fbpx

Xiaomi lavora alla sua modalità “Slofie”: slowmotion selfie

Per quanto il mondo sia diviso in due, Apple e Android, nessuno può negare che talvolta l’uno ha un lampo di genio che l’altro schieramento non ha avuto e inevitabilmente ci arriva più tardi. Se ci pensiamo basta davvero poco: di cosa ha bisogno l’utente? Bene, quello è ciò che avrà successo. A volte basta anche un nome in realtà, come è successo con Apple che ha coniato la parolaSlofie“, ovvero un neologismo che deriva dall’unione delle parole “selfie” e “slow“, dando l’idea, appunto, di una modalità che permette di fare un selfie in modalità slowmotion. Questa genialata è stata implementata con iPhone 11 e ovviamente Xiaomi, visto il successo, sta cercando di farla sua ma con qualche modifica.

Xiaomi lavora alla sua modalità “Slofie”: slowmotion selfie

Ciò che ha reso famosi questi slofies è sia l’assurdità delle mode, ma anche la capacità di Apple di inserire nel proprio device una fotocamera anteriore che reggesse i 120 fps. Questo è molto importante perché è un record per quanto riguarda i sensori frontali. Ma come abbiamo detto, il nostro amato brand sta lavorando a questa modalità e a dircelo è il membro XDA kacskrz, che ha scovato prove di codice all’interno della MIUI che suggerirebbero appunto questa feature, la quale permette di registrare attraverso la fotocamera frontale dei video con risoluzione 1280 x 720 a 120 fps.

slofie xiaomi

Prima di Apple, lo slofie era famoso grazie a Rowan Atkinson aka Mr Bean: cliccare sull’immagine per credere!

Come fanno notare gli sviluppatori, non basta semplicemente “aggiungere” questa modalità a livello software ma è necessario soprattutto un supporto hardware che permetta di reggere tale carico, dunque una fotocamera decente. Come sappiamo però, grazie all’acquisizione di Meitu da parte di Xiaomi, potrebbe non essere così difficile raggiungere questo traguardo: infatti, Meitu era annoverata come la prima potenza a livello fotografico cinese per quanto riguarda gli smartphones e anzi, era il brand più scelto dalle donne che amavano farsi i selfie. Oltre a questo l’azienda di Lei Jun vanta degli ottimi algoritmi che permettono di ottimizzare gli scatti.

Ma proprio perché il colosso cinese è avanti con i tempi, il team XDA suggerisce che questa modalità slofie potrebbe essere implementata addirittura a partire dal Mi CC9 Pro, ovvero l’ultimo smartphone in uscita il 5 novembre prossimo e che vanta una fotocamera principale posteriore da 108 megapixel. Loro suppongono che se Xiaomi è riuscita a mettere tale sensore sul posteriore, non avrà difficoltà nel metterne uno altrettanto prestante anteriormente. Secondo noi invece i tempi non sono ancora maturi, ma soprattutto non ci sarebbe tempo per gli sviluppatori MIUI di portare subito questa feature sullo smartphone.

Giovane studente di lingua cinese con il sogno di trovarsi immerso nel mondo della tecnologia. La passione per la lingua e per il Paese di Mezzo mi hanno portato in xiaomitoday.it. Mail: [email protected]

Commenta

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami
XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0

Like us!