ram

Xiaomi lento ed impacciato? Ecco come controllare quali app usano più RAM

03 febbraio 2021
Aggiungi un commento
03 febbraio 2021
Aggiungi un commento

Tra le caratteristiche a cui si guarda in fase di acquisto di uno smartphone, vi è la RAM, una specifica ormai arrivata a dimensioni davvero notevoli, infatti non stupisce nemmeno più quando un’azienda lancia sul mercato un dispositivo con 12 GB di RAM e non è nemmeno così assurdo trovare in commercio terminali con tagli da 8 GB a prezzi super abbordabili. Ma andando oltre il quantitativo impiegato, in alcuni casi ci si può imbattere in rallentamenti nell’apertura dell’app e nella gestione delle stesse in background, situazione piuttosto tipica in smartphone dal medio gamma a scendere. Non abbiamo la soluzione al problema anche perchè le variabili in gioco sono tante, ma un piccolo aiuto potrebbe venire nel capire come il nostro smartphone alloca la memoria RAM. Ti spieghiamo quindi come visualizzare tale possibilità sul tuo smartphone Xiaomi e/o comunque dotato di ROM MIUI.

ram

Xiaomi lento ed impacciato? Ecco come controllare quali app usano più RAM

Ma per arricchire culturalmente questo articolo, facciamo un’analisi sul significato della parola RAM, che sta per Random Access Memory e del suo funzionamento. Pertanto l’acronimo indica la memoria a breve termine dei dispositivi elettronici, smartphone inclusi, in cui vengono memorizzati per un certo periodo di tempo i dati delle app in esecuzione, in modo da poterle avviare immediatamente senza doverle ricaricare. Ma la RAM funziona in maniera differente in base al dispositivo cui è associata, infatti su un PC il funzionamento è differente da quello di uno smartphone oltre che l’avere ad esempio 6 GB di RAM non significa che tutti i 6 GB siano a disposizione dell’utente.

La RAM di uno smartphone accede allo spazio riservato al kernel, mentre una sezione viene dedicata ai dati virtuali, come il livello della batteria, la frequenza della CPU etc.. Inoltre, nella NVRAM (una memoria RAM che non viene cancellata allo spegnimento del telefono) risiedono impostazioni legate alla connettività, come IMEI, segnali radio e così via. Insomma una buona parte dello spazio a disposizione viene accantonato per la gestione dell’intero sistema, dall’accensione allo spegnimento dello stesso, ed il quantitativo da accantonare viene definita dalla compilazione del software. Proprio per questo a parità di spazio RAM a disposizione, anzi a volte anche inferiore, uno smartphone può risultare più fluido e scattante rispetto ad un altro, perchè come per il resto delle altre prestazioni, è il software a fare la differenza.

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.
Aggiungi un commento
Articolo successivo