Unboxing e teardown dello Xiaomi Mi MAX 2

Abbiamo visto in questi giorni la presentazione del nuovo Mi MAX 2, phablet che ci ha impressionati per via dell’incredibile capacità della sua batteria. Come già accennato, è arrivato il momento di vedere nel dettaglio il primo unboxing del device e, perché no, anche il primo teardown che ne rivelerà nel dettaglio i componenti.

Xiaomi RedMi Note 4 Global 4gb RAM 64gb ROM

MIUI Officiale in Italiano - Banda LTE 20 - Caricabatterie per Italia - Spedizione dall'Italia in 24h - Assistenza in Italia

192€ 197€
Codice sconto: XTFALL

 

Il primo unboxing del nuovo Xiaomi Mi MAX 2

Aprendo il box di vendita, ci troviamo di fronte a quello che sembra quasi un iPhone 7 Plus. I bordi arrotondati e il corpo interamente in metallo fanno sì che il design del nuovo phablet Xiaomi balzi subito agli occhi. Accendendolo ci accorgiamo di un’altra fondamentale novità: il lavoro svolto dall’azienda cinese per ridurre al minimo le bande nere intorno al display è stato eccezionale e ha permesso di ridurre le cornici del 53% rispetto al modello di prima generazione.

Xiaomi-Mi-max-2-unboxing-teardown

 

Display da 6.44 pollici, ampio ma allo stesso tempo comodo da tenere in mano. Tutto merito dello straordinario lavoro di ottimizzazione e sviluppo di Xiaomi che ha realizzato quello che può essere considerato a tutti gli effetti un mid-range dall’alto livello di performance. Lo Snapdragon 625, per quanto ci si attendesse il neonato 660, è una scelta dettata dalla prudenza e, allo stesso tempo, dalla voglia di rendere massima l’autonomia di questo device, garantita senza ombra di dubbio dalla batteria da ben 5300 mAh.

Batteria molto ampia che, però, non impiega ore a ricaricarsi come potremmo aspettarci: la tecnologia QuickCharge 3.0 garantisce di raggiungere il 68% di carica in una sola ora. E non dimentichiamo la compatibilità con la tecnologia Parallel Charging che trasforma il nuovo Xiaomi Mi MAX 2 in una powerbank sempre disponibile per caricare altri device.

Completano le specifiche la memoria RAM da 4 GB e lo storage interno nei due tagli da 64 GB e da 128 GB, affiancati da una fotocamera posteriore da 12 Megapixel, con pixel da 1.25 µm, e da una selfie-camera anteriore da 5 Mpx.

Prima di passare al teardown del nuovo device Xiaomi, concedetemi una piccola constatazione: il Mi MAX 2 è un ottimo device perché, differentemente dagli altri smartphone di questa fascia, costa nettamente meno (da 220 euro a 260 euro) e garantisce prestazioni più che discrete affiancate da una autonomia strepitosa!

Vi lascio qui di seguito una galleria con le immagini e tutti i dettagli del nuovo phablet Xiaomi.

 

Un viaggio all’interno di Xiaomi Mi MAX 2: il teardown!

Svitando le due viti sulla parte inferiore e rimuovendo il carrellino delle SIM, è possibile rimuovere la back cover semplicemente sfruttando una ventosa. Avremo quindi accesso a tutta la componentistica del nuovo Xiaomi Mi MAX 2 che, come vedremo, è realizzato con estrema cura anche nel posizionamento interno dei propri componenti hardware.

Questa cura nei dettagli, anche internamente, non corrisponde ad una difficoltà nella rimozione dei componenti.

Ci accorgiamo subito della presenza di un cavo flat per il funzionamento del sensore delle impronte digitali. Una volta staccato, la back cover verrà via tranquillamente e potremo accedere ai tre strati realizzativi del Mi MAX 2.

Rimossa la placca metallica che fune da protezione, sarà possibile rendersi conto della precisione costruttiva della scheda madre. Rimosse le viti, sarà possibile quindi staccare in ordine la batteria, il circuito principale stampato e i contatti del pannello touchscreen.

A questo punto potrà essere rimossa anche la fotocamera anteriore. Come potete immaginare, prima di rimuovere la scheda madre, dovremo provvedere a rimuovere tutte le componenti e saremo proprio arrivati a questo punto quando potremo svitare le viti del microfono per la riduzione del rumore di fondo e, quindi, separare la motherboard dal resto della scocca. Come visibile dal logo sulla motherboard, l’azienda realizzatrice la scheda madre per lo Xiaomi Mi MAX 2 è COMPEQ MANUFACTURING CO. LTD di Taiwan.

Non vogliamo annoiarvi con dettagli tecnici, ma crediamo che possa interessarvi una notizia che chiarisce un punto fondamentale di questo nuovissimo device: ebbene, la batteria da 5300 mAh risulta essere molto sottile e per nulla pesante rispetto a quanto immaginato!

Per i dettagli di questo straordinario Xiaomi Mi MAX 2, vi ricordo di leggere il nostro articolo a lui dedicato!

[fonte1, fonte2]

Telegram Logo T'interessano le offerte? Segui il nostro Canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Studente di ingegneria gestionale, blogger appassionato del mondo Xiaomi e, più in generale di tecnologia. Nel tempo libero, oltre a scrivere guide per i dispositivi Xiaomi, ho tre passioni: il calcio, la musica e il ciclismo :) Scrivimi: [email protected]

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Compare
0