fbpx

Il nuovo Xiaomi Mi Pad 3 4-64GB in una prima recensione

Il mercato dei tablet offre una vasta scelta, ancora più vasta con l’arrivo dei “trasformabili” 2-in-1 che possono essere usati come dei veri e propri “ultra-portatili”, per cui è difficile capire ciò che può fare al caso nostro, specialmente se dobbiamo scegliere fra dei tablet con Android e all’interno della fascia di prezzo tra i 130 e 250€. In questa fascia è doveroso sottolineare l’uscita proprio pochi giorni fa dello Xiaomi Mi Pad 3, di cui vi proproniamo una breve recensione della versione con processore Mediatek e memoria da 4-64GB.

Partiamo con le foto della confezione, minimale ma curata, come è standard per i prodotti Xiaomi, al cui interno troviamo un cavo micro USB di tipo C e un caricatore 5V-2A.

Specifiche Tecniche:

  • Display: LCD da 7.9″ con risoluzione 2048×1536 pixel, proporzione 4:3 che consente una migliore lettura e densità 326ppi;
  • dimensioni:  200,4×132,6×6,95mm;
  • peso: 328gr;
  • processore MediaTek MT8176 esa-core con clock a 2.1GHz, RAM 4GB e spazio di archiviazione 64GB al prezzo di 1.499yuan (circa 200,00€);
  • processore grafico integrato PowerVR GX6250;
  • fotocamera anteriore da 5Mp con apertura focale f/2.0 e posteriore da 13Mp con apertura focale f/2.2 e supporto ai video con risoluzione 1080p;
  • batteria da 6.600mAh con supporto a ricarica rapida da 2A;
  • connettività bluetooth 4.1 e profilo bluetooth HID;
  • WiFi dual-band con standard 802.11a;
  • sistema operativo MIUI 8.2 basata su Android 7.0.

 

Dalle foto possiamo notare che il retro del Mi Pad 3 è identico al Mi Pad 2: entrambi i modelli sono costruiti da un corpo in un unico pezzo e completamente in metallo, che è passato sotto ad un processo di sabbiatura. Della parte interiore invece è degno di nota lo schermo fatto da una tecnologia “full fit” (a piena forma), che vuol dire che il vetro protettivo e lo strato del display sono tanto vicini l’uno all’altro. Grazie alla mancanza di uno strato di aria, lo schermo fornisce una percezione di maggiore trasparenza.

La porta micro USB tipo C è posta sul lato inferiore del tablet, mentre il jack audio è posizionato nella parte superiore e la navigazione è permessa da 3 soft-keys sotto lo schermo.

Ciò che differenzia il Mi Pad 3 dal modello precedente è l’hardware. Xiaomi ha operato 4 grandi cambiamenti per il suo nuovo tablet: il chip Intel Atom X5-Z8500 è stato sostituito dal SoC Mediatek MT8176 e la RAM è stata raddoppiata, da 2 a 4GB. Anche lo storage interno è aumentato, come è aumentata la capacità della batteria.

Il chip MT8176 è stato rilasciato ad ottobre 2016 ed è stato disegnato principalmente per i tablet Android. Questo SoC ha 2 core A72 clockati fino a 2,1GHz e 4 core A53, mentre grazie alla GPU Imagination Technologies PowerVR GX6250 il Mi Pad 3 supporta il decoding video 4K H.265. In confronto con altri processori, l’MT8176 è molto vicino come prestazioni allo Snapdragon 650, anche se quest’ultimo ha una CPU più debole ma una GPU leggermente migliore. Paragonato al Mi Pad 2, la nuova versione dovrebbe dare una migliore performance.

Le migliori performance sono appunto provate dai risultati dei benchmark, infatti nei test eseguiti su Geekbench la CPU arriva ad ottenere risultati molto vicini a quanto visto per lo Snapdragon 820-821, mentre per quanto riguarda la GPU si hanno risultati leggermente inferiori di quelli del SoC SD650 e il Kirin 950 dello Huawei Mediapad M3.

Considerate queste caratteristiche, lo Xiaomi Mi Pad 3 è una delle migliori opzioni se state cercando un semplice tablet ad un prezzo abbordabile.

Mi Pad 3 3gb/64gb - CHAMPAGNE GOLD

Inclusa spedizione ItalyExpress -10 giorni NoDogana

€289.28

Il nuovo Xiaomi Mi Pad 3 4-64GB in una prima recensione

Fonte | Fonte

5
Commenta

avatar
3 Argomenti
2 Risposte agli argomenti
0 Followers
 
Commento con più reazioni
Il commento più attivo
4 Commento dell'autore
GiuseppeSimoneEgidiodudutheking Commenti recenti dell'autore
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
dudutheking
Ospite
dudutheking

quando dovrebbe essere dispobinibile all’acquisto?

Simone Rodriguez
Admin

E’ già in vendita in Cina… arriverà a brevissimo!

Egidio
Ospite
Egidio

Ma é anche LTE?

Simone Rodriguez
Admin

Non è previsto un alloggiamento per la SIM

Giuseppe
Ospite

ovviamente la rom supporterà la lingua cinese ed inglese e niente play store??

Appassionata di tecnologia, economia e libri, adoro gli animali e la vita all'aria aperta. Nel 2014, stufa delle marche di smartphone che si trovavano nei negozi, ho cominciato a studiare i "cinafonini" e tutto quanto si riferisca al mondo dell'elettronica cinese.. Xiaomi è stata prima una scoperta e poi un amore. Scrivimi: [email protected]

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0

Like us!