Xiaomi minaccia la “corona” di Apple nel mercato del wearable!

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Fatti furbo e iscriviti al nostro canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, errori di prezzo sulla tecnologia da Amazon ed i migliori store online.

Se nel primo trimestre del 2017 Apple poteva dormire sonni tranquilli detenendo saldamente lo scettro del mercato del wearable, nella seconda metà dell’anno la situazione è drasticamente cambiata a favore delle dirette inseguitrici e, in particolar modo, di Xiaomi.

xiaomi-wearable-mi-band-2-apple-fitbit-bip-pace-amazfit

La classifica dei brand più diffusi, e quindi di valore, nel mercato della tecnologia indossabile era la seguente ad inizio anno: Apple deteneva il gradino più alto del podio, seguita da Fitbit e da Xiaomi che si alternavano a suon di fatturato trimestrale.

Lo scenario che si pone davanti agli occhi degli analisti, ad oggi, è drasticamente cambiato. Forse anche grazie alla recente presentazione del tanto apprezzato Amazfit Bip, Xiaomi ha recuperato molta strada da Apple e, soprattutto, ha distanziato – una volta per tutte?! – FitBit.

xiaomi-wearable-mi-band-2-apple-fitbit-bip-pace-amazfit

 

Facendo una breve analisi delle rispettive vendite nel terzo trimestre del 2017, Xiaomi ha venduto 100 mila prodotti wearable in più rispetto a FitBit, ma resta comunque dietro rispetto all’azienda americana produttrice dell’Apple Watch di ben 300 mila unità.

Ma allora perché Xiaomi ha recuperato terreno?

La risposta è abbastanza semplice. Rispetto al primo trimestre le vendite di Xiaomi

sono aumentate in proporzione molto di più di quanto siano aumentate quelle di Apple: con questo cambiamento le quote di mercato si assestano quindi su 23% per Apple, 21% per Xiaomi e 20% per FitBit che distanziano di quasi 15 punti percentuali colossi come Samsung e Huawei che, nel settore della tecnologia indossabile, non hanno mai fatto centro.

xiaomi-wearable-mi-band-2-apple-fitbit-bip-pace-amazfit

Il vantaggio solido di Apple va riscontrato nel fatto che l’introduzione della tecnologia LTE nella nuova generazione del suo smartwatch ha sostanzialmente attirato a sé molti potenziali clienti che risultavano indecisi ad inizio anno. In realtà la situazione resta provvisoria perché, secondo gli analisti, Apple non avrebbe tutt’ora saturato la domanda e potrebbe farlo entro la fine dell’anno.

Ma allora il sonno di Apple può dirsi davvero sereno? La risposta è decisamente un NO.

La posizione crescente di Xiaomi, infatti, che ha scavalcato qualunque brand in un mercato numericamente importante come quello indiano, lascia pensare che la quota di mercato del brand cinese possa crescere nel breve periodo in maniera decisiva.

Insomma vedremo alla fine dell’anno se l’India darà un forte vantaggio alla crescita di Xiaomi, ma sta di fatto che Apple può preoccuparsi seriamente della concorrenza orientale.

[fonte]

Marco Rossano

Studente di ingegneria gestionale, blogger appassionato del mondo Xiaomi e, più in generale di tecnologia. Nel tempo libero, oltre a scrivere guide per i dispositivi Xiaomi, ho tre passioni: il calcio, la musica e il ciclismo :) Scrivimi: https://www.facebook.com/yugin89

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it - La community italiana per i prodotti Xiaomi
Logo