Era annunciato: Xiaomi tra le aziende a ridurre la produzione di smartphone

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Fatti furbo e iscriviti al nostro canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, errori di prezzo sulla tecnologia da Amazon ed i migliori store online.

Xiaomi è senza dubbio una delle più grandi aziende di telefonia e tecnologia al mondo. I numeri sono i testimoni del successo e insieme a lei anche altri colossi stanno facendo quattrini a palate. Ad esempio, Oppo e vivo viaggiano a ritmi velocissimi soprattutto in Europa. Tuttavia, nell’ultimo periodo ci sono degli “intoppi”. Secondo un rapporto di Nikkei Asia infatti, queste tre aziende hanno deciso di ridurre in maniera consistente la produzione e gli ordini di smartphone. Per fortuna il loro portafogli non si basa solo su quello, anzi, per quanto riguarda Xiaomi il grosso viene dall’ecosistema IoT.

Xiaomi, Oppo e vivo sono tra le aziende che stanno riducendo la produzione di smartphone. I motivi sono pochi e anche semplici: crisi e Covid-19

Le previsioni degli analisti di un notevole calo delle spedizioni di smartphone nel 2022 stanno iniziando a realizzarsi. Secondo uno studio di TrendForce, il volume della produzione di smartphone nel 2022 diminuirà del 13% rispetto allo scorso anno. Gli analisti attribuiscono la flessione alla lunga lotta contro la pandemia di coronavirus, che sta colpendo la catena di approvvigionamento e la produzione, nonché all’aumento dell’inflazione. Inoltre, secondo Nikkei Asia, i tre maggiori produttori cinesi rappresentati da Oppo, vivo e Xiaomi hanno seriamente ridotto gli ordini ai fornitori, rivedendo i loro piani originali per l’anno in corso.

xiaomi terza in classifica nel mondo

Leggi anche: Xiaomi Mi Band 7 esce allo scoperto con tanto di data e prezzo | Foto

Il rapporto afferma che Oppo, vivo e Xiaomi hanno ridotto i volumi degli ordini per il secondo e il terzo trimestre di circa il 20%. Così Xiaomi, che occupa ormai la terza posizione nella fornitura di smartphone al mondo dopo Samsung e Apple, ha cambiato la sua previsione annuale da 200 milioni di dispositivi a 160-180 milioni. Per fare un confronto, l’anno scorso l’azienda ha spedito 191 milioni di dispositivi.

Tutto questo è stato il risultato di un forte calo della domanda di smartphone e personal computer, nonché delle restrizioni legate alla pandemia di coronavirus. Questi e altri fattori potrebbero ridurre le spedizioni di smartphone di 200 milioni nel 2022, secondo SMIC, il più grande produttore cinese di semiconduttori. La società ha inoltre osservato di non vedere segni di una ripresa del mercato nel prossimo futuro. Si aggiunge a questo un aumento dei costi della materia prima scatenato dal conflitto Ucraina-Russia.

Redmi Note 11 Pro+ 5G | 6 GB - 128 GB | Blu
365,00 399,00
disponibile
2 Febbraio 2023 15:50
Amazon Amazon.it
Prezzo aggiornato il: 2 Febbraio 2023 15:50

Tags:

Gianluca Cobucci

Gianluca Cobucci

Appassionato della tecnologia in particolare di smartphones e PC. Faccio il mio lavoro con passione e rispetto il lavoro degli altri.

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo