fbpx

Xiaomi Redmi Note 4: recensione completa

La serie Redmi ha sempre suscitato successo tra gli utenti e così dopo il campione di vendite Redmi Note 3, Xiaomi riprova a bissare con un degno successore, il quale porta innovazioni importanti ad un prezzo comunque contenuto. Ringraziamo lo store online HonorBuy.it per l’invio del sample. Ma non perdiamo ulteriore tempo e scopriamo insieme il Redmi Note 4 nella nostra recensione completa.

Xiaomi RedMi Note 4
2 anni di garanzia con riparazione in Italia - Spedizione in 24 ore dall'Italia
€163 €168
Xiaomi Redmi Note 4: recensione completa
XTWINT

 

CONFEZIONE

La confezione di vendita risulta molto semplice seppur curata riportando l’iconografia del modello sui due lati mentre sulla parte frontale troviamo l’immagine del Redmi Note 4 nelle tre colorazioni disponibili, oro, argento e grigio (il colore da noi in test). All’interno la dotazione è la classica a cui Xiaomi ci ha abituati fornendo oltre naturalmente al device, anche il cavo micro USB, il caricabatteria con uscita 5V/2A con presa cinese (dovrete munirvi pertanto di adattatore) e spilla per l’estrazione del carrello delle SIM.

unboxing

DESIGN E MATERIALI

Xiaomi Redmi Note 4 ha un corpo monoscocca interamente in metallo spazzolato, ripreso quasi totalmente dal Redmi Pro, ad eccezione di una banda superiore ed una inferiore in plastica per favorire la ricezione dell’antenna integrata. Su tutto il frame abbiamo una doppia fresatura lucida, che si accentua maggiormente ai quattro spigoli più stondati, ed aumenta il grip esaltandone l’aspetto premium.

Sul retro troviamo la fotocamera da 13 megapixel posizionata perpendicolarmente al sensore di impronte digitali leggermente incavo alla scocca ed il doppio flash led, entrambi gli elementi godono anch’essi della fresatura lucida di cui sopra. Il lato sinistro ospita il carrellino delle due SIM, una in formato micro ed una in formato nano, oppure si può estendere la memoria interna con una scheda micro SD fino a 128 GB perdendo la funzionalità dual SIM. Sul lato destro troviamo invece tasto di accensione/spegnimento e bilancere del volume entrambi in metallo.

Nella parte inferiore troviamo l’ingresso per la ricarica in formato standard micro USB con supporto OTG, e due griglie simmetriche che ospitano lo speaker di sistema (destra) e il microfono principale (sinistra). La parte superiore è dedicata all’ingresso per gli auricolari, trasmettitore IR per comandare Tv e Set Top Box etc.. nonchè il secondo microfono per la riduzione dei rumori. Sul frontale dello smartphone troviamo la fotocamera secondaria con risoluzione 5 megapixel, un piccolo led di notifica multicolore, capsula auricolare ed i vari sensori di luminosità, prossimità etc.. nonchè uno spettacolare display da 5.5 pollici risoluzione Full HD con stondatura di tipo 2.5D.

Infine i tasti di tipo touch sono disegnati sulla scocca ma sono piacevolmente retroilluminati restituendo un buon feed della vibrazione. Il peso complessivo del device risulta pari a 175 grammi che seppur non esiguo non crea problemi nella portabilità quotidiana. Le finiture sono state effettuate con un’attenzione quasi maniacale e la qualità costruttiva rendono il Redmi Note 4 un device solido e robusto.

DISPLAY

Il display è uno dei punti di forza dello Xiaomi Redmi Note 4. Un pannello da 5.5 pollici con risoluzione FHD 1920×1080 pixel 403 PPI di matrice IPS che appaga in ogni contesto. La fedeltà cromatica è davvero impeccabile così come la luminosità risulta molto buona, anche se personalmente ho trovato un po pigro la regolazione automatica alle condizioni di luce. I colori appaiono brillanti e ben bilanciati ed anche i neri sono abbastanza profondi, così come la visibilità diretta sotto la luce del sole risulta molto buona, con possibilità di tarare i colori e la rispettiva saturazione tramite software anche se non ho mai sentito la necessità di farlo.

Il touch risulta perfetto e sensibile confermato dal supporto a 10 tocchi contemporaneamente. Scarso risulta il trattamento oleofobico trattenendo molto le impronte e lo sporco in genere. Presente la possibilità di accendere lo schermo con un doppio tap, ma non di ribloccarlo allo stesso modo. Infine a livello software è presente la funzione lettura utile per la notte in quanto la vista tende ad affaticarsi meno.

HARDWARE

A muovere lo Xiaomi Redmi Note 4 ci pensa il processore MediaTek MT6797, meglio conosciuto come Helio X20, decacore con architettura a 64 bit tri-cluster così suddiviso: Dual-core 2.1 GHz Cortex-A72 + Quad-core 2.0 GHz Cortex-A53 + Quad-core 1.4 GHz Cortex-A53. A supporto troviamo anche 3 GB di RAM LPDDR3 a 933 MHz che garantiscono stabilità in molteplici occasioni. 64 GB è la memoria interna disponibile di tipo eMMC 5.1 peraltro espandibile tramite micro SD fino a 128 GB, nonchè il supporto all’OTG farà pensare al Redmi Note 4 come un device dalla memoria infinita in cui custodire film, musica, video e quant’altro vogliate.

Anche in attività più stressanti quali il gaming lo smartphone non mostra segni di cedimento o difficoltà grazie anche alla GPU Mali T880 MP4 a 700 MHz che garantisce un buon framerate seppur il device non risenta di particolari surriscaldamenti. Xiaomi Redmi Note 4 gode anche di connettività LTE fino a 150 Mbps , Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac a doppia banda (2.4/5 GHz) con aggancio molto rapido ed una buona copertura del segnale, Bluetooth 4.2 con A2DP/LE. Va segnalato la mancanza del sensore NFC e della banda 20 in LTE (ossia quella a 800 MHz) limitando quindi le connessioni in 4G soprattutto per chi ha l’operatore Wind.

La geolocalizzazione è affidata al modulo GPS di tipo A-GPS/GLONASS/BeiDou sempre pronto con fix rapidissimi ed un’ottima gestione del segnale. Il lettore di impronte digitali posto sul retro è risultato veloce e preciso nello sblocco nonché può essere utilizzato per bloccare l’accesso alle applicazioni da occhi indiscreti e scattare fotografie/video. Infine il trasmettitore IR, spesso trascurato nelle recensioni, permetterà di comandare più dispositivi tra cui TV, lettori DVD ed addirittura fotocamere permettendovi di avere in un solo dispositivo tutti i telecomandi di casa.

AUDIO E RICEZIONE

Il Redmi Note 4 ha uno slot che ospita due schede SIM di cui una in formato micro ed una in formato nano con la possibilità di espansione della memoria a patto di rinunciare al dual SIM che in compenso da la possibilità di poter usufruire della rete 4G LTE su entrambi gli slot. La gestione delle due SIM è in classico stile MIUI, pertanto è presente la possibilità di differenziare le suonerie o le notifiche per singola SIM, impostare o meno una scheda predefinita per le chiamate o sms.

Xiaomi RedMi Note 4
2 anni di garanzia con riparazione in Italia - Spedizione in 24 ore dall'Italia
€163 €168
Xiaomi Redmi Note 4: recensione completa
XTWINT

L’audio in chiamata sia in ricezione che in invio risulta pulito ed equilibrato. Lo speaker mono posto nella parte inferiore della scocca se utilizzato come vivavoce risulta leggermente sottotono mentre svolge egregiamente il suo lavoro garantendo un buon livello di volume se utilizzato per l’ascolto di musica o in riproduzione video. Come sempre l’ascolto in cuffia risulta di standard elevati grazie anche alla possibilità di ottimizzare il suono via software in base agli auricolari adoperati. Il valore SAR del Redmi Note 4 è pari a 0.56W/KG.

SOFTWARE

MIUI 8.1 su base Android 6.0 Marshmallow è la ROM che da vita al Redmi Note 4. La versione con cui è arrivato il sample è la 8.1.2.0 Stabile che non ha mai dato alcun problema ma dopo pochi giorni di utilizzo c’è stato notificato dal sistema un aggiornamento alla versione 8.1.4.0 Stabile attualmente ancora in uso. L’interfaccia non integra un app drawer ma offre molte funzioni particolari ed uniche quali il Dual App, per duplicare qualsiasi applicazione vogliate, oppure il Second Space per avere due spazi personali a disposizione, magari uno dedicato alla vita privata e l’altro a quella lavorativa. A livello grafico è possibile personalizzare interamente il sistema grazie ai temi scaricabili dallo store MIUI.

Presente la modalità bambino per restringere l’utilizzo dello smartphone solo ad alcune app e funzioni selezionate, oppure la modalità semplificata in modo da poter far utilizzare lo smartphone anche a persone più anziane o meno pratiche. Utile anche la funzione Anti-disturbo, per quietare le notifiche durante orari stabiliti (attivabile anche tramite Mi Band), così come è possibile effettuando uno swipe,partendo dal pulsante Home verso destra/sinistra, ridurre lo schermo per l’utilizzo ad una sola mano.

E’ possibile attivare la QuickBall, una piccola sfera fluttuante la quale permette oltre alle funzioni classiche dei tasti anche di associare opzioni nonché effettuare screenshot etc.. A livello multimediale sono supportati i file MKV ma senza codec audio, riprodotti in modo fluido e con audio i file in UHD, mentre per file in 4K non viene riprodotto il video ma solo la traccia audio. La ROM da noi testata è stata già ripulita da ogni cineseria presente di base, forse una fortuna in quanto già troviamo preinstallato il Play Store con i vari servizi Google annessi e perfettamente funzionanti. Inoltre non ho mai riscontrato problemi di ricezione notifiche da nessuna delle applicazioni installate. Il software pertanto permette un’adattabilità del Redmi Note 4 verso ogni tipologia di utente, dal più smanettone a quello meno esperto.

BENCHMARK

FOTOCAMERA

La fotocamera principale è un’unità da 13 Megapixel con apertura f/2.0 con autofocus PDAF, stabilizzatore digitale e doppio flash LED dual tone. Frontalmente invece troviamo una fotocamera da 5 Megapixel con apertura f/2.0. In condizioni di buona luminosità gli scatti ottenuti sono buoni ma con il calar della luce la qualità finale scende bruscamente restituendo foto con forte rumore di fondo e colori sfalsati, purtroppo non trascurabile vista l’entità.

Anche l’utilizzo del flash tende a bruciare i dettagli dei soggetti ripresi. A livello software l’interfaccia presenta la funzione di HDR automatico che risulta un ottimo aiuto in alcune condizioni, l’applicazione di molteplici filtri in tempo reale ed alcune modalità di scatto tra cui quella manuale che però fornisce solo il controllo sul bilanciamento del bianco e sui valori ISO. E’ possibile entrare in modalità fotocamera premendo due volte velocemente il tasto Volume –, in modo da poter scattare fotografie al volo.

Purtroppo la scarsa qualità delle foto si ripresenta anche con la camera frontale che può solo regalare selfie da social e nulla più. I video possono essere registrati con risoluzione fino a 1080p a 30 fps e seppur presente lo stabilizzatore digitale, questo sembra comunque non fare alcuna differenza. Il software offre la possibilità di girare video in slow motion o in time lapse ma ad ogni modo anche la resa finale dei video non è proprio eccelsa seppur migliore rispetto le foto. Lo zoom si spinge fino ad un 4X mentre la messa a fuoco seppur non rapidissima sembra lavorare bene.

BATTERIA

La batteria del Redmi Note 4 ha una capacità di 4100 mAh non removibile che garantisce poco meno di 1 giorno e 10 ore di autonomia con un uso stress quotidiano, autonomia che può essere aumentata ulteriormente grazie alla presenza dei risparmi energetici integrati nella ROM Stabile che già di per se risulta ottimizzata al cento per cento.

Anche sotto stress, come in situazioni di gaming, la batteria non sembra risentirne particolarmente. A titolo di esempio sono riuscito ad ottenere 7 ore e 19 minuti di schermo acceso avendo ancora a disposizione una carica residua pari al 13%. Peccato non sia presente il supporto alla ricarica rapida, in quanto ci vogliono circa 2 ore e mezza per ricaricare completamente lo smartphone.

PREZZO

Xiaomi Redmi Note 4 è uno smartphone che non ha nulla da invidiare a modelli più famosi, e seppur inserendosi nella fascia media del mercato le prestazioni che offre lo rendono paragonabile ad alcuni top di gamma. Il rapporto qualità / prezzo risulta pertanto interessante per gran parte degli utenti che ricercano in uno smartphone affidabilità, prestazioni e solidità.

CONCLUSIONI

Lo Xiaomi Redmi Note 4 è uno smartphone che risulta completo ed affidabile in tutte le situazioni, rivelandosi un punto di riferimento per gli utenti che ricercano un prodotto nella fascia di mercato in cui si colloca. Autonomia e performance sono convincenti così come la solidità costruttiva risulta di ottima qualità. Forse una fotocamera più performante avrebbe dato quel plus in più al telefono che comunque al prezzo cui viene offerto risulta assolutamente un ottimo acquisto.

Potete trovare lo Xiaomi Redmi Note 4 su HonorBuy.it al prezzo di 214,99€ per la versione da 3 GB di RAM e 64 GB di memoria interna cliccando nel box offerta qui sotto. Disponibile inoltre la versione da 3 GB di RAM e 32 GB di storage interno oppure 2 GB di RAM e 16 GB di storage. Sempre presso lo store HonorBuy.it trovate anche eventuale cover in TPU, Case in Pelle, Smart Cover e protezione in vetro temperato. Spesso alcuni store online inviano in ritardo, oppure dichiarano in stock telefoni che non sono presenti in magazzino, inviano device con ROM farlocche: assolutamente non è il caso di HonorBuy.it che invece spedisce dall’Italia entro massimo 72 ore dalla ricezione dell’ordine, accettando anche PayPal come metodo di pagamento per una maggiore tutela, offrendo una garanzia italiana di ben 2 anni ed un’assistenza tutta italiana. Ma non dimenticatevi di utilizzare il nostro codice sconto XT5OFF.

Xiaomi RedMi Note 4
2 anni di garanzia con riparazione in Italia - Spedizione in 24 ore dall'Italia
€163 €168
Xiaomi Redmi Note 4: recensione completa
XTWINT

 

8.6 Punteggio totale
XIAOMI REDMI NOTE 4

Xiaomi Redmi Note 4 è uno smartphone che non ha nulla da invidiare a modelli più famosi, e seppur inserendosi nella fascia media del mercato le prestazioni che offre lo rendono paragonabile ad alcuni top di gamma. Il rapporto qualità / prezzo risulta pertanto interessante per gran parte degli utenti che ricercano in uno smartphone affidabilità, prestazioni e solidità.

CONFEZIONE
7.2
DESIGN E MATERIALI
9.1
DISPLAY
9.4
HARDWARE
8.7
AUDIO E RICEZIONE
7.9
SOFTWARE
9.6
FOTOCAMERA
7.2
BATTERIA
9
PREZZO
8.9
PROS
  • COSTRUZIONE E MATERIALI
  • AUTONOMIA
  • DISPLAY
  • ROM GIA' PRONTA ANCHE PER UTENTI MENO ESPERTI
CONS
  • MANCANZA BANDA 20
  • SCARSO TRATTAMENTO OLEOFOBICO
  • FOTOCAMERA NON ALL'ALTEZZA DEL DEVICE
Add your review

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Commenta

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami
XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
2

Like us!