Xiaomi Mi 9 Explorer Edition: ecco il primo e stupendo hands-on

E’ arrivato quasi a sorpresa, seppur Xiaomi già in passato ci ha deliziato con il deisgn mozzafiato dello Mi 8 Explorer Edition, eppure l’azienda cinese è riuscita a migliorare ulteriormente il nuovo top di gamma appena presentato. Parliamo naturalmente di Mi 9 Explorer Edition con una bellezza che risiede tutta nella back cover trasparente che mostra l’anima tecnologia del dispositivo, fatto di chip e circuiti, mettendo a nudo la vera essenza dell’azienda, che con cura e passione da ben quasi 9 anni sforna smartphone dall’ottimo rapporto qualità/prezzo.  Tra le altre caratteristiche troviamo un performante processore Snapdragon 855 ed un GPS a doppia frequenza ulteriormente ottimizzato ma le novità vere e proprie le troviamo nel fatto che sotto il display è stato posizionato il sensore per impronte digitali questa volta di tipo ottico.

Come per la precedente generazione sotto la back cover trasparente, questa volta ridotta ulteriormente di spessore, sono stati inseriti dei componenti a vista anche se sembra che questa volta non sia stata utilizzata una stampa 3D a veri componenti “dormienti” a cui si aggiunge  nella parte centrale una piastra circolare per la ricarica wireless. Naturalmente le decorazioni non si riferiscono solo ai circuiti della parte superiore del Mi 8 Explorer ma anche di quella inferiore dove trovano sede i connettori di ricarica e della batteria. Quello a cui dovete fare però attenzione è la straordinaria cura del dettaglio, come ad esempio il pulsante power colorato di rosso che richiama a cascata il cavo di ricarica ed il connettore interno all’ingresso Type-C e l’anello decorativo sulla tripla camera posteriore. 

 Scommetto che avete l’acquolina in bocca.

Xiaomi Mi 9 Explorer Edition: ecco il primo e stupendo hands-on

Altra novità la troviamo nel tanto amato/odiato notch che questa volta è stato ridotto in stile waterdrop, e se da una parte ne guadagna sicuramente il design quello che si perde è lo sblocco del volto in 3D, seppur vi posso garantire che non lo rimpiangerete per nulla. Infine ricordiamo ulteriori caratteristiche tecniche, come un display da 6,39 pollici di tipo AMOLED fornito da Samsung, tripla camera con sensore primario da 48 MP Sony IMX586 f/1,8 0.8μm, 1/2 ” area sensibile, apertura f/1.47 apertura, lenti 7P, a cui si aggiunge una camera tele da 12 MP ed un grandangolo da 16 MP.

Naturalmente alcuni compromessi devono essere presi in considerazione come il fatto che la batteria risulta essere di  3300 mAh, ma considerando la buona reputazione della CPU e dell’ottimizzazione software MIUI sicuramente saranno garantiti ottimi risultati, o perlomento non avrete speso oltre 700 euro come per l’ultima soluzionendi Samsung. Però altri elementi sono migliorati come la RAM che è proposta con taglio da 12 GB mentre lo storage arriva a 256 GB.

Emanuele Iafulla

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo