Xiaomi lento ed impacciato? Ecco come controllare quali app usano più RAM

Tra le caratteristiche a cui si guarda in fase di acquisto di uno smartphone, vi è la RAM, una specifica ormai arrivata a dimensioni davvero notevoli, infatti non stupisce nemmeno più quando un’azienda lancia sul mercato un dispositivo con 12 GB di RAM e non è nemmeno così assurdo trovare in commercio terminali con tagli da 8 GB a prezzi super abbordabili. Ma andando oltre il quantitativo impiegato, in alcuni casi ci si può imbattere in rallentamenti nell’apertura dell’app e nella gestione delle stesse in background, situazione piuttosto tipica in smartphone dal medio gamma a scendere. Non abbiamo la soluzione al problema anche perchè le variabili in gioco sono tante, ma un piccolo aiuto potrebbe venire nel capire come il nostro smartphone alloca la memoria RAM. Ti spieghiamo quindi come visualizzare tale possibilità sul tuo smartphone Xiaomi e/o comunque dotato di ROM MIUI.

ram

Xiaomi lento ed impacciato? Ecco come controllare quali app usano più RAM

Ma per arricchire culturalmente questo articolo, facciamo un’analisi sul significato della parola RAM, che sta per Random Access Memory e del suo funzionamento. Pertanto l’acronimo indica la memoria a breve termine dei dispositivi elettronici, smartphone inclusi, in cui vengono memorizzati per un certo periodo di tempo i dati delle app in esecuzione, in modo da poterle avviare immediatamente senza doverle ricaricare. Ma la RAM funziona in maniera differente in base al dispositivo cui è associata, infatti su un PC il funzionamento è differente da quello di uno smartphone oltre che l’avere ad esempio 6 GB di RAM non significa che tutti i 6 GB siano a disposizione dell’utente.

La RAM di uno smartphone accede allo spazio riservato al kernel, mentre una sezione viene dedicata ai dati virtuali, come il livello della batteria, la frequenza della CPU etc.. Inoltre, nella NVRAM (una memoria RAM che non viene cancellata allo spegnimento del telefono) risiedono impostazioni legate alla connettività, come IMEI, segnali radio e così via. Insomma una buona parte dello spazio a disposizione viene accantonato per la gestione dell’intero sistema, dall’accensione allo spegnimento dello stesso, ed il quantitativo da accantonare viene definita dalla compilazione del software. Proprio per questo a parità di spazio RAM a disposizione, anzi a volte anche inferiore, uno smartphone può risultare più fluido e scattante rispetto ad un altro, perchè come per il resto delle altre prestazioni, è il software a fare la differenza.

ram

Il sistema operativo di Google è stato pensato per riempire il più possibile la RAM, in modo da caricare il più velocemente possibile le app. Quando aprite un’app che non era già in background, il sistema elabora la situazione, dove se non c’è spazio a disposizione, lo libera chiudendo un’app ritenuta non più utile. Tutto il processo di gestione della memoria RAM da parte di Android, porta dei vantaggi in termini di reattività, in quanto avere già tutte le app più utilizzate in memoria è decisamente più immediato che doverle ogni volta ricaricare, proprio come se lasciassimo il fuoco di un camino sempre acceso, risultando più semplice alimentarlo con altra legna piuttosto che accenderlo da zero.

Un altro vantaggio riguarda i consumi energetici sfruttando lo stesso principio che si applica alle automobili: infatti lasciare il motore acceso al semaforo consuma meno che spegnerlo e riaccenderlo ogni volta. Qualcuno potrebbe quindi pensare che maggiore è il quantitativo di RAM e minore saranno i problemi sul proprio smartphone, ma in realtà ribadisco l’importanza del software, e sotto questo punto di vista Apple e Google con i suoi Pixel fanno da maestre, proponendo device con meno quantitativo di RAM rispetto alla concorrenza.

ram

Ok ma veniamo al dunque, ovvero come scoprire sul nostro Xiaomi e ROM MIUI, quali sono le app che più “ciucciano” RAM e che quindi potrebbero causare rallentamenti. Il sistema MIUI, già dalla schermata delle app Recenti mette a disposizione la possibilità di visualizzare il quantitativo di RAM ancora disponibile nell’eseguire processi, quali l’apertura di applicazioni, ma il valore mostrato è sommario e non del tutto completo. Ad ogni modo per abilitare tale funzione dovete recarvi nel menù Impostazioni/Schermata Home sezione Recenti ed abilitare il toggle “Visualizza la RAM disponibile”.

Per avere una visione più dettagliata della gestione della RAM da parte delle applicazioni dovete recarvi in Impostazioni/App/Gestisci app e nella schermata successiva vi verranno mostrate tutte le app installate sul vostro smartphone, anche i processi di sistema se abilitate la voce cliccando sui 3 pallini in alto a destra. In questa lista, ogni app ha sotto al nome il quantitativo di RAM (e di memoria interna) utilizzata. Nel mio caso, Facebook occupa 106 MB, la Fotocamera 22 MB etc..

Qualora siano presenti corposi problemi di lag e/o rallentamenti, il consiglio (forse banale ma mai scontato) è quello di verificare se tutte le app installate sul vostro dispositivo siano davvero necessario e quindi in caso negativo, provvedere a rimuoverle. Oltre a ciò potete decidere di limitare l’avvio automativo di determinate app recandovi in Impostazioni/App/Permessi/Avvio automatico e togliere il segno di spunta dalle app che volete rimuovere dall’autostart.

[Fonte]

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Segui il nostro Canale TELEGRAM! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it - La community italiana per i prodotti Xiaomi
Logo