Xiaomi vince la causa contro il governo US: rimossa dalla blacklist

Nel gennaio di quest’anno, il governo degli Stati Uniti ha improvvisamente annunciato che avrebbe incluso 9 società cinesi nella “Lista delle compagnie dell’esercito cinese” e avrebbe limitato agli investitori statunitensi il commercio dei titoli di queste società, tra queste c’era anche Xiaomi.

Xiaomi vince la causa contro il governo US: rimossa dalla blacklist

L’azione del governo statunitense aveva anche causato un forte calo del prezzo delle azioni Xiaomi, con perdite cumulative superiori al 30% in una sola volta. Xiaomi aveva ovviamente smentito immediatamente e aveva citato in giudizio il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e la tesoreria degli Stati Uniti presso il tribunale del distretto di Columbia il 31 gennaio.

Bene, oggi secondo gli ultimi rapporti, Xiaomi Group e il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti hanno nuovamente pubblicato un “Joint Status Report”, ovvero un rapporto congiunto sullo stato della situazione, dichiarando che le due parti hanno finalmente raggiunto un accordo.

xiaomi

Il documento mostra che il governo degli Stati Uniti e il gruppo Xiaomi hanno concordato di risolvere pacificamente la causa. Il Dipartimento della Difesa e altri imputati hanno anche convenuto che è opportuno adottare una risoluzione finale per rimuovere il Gruppo Xiaomi dalla blacklist militare e le due parti negozieranno e redigeranno contenuti specifici sulla risoluzione finale, la quale dovrebbe essere presentata al tribunale entro il 20 maggio.

Ciò significa che la causa di Xiaomi contro il governo degli Stati Uniti è stata vinta e Xiaomi non sarà più limitata dagli Stati Uniti.

Già a marzo, il tribunale degli Stati Uniti aveva ritenuto inappropriato che Xiaomi fosse stata elencata come impresa militare. Il 12 marzo aveva infatti emesso un’ingiunzione temporanea e aveva sospeso l’identificazione di Xiaomi come impresa militare cinese, con un ordine esecutivo e revoca delle restrizioni all’acquisto e alla detenzione di azioni Xiaomi da parte di investitori americani.

In conclusione, la vittoria di Xiaomi ha finalmente rivendicato le aziende cinesi che durante il governo di Trump hanno subito diversi attacchi.

Tags:

Pierpaolo Figuccia

Nerd, appassionato di tecnologia, fotografia, video maker e gamer. E ovviamente adoro i prodotti Xiaomi! Available on Twitter.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo