T'interessano le OFFERTE? Risparmia con i nostri coupon su WHATSAPP o TELEGRAM!

2020: Odissea nella Xiaomi smart factory portata avanti da soli robot

Xiaomi è una azienda tech e questo lo sappiamo tutti. Ma quanto tech? E’ ovvio che una gran parte del processo produttivo di uno smartphone, qualsiasi sia il brand, è seguito più o meno assiduamente da un essere umano. Ma se questo cambiasse nei prossimi anni? E’ una domanda un po’ scontata in quanto sappiamo che sarà così di certo, ma sembra che Xiaomi abbia bruciato i tempi. Nella giornata in cui è stato presentato Xiaomi Mi 10 Ultra, Lei Jun ha presentato anche la prima smart factory completamente automatizzata. E’ qui che è nato il nuovo flagship.

Xiaomi smart factory: la prima fabbrica del brand completamente automatizzata portata avanti solamente da robot…siamo nel futuro!

Vi starete chiedendo il perché del titolo che rimanda a “2001: Odissea nello spazio” di Stanley Kubrick. Beh, lo capirete vedendo il video che il brand ha rilasciato proprio l’altro ieri. In questa clip viene presentata, utilizzando la celeberrima colonna sonora del film, la Xiaomi smart factory, ovvero la prima fabbrica portata avanti solamente da robot. Non tutti gli smartphones verranno prodotti in questa fabbrica smart nata a Yizhuang (sud di Pechino) bensì solo i top di gamma, ovvero gli high-end. Ma perché creare una fabbrica del genere? Vediamo il video e capiamo i motivi.

 

La musica ci porta nel futuro, che in realtà è il presente. Cominciamo con qualche numero: 18.600 metri quadrati e un investimento di 600 milioni di yuan, circa 75 milioni di Euro. Queste le cifre con cui l’azienda ha iniziato un percorso che la porterà a risparmiare sia in termini di tempo che di denaro. Infatti, secondo quanto riferito dal CEO dell’azienda, i motivi per i quali si è deciso di portare avanti questo progetto high tech sono tre:

  1. aumentare la produzione annua di smartphones in Cina, avvalendosi dell’intelligenza artificiale e delle macchine;
  2. fare ricerca di nuove tecnologie, nuovi materiali e nuovi processi costruttivi;
  3. automatizzare la produzione al fine di utilizzare meno persone possibili: questo è un dato importante poiché permetterebbe, alla fine della fiera, di abbattere i costi di produzione e di conseguenza anche quelli di vendita dei dispositivi prodotti dal brand.

xiaomi smart factory con robot

Calibrazione automatica, intelligenza artificiale, autotest: queste le parole chiave della fabbrica smart di Xiaomi. Le macchine al suo interno sono in grado di imparare durante il processo produttivo e ottimizzare i tempi di produzione. Al momento solamente Xiaomi Mi 10 Ultra è l’unico smartphone prodotto in questa fabbrica ma il CEO del colosso cinese ha ammesso che entro dicembre sarà dato il via alla produzione di massa dei dispositivi high-end. Un numero per finire: 60 smartphones prodotti in 60 secondi complessivamente, oltre il 60% più efficiente rispetto alle fabbriche tradizionali.

Xiaomi Mi 10 16,9 cm (6.67") 8 GB 256 GB Doppia SIM 5G USB Tipo-C Grigio Android 10.0 4780 mAh 10, 16,9 cm (6.67"), 8 GB, 256 GB, 108 MP, Android 10.0, Grigio
🇪🇺Spedizione Veloce GRATUITA da Spagna (NO dogana)✈
186,97€
VY5N41E211
⚠️ Se il coupon fosse scaduto, cerca quello aggiornato sul nostro Canale Telegram

Fonte | Xiaomi

Gianluca Cobucci
Gianluca Cobucci

Appassionato di codice, lingue e linguaggi, interfacce uomo-macchina. Tutto ciò che è evoluzione tecnologia è di mio interesse. Cerco di divulgare la mia passione con la massima chiarezza, affidandomi a fonti certe e non "al primo che passa".

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo