenendo però fede a tutte le personalizzazioni che hanno reso celebre l’interfaccia secondo Xiaomi ed aggiungo che la nuova politica di aggiornamento di Xiaomi promette 4 major update e 5 anni di patch di sicurezza. L’unico vero “problema” è la presenza di bloatware all’avvio, tutti disinstallabili, ma comunque da segnalare.

Xiaomi 13T 8/256GB
In vendita su MiStore
449,90€ 699,90€
XIAOMI 13T – Quando la “perfezione” è alla portata di tutti
ITALIARIFLESSA
⚠️ Se il coupon fosse scaduto, cerca quello aggiornato sul nostro Canale Telegram

QUANTO COSTA E CONCLUSIONI

Se avessi dovuto consigliarvi Xiaomi 13T al prezzo di lancio (699 euro) non lo avrei fatto, ma al prezzo attuale disponibile sia sul sito ufficiale che sullo shop Amazon, ovvero 499 euro vi dico che sareste dei pazzi a non acquistarlo se siete alla ricerca di uno smartphone affidabile, concreto, performante e soprattutto gratificante sotto ogni ambito. Un prezzo decisamente competitivo per uno smartphone che ha alcuni difetti ma che diventano secondari rispetto ad esempio alla qualità delle fotocamere, la durata della batteria , insomma alla bontà complessiva del prodotto del brand asiatico. Aggiungo infine, cosa da non sottovalutare di questi tempi, che l’esperienza di unboxing è completa, inserendo in confezione il caricatore a 67W, cavo di ricarica e trasferimento dati, spillo rimozione SIM, manualistica ma anche cover di protezione in silicone trasparente e pellicola display già pre-applicata. Ora siete convinti ancora di più a prenderlo considerando che smartphone da 1500 euro si limitano a darvi solo il cavo di ricarica?

9 Punteggio totale
XIAOMI 13T

Xiaomi 13T si inserisce a cavallo tra un medio gamma ed un top di gamma, vantando il prezzo di uno e le prestazioni e resa dell'altro. Il prodotto è affidabile e completo, con un costo d’ingresso di 499 euro, più che a fuoco per tutto quello che è in grado di svolgere. Un camera phone senza svenarsi, un gaming phone senza vendere un rene, un campione di affidabilità senza dover essere degli ingegneri. Insomma lui è il miglior smartphone del 2023.

CONFEZIONE
9.1
DESIGN E MATERIALI
8.9
DISPLAY
9.8
HARDWARE
8.8
AUDIO
9.1
RICEZIONE
9.1
SOFTWARE
8.6
FOTOCAMERA
9.4
BATTERIA
8.6
ERGONOMIA
7.5
ESPERIENZA UTENTE
10
PREZZO
9.2
PROS
  • DISPLAY TOP PER LA FASCIA DI PREZZO
  • AUTONOMIA INVIDIABILE E RICARICA 67W
  • IP68
  • MIUI 14 FLUIDA E SENZA INTOPPI
  • PRESTAZIONI DA TOP DI GAMMA
CONS
  • NO RICARICA WIRELESS
  • SCARSO TRATTAMENTO OLEOFOBICO SUL POSTERIORE
  • ALWAYS ON DISPLAY POCO SMART
  • NIENTE USCITA VIDEO
Add your review  |  Read reviews and comments
Emanuele Iafulla
Emanuele Iafulla

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest

2 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Gary
Gary
2 mesi fa

Hi. Thanks for this complete review. Is it widevine L1?

XiaomiToday.it
Logo