Guinness World Record per Xiaomi India: 500 negozi offline

L’ IDC, o “International Data Corporazion”, giovedì scorso ha annunciato che Xiaomi ha spedito 11.7 milioni di devices in India nel terzo trimestre di quest’anno e che si attesta al primo posto tra i produttori di smartphone con il 27,3% di quota di mercato, lasciando al secondo posto il gigante Samsung. Un gran traguardo per Xiaomi in un paese che ultimamente sta vivendo un momento di crisi monetaria non indifferente: infatti qualche tempo fa la rupia indiana ha subito una brusca svalutazione e ciò ha portato ad un aumento dei prezzi generale, compresi i dispositivi mobili targati Xiaomi. Una settimana fa Xiaomi India comunicava infatti:

Xiaomi Redmi 7 Global
Xiaomi Redmi 7 Global

GRATIS Spedizione 8/10gg - Cover e Pellicola omaggio - Garanzia Italia 🇮🇹

154.99€
image
Usa il coupon: XTGS5

“Come sapete, la rupia si è deprezzata rispetto al dollaro di quasi il 15% dall’inizio dell’anno e questo ha comportato un aumento significativo dei costi di produzione per noi. Per compensare questo divario alcuni dei nostri prodotti subiranno aumenti dei prezzi rispetto a quelli annunciati durante il loro lancio a settembre”.

Tra i dispositivi in questione c’erano Redmi 6, Redmi 6A, Mi TV LED 4C Pro 32” e Mi TV LED 4A Pro 49”. Questa questione ovviamente non ha riguardato solo Xiaomi ma tutte le aziende presenti nel territorio indiano compresa Realme e Samsung.

Ma torniamo al Guinness World Record: oggi Xiaomi India non festeggia propriamente per la vendita ed esportazione di smartphones nel paese, ma perché il 29 ottobre sono stati aperti 500 retail store contemporaneamente in 14 paesi del continente. L’espansione però non finisce qui! Infatti i piani sono di aprirne 5000 durante tutto il 2019!

Per questa occasione Manu Kumar Jain, Vice Presidente e Managing Director di Xiaomi India, ha condiviso un pensiero per il successo raggiunto:

È un momento davvero speciale per Xiaomi India perché si festeggia l’ennesimo record mondiale del Guinness dopo averne raggiunto uno solo due mesi fa: siamo stati il ​​primo marchio di smartphone in India per 5 trimestri consecutivi. Negli ultimi trimestri, il segmento offline è stato per noi un grande successo, con la nostra quota di mercato offline in crescita di circa 40 volte in un anno. Mentre i nostri negozi Mi Home & Mi Preferred Partner si sono comportati eccezionalmente bene nelle metropoli e nelle grandi città, la nostra presenza nelle città e nei villaggi minori era trascurabile fino ad ora.

La vendita offline è ancora un segmento enorme nel nostro paese con quasi il 40% del mercato focalizzato nelle regioni rurali. Come marchio, ci impegniamo a garantire che tutti i nostri Mi Fan possano accedere facilmente e sfruttare al meglio i nostri incredibili prodotti di altissima qualità a prezzi incredibilmente onesti. Con queste nuove misure di vendita al dettaglio, stiamo facendo un ulteriore passo avanti e fungendo da gateway per la costruzione di una “India più intelligente” in cui tutti i Mi Fan e i consumatori in tutta l’India rurale hanno anche il potere di sfruttare il meglio della tecnologia. Siamo convinti che questa mossa trasformerà molte vite per il meglio e promettiamo di continuare a portare loro il meglio dei prodotti innovativi e un’esperienza del marchio innovativa.”

L’importanza di questo traguardo nostro avviso è il fatto che Xiaomi si stia espandendo non soltanto in metropoli densamente popolate come magari Bangaluru (dove recentemente è stato aperto il più grande Mi Store), bensì anche in aree rurali. Questo è molto importante per la filosofia di Xiaomi visto che porta il brand nello stesso tempo ad avvicinarsi a più utenti e a far capire che i dispositivi possono essere accessibili a tutti, senza differenza di status sociale, impiego e stipendio. Personalmente penso che questo sia un punto di forza del nostro amato brand, che tenta con forza di irrompere nel mercato per far aprire gli occhi all’utente medio e fargli capire che la qualità a buon prezzo c’è ed è raggiungibile.

Per il momento non possiamo far altro che augurare all’India un buona fortuna per la ripresa della situazione monetaria, sperando anche che i prezzi dei dispositivi tutti si abbassino e tornino alla cifra che avevano prima. Noi italiani…beh, anche noi possiamo festeggiare per due motivi, anche se non abbiamo raggiunto nessun record: infatti oggi alle 14.00 Xiaomi ha ufficialmente aperto la vendita online tramite il sito Mi.com, facendo in modo che tutti gli utenti impossibilitati a raggiungere gli store fisici, da oggi possano acquistare smartphone, accessori ed elettrodomestici con la garanzia italiana. Secondo motivo per festeggiare è che pochi giorni fa ha aperto il nuovo Mi Store nella suggestiva cornice di Venezia.

Telegram Logo T'interessano le offerte? Segui il nostro Canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

1
Commenta

avatar
1 Argomenti
0 Risposte agli argomenti
0 Followers
 
Commento con più reazioni
Il commento più attivo
0 Commento dell'autore
Commenti recenti dell'autore
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] Apertura in contemporanea di 500 punti vendita in India; […]

Giovane studente di lingua cinese con il sogno di trovarsi immerso nel mondo della tecnologia. La passione per la lingua e per il Paese di Mezzo mi hanno portato in xiaomitoday.it. Mail: [email protected]

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0

Like us!