fbpx

Xiaomi Mi Mix: Recensione Completa dello Smartphone Venuto dal Futuro

Xiaomi Mi Mix fin dalla sua presentazione ha suscitato l’interesse, il clamore e la  curiosità di tutti gli amanti della tecnologia. Ormai il mercato degli smartphone è saturo di modelli  dalle prestazioni hardware analoghe e dal design poco originale che non riescono più a suscitare emozioni, e così l’azienda Xiaomi ha pensato bene di creare un terminale che oltre alla scheda tecnica sappia offrire stupore mostrando  l’anima originale ed innovativa, reinventando il concetto di smartphone a tutto schermo. Ma oltre a tutto questo  come realmente si comporta lo Xiaomi Mi Mix nell’uso di tutti i giorni? Scopriamolo nella nostra recensione completa.

Xiaomi Mi Mix
Inclusa spedizione DHL (3 giorni e nessun costo doganale)
€803 €840
Xiaomi Mi Mix: Recensione Completa dello Smartphone Venuto dal Futuro

 

CONFEZIONE

Xiaomi già dalla confezione sa far apprezzare il Mi Mix dotandolo di un elegante packaging in colorazione nera con apertura a libretto di tipo magnetica al cui interno sono presenti gli scomparti in cui troviamo alloggiato il telefono, una cover in similpelle con l’interno in vellutino, alimentatore 12V/1.5 A, cavo USB Type-C e clip per la rimozione del carrellino delle SIM. Purtroppo non sono presenti gli auricolari che invece avremmo avuto piacere di trovare visto la fascia di mercato in cui si colloca lo smartphone.

DESIGN E MATERIALI

Xiaomi Mi Mix fa del design il suo punto di forza elevando all’ennesima potenza quello che è sempre stato il sogno di noi utenti: un telefono tutto schermo, con una diagonale esagerata ma dalle dimensioni contenute. Beh Mi Mix incorpora questo desiderio offrendo uno screen-to-body-ratio pari all’83% circa, con uno schermo da 6.4 pollici ma dalle dimensioni di un 5.7 pollici. Per ottenere ciò Xiaomi ha dovuto eliminare la parte superiore perdendo la capsula auricolare che viene sostituita da un trasduttore piezoelettrico che converte l’energia elettrica in energia meccanica. In pratica l’audio non viene trasmesso da uno speaker ma tramite la vibrazione dell’intero device. Possiamo ascoltare il nostro interlocutore da qualunque punto dello smartphone in cui poggiamo l’orecchio. Anche il sensore di prossimità è stato eliminato inserendone uno ad ultrasuoni proprio sotto la scocca, il quale avverte l’avvicinarsi del volto spegnendo il display. Anche la fotocamera frontale ha subito una rivoluzione in quanto è posizionata nella parte inferiore dell’unico bordo presente dove fa capolino anche il LED di notifica RGB.

L’intera scocca e d il perimetro laterale del Mi Mix sono realizzati in ceramica compresi i tasti di accensione/spegnimento, bilanciere del volume e carrellino delle due SIM , così come in ceramica è il sensore per lo sblocco tramite impronte digitali che tende a mimetizzarsi con la scocca in quanto non molto individuabile ed a filo con la stessa. Sul retro è infine presente la fotocamera posteriore ed il flash LED dual tone. Sul profilo superiore a sorpresa è mancante il trasmettitore IR ma rimane comunque l’ingresso jack da 3.5 mm e secondo microfono per l’attenuazione dei rumori di fondo.  Vista l’alta cura nell’impiego dei materiali sembra di tenere in mano un gioiello dal peso di 211.6 grammi e dalle dimensioni pari a 158.8 x 81.9 x 7.9 mm che rendono il Mi Mix poco pratico nell’utilizzo quotidiano ed estremamente scivoloso nonché destinato a deturpare la propria bellezza dalle innumerevoli impronte che rimangono sul display e sulla scocca. L’utilizzo della cover in dotazione pertanto diventa obbligatoria e fondamentale garantendo così una ben più buona ergonomia a discapito del design che viene oscurato. Seppur presente la modalità di utilizzo ad una mano lo Xiaomi Mi Mix rimane un device difficile da impugnare e maneggiare.

DISPLAY

Lo Xiaomi Mi Mix offre un display da ben 6.4 pollici di tipo IPS con rapporto a 17:9 il che si traduce semplicemente nella comparsa di piccole bande nere ai lati quando si visualizzano contenuti in formato 16:9. Premesso ciò il display risulta leggermente arrotondato sugli angoli e la risoluzione di 2040 X 1080 pixel è la stessa di un Full HD classico con una porzione di pixel in più per compensare il rapporto a 17:9. La densità è pari a 362 PPI che seppur “scarsina” riesce ad offrire colori brillanti e vivaci, neri abbastanza buoni e bianchi ben calibrati, così come la visibilità sotto la luce diretta del sole è più che soddisfacente. Presente la funzione di risveglio dello schermo tramite doppio tap. Lo schermo è sempre risultato reattivo ed i movimenti fluidi grazie anche alla costruzione basata sui 10 punti touch. Su carta nulla di eccezionale ma la vera bellezza del display la si apprezza quando usufruiamo di contenuti multimediali quali video o gaming, perché l’estrema immersività di questo display suscita emozioni davvero forti.

HARDWARE

Xiaomi Mi Mix nasce come top di gamma e come tale non si risparmia sotto questo aspetto montando il performante processore Qualcomm Snapdragon 821 a 2.35 GHz architettura Kyro a 64 bit con annessa GPU Adreno 530, 4 GB di RAM LPDDR4 e ben 128 GB di memoria interna UFS 2.0 non espandibili, anche se non se ne sente la necessità vista la mole di spazio a disposizione (disponibile anche la versione da 6/256 GB). Ogni operazione viene svolta senza alcun problema, rallentamento o lag anche in situazioni di stress quali gaming senza soffrire di surriscaldamenti particolari. I test di benchmark non danno la giusta percezione delle reali potenzialità dello Xiaomi  Mi Mix che gode anche di connettività LTE fino a 450 Mbps , Wi-Fi a doppia banda con aggancio molto rapido ed una buona copertura del segnale, Bluetooth 4.2, NFC con possibilità di utilizzo anche per pagamenti tramite lo smartphone e GPS risultato sempre pronto con fix rapidissimi ed un’ottima gestione del segnale. Manca come da tradizione la banda 20 in LTE (ossia quella a 800 MHz) limitando quindi le connessioni in 4G che rispetto al Mi Note 2 ho trovato più difficili da instaurare con operatore WIND. Infine il lettore di impronte digitali posto sul retro è risultato veloce e preciso nello sblocco nonché può essere utilizzato per bloccare l’accesso alle applicazioni da occhi indiscreti e scattare fotografie.

AUDIO E RICEZIONE

Come già accennato il top di gamma Xiaomi ha uno slot che ospita due schede SIM entrambe in formato nano senza possibilità di espansione della memoria  ma con la possibilità di poter usufruire della rete 4G LTE su entrambi gli slot,  con gestione delle due SIM in classico stile MIUI. Il nostro interlocutore non ha alcun problema a sentire la nostra voce che viene trasmessa in modo pulito ed equilibrato. L’audio invece veicolato dal trasduttore piezoelettrico è più che soddisfacente anche se l’unica pecca è quella di rimanere sempre un filo basso, ma assolutamente di buona qualità e non metallico come è stato definito da qualche “collega”. Lo speaker mono invece posto nella parte inferiore della scocca svolge egregiamente il suo lavoro garantendo un buon livello di volume nonché una buona resa in tutte le frequenze audio riprodotte. La situazione migliora nettamente con l’utilizzo di cuffie grazie anche al supporto Dirac HD Sound integrato nel chipset Qualcomm.

SOFTWARE

A muovere tutto l’ecosistema Mi Mix troviamo Android 6.0.1 Marshmallow fortemente personalizzato dall’interfaccia proprietaria MIUI 8. Inutile dilungarsi sulla spiegazione dell’interfaccia che non integra un app drawer ma offre molte funzioni particolari ed uniche quali il Dual App, per duplicare qualsiasi applicazione vogliate, oppure il Second Space per avere due spazi personali a disposizione, magari uno dedicato alla vita privata e l’altro a quella lavorativa. Inoltre dalla NavBar, così come dalle Impostazioni, è possibile attivare la QuickBall, una piccola sfera fluttuante la quale permette oltre alle funzioni classiche dei tasti anche di associare opzioni nonché effettuare screenshot etc.. Bellissimi inoltre i temi ed i wallpaper che potete scaricare dallo store MIUI che permettono di rendere unico il vostro terminale. La ROM da noi testata è stata già ripulita da ogni cineseria presente di base, difatti a bordo del Mi Mix in test troviamo la MIUI 8.2 di Xiaomi.eu versione 6.11.10 Sviluppatore, forse una fortuna in quanto già troviamo preinstallato il Play Store con i vari servizi Google annessi. Inoltre non ho mai riscontrato problemi di ricezione notifiche  da nessuna delle applicazioni installate.

BENCHMARK

FOTOCAMERA

La fotocamera principale è un’unità da 16 Megapixel con sensore OmniVision OV16880 f/2.0 con autofocus PDAF e stabilizzatore EIS. Frontalmente invece troviamo una fotocamera da 5 Megapixel con sensore OmniVision OV5675 f/2.0. Purtroppo la scelta di sensori OmniVision, in genere destinati a modelli di fascia più bassa, non è stata propriamente azzeccata da parte di Xiaomi. Difatti la fotocamera in condizioni di buona luminosità regala scatti apprezzabili ma in situazioni in cui la luminosità scarseggia anche la qualità finale delle foto è penalizzata lasciando spesso delusi dello scatto effettuato. La fotocamera può essere attivata rapidamente facendo un doppio click del tasto Volume – ed è inoltre presente l’ HDR automatico che in alcune situazioni aiuta la resa finale della foto. Nei “punta e scatta” i difetti del sensore sono più marcati in quanto si ottengono foto leggermente mosse e dai colori non proprio fedeli. La situazione non migliora con la fotocamera frontale che vista la definizione tende a scattare foto con forte rumore di fondo. L’interfaccia dell’app Fotocamera è comunque ben realizzata offrendo filtri e varie modalità di scatto tra cui quella manuale che permette di ottimizzare la resa finale della foto. I video possono essere registrati con risoluzione fino a 4K a 30 fps ed in questo caso la resa è migliore rispetto alle foto seppur non eccelsa.

BATTERIA

All’interno dell’anima del Mi Mix troviamo una batteria da ben 4400 mAh che regala un’autonomia più che soddisfacente permettendo di arrivare fino a sera tranquillamente con qualsiasi utilizzo voi facciate. Con un utilizzo standard (che poi è quello che ognuno di noi fa) sono arrivato ad 1 giorno e 10 ore circa di autonomia con 5 ore ed 8 minuti di schermo attivo. Forse l’utilizzo del display Full HD aiuta sicuramente ma ad ogni modo non dovrete temere perché il Mi Mix ha il supporto al Quick Charge 3.0 che tramite il caricatore in dotazione vi permette di raggiungere circa il 50% in 30 minuti nonché il 100% in circa 2 ore e 20 minuti.

PREZZO

Xiaomi Mi Mix è uno smartphone unico e molto particolare: l’impiego di materiali raffinati, lo schermo che regala emozioni appaganti e l’hardware di tutto rispetto fanno elevare il prezzo in modo significativo. Ringraziamo innanzitutto lo store SmartyLife.net che ci ha fornito il sample, il quale offre il Mi Mix al prezzo di 803€ circa nella versione da 6/256 GB comprensivo della spedizione. Il prezzo è al pari dei top di gamma di aziende più famose, ma sempre meno di un iPhone, ma a differenza di tutta la massa lo Xiaomi Mi Mix è un prodotto pionieristico che tutti a breve copieranno e  le emozioni che regala questo device con il suo design non hanno prezzo.

Xiaomi Mi Mix
Inclusa spedizione DHL (3 giorni e nessun costo doganale)
€803 €840
Xiaomi Mi Mix: Recensione Completa dello Smartphone Venuto dal Futuro

CONCLUSIONI

Dare delle conclusioni su questo piccolo gioiello risulta molto complesso perché la sensazione di futuro che trasmette il Mi Mix è immensa ma purtroppo non si può trascurare la scarsa ergonomia del device così come la fotocamera non all’altezza delle aspettative. Insomma Xiaomi con il Mi Mix ha sicuramente fatto centro con l’innovazione che ha portato con questo terminale. Però luci ed ombre si celano e solo la vostra esigenza personale può farvi optare sulla scelta o meno di questo smartphone.

8.6 Punteggio totale
Xiaomi Mi Mix

Lo Xiaomi Mi Mix ha saputo portare una ventata di innovazione sia nel design che nella costruzione gettando le basi sul futuro prossimo degli smartphone. Hardware di tutto rispetto e prestazioni degne di nota che però vengono in parte oscurate dalla fotocamera poco sopra la sufficienza.

CONFEZIONE
9
DESIGN
10
MATERIALI
9.5
DISPLAY
9
HARDWARE
9
AUDIO E RICEZIONE
8
SOFTWARE
8.5
FOTOCAMERA
7
BATTERIA
8.5
PREZZO
7.5
PROS
  • Design innovativo
  • Hardware
  • Materiali Raffinati
  • Display
CONS
  • Ergonomia
  • Fotocamera
Add your review  |  Read reviews and comments
Coupon BangGood GearBest

Telegram LogoT’interessano le OFFERTE? Segui il nostro Canale TELEGRAM! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

2
Commenta

avatar
1 Argomenti
1 Risposte agli argomenti
0 Followers
 
Commento con più reazioni
Il commento più attivo
2 Commento dell'autore
XiaomiToday.itŁuigi Esposito Commenti recenti dell'autore
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Łuigi Esposito
Ospite
Łuigi Esposito

slave ragazzi volevo sapere una cosa ma il mi mix è compatibile con la ricarica veloce usb-pd come il mi6 oppure è compatibile solo la quick charge??

androidappxt
Admin

No, solo il Mi6

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0

Like us!