Xiaomi Costruirà Un Parco Tecnologico Entro il 2018

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Fatti furbo e iscriviti al nostro canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, errori di prezzo sulla tecnologia da Amazon ed i migliori store online.

Xiaomi costantemente si approccia verso il mondo con qualcosa di nuovo, a mio parere rivelandosi una delle aziende più interessanti in relazione agli investimenti rapportati alla produzione di prodotti inaspettati.

Una nuova notizia entusiasmante ci viene data dal vice presidente della società, Hugo Barra, tramite il social Twitter. Barra ha condiviso due immagini scattate da un drone nelle quali viene mostrato un nuovo parco tecnologico di proprietà Xiaomi.

Nel suo breve Tweet inoltre viene rivelato che il parco tech sarà composto da otto edifici in totale, ripartiti su una superficie di 22 milioni di metri quadrati e che il progetto sarà completato entro il 2018. Non sono stati forniti molti dettagli circa il nuovo parco, ma la notizia di sicuro crea aspettative positive.

L’azienda Xiaomi agli esordi veniva vista come un produttore di smartphone cinese, che imita fortemente la più nota Apple, ma costantemente, è stato dimostrato che ciò era sbagliato con lanci di prodotti in una vasta gamma di categorie.

lmml

Vero è che Xiaomi sta costruendo un proprio parco tecnologico nel momento in cui la Apple sta terminando il suo Campus 2, ma la tempistica è puramente casuale. Costruire il proprio parco tecnologico in Cina dimostra solo che Xiaomi è sul mercato per rimanerci ed è molto più di un imitatrice Apple.

Xiaomi ha ampliato il proprio portafoglio clienti con le proprie forze dimostrando di essere non solo un produttore di smartphone, e con l’investimento di risorse su Internet ha potuto mostrare al mondo anche nuovi prodotti dalle categorie più varie.

Xiaomi ha rilasciato un drone con possibilità di video a 4K, un bollitore smart, un robot programmabile stile Lego, depuratori d’aria e la lista è ancora lunga.Xiaomi ha anche creato una piattaforma di crowdfunding chiamata Mijia, un sub-brand di Xiaomi stessa.

Oltre a ciò dopo aver lanciato i suoi accessori e il Mi Box negli Stati Uniti all’inizio di quest’anno, la società cinese ha annunciato che per la prima volta sarà presente al CES 2017 di Las Vegas, Nevada.

Parlando del Campus 2di Apple, il quale si sviluppa su 126 acri e comprende aree boschive ristoranti e centri fitness, viene reso noto che ha la capacità di ospitare fino a 13.000 dipendenti e sarà in grado di utilizzare solo energia rinnovabile, grazie anche alla presenza di un impianto a energia solare. Chissà se in questo caso Xiaomi “imiterà” Apple, e se così fosse sarebbe solo per una buona causa.

Emanuele Iafulla

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it - La community italiana per i prodotti Xiaomi
Logo