TCL 30 SE – Il miglior BUDGET phone del 2022 (ci fai di TUTTO)

🛍️ E' iniziato il BLACK FRIDAY! Guarda le offerte XIAOMI già attive a 👉 questo link

Siamo talmente concentrati sull’ultimo modello top di gamma uscito nel mercato smartphone, all’ultima tecnologia adottata, a velocità di ricarica che permetterebbero di raggiungere la Luna con un battito di ciglia che troppo spesso ci perdiamo la bellezza delle cose semplici, la naturalezza d’utilizzo di dispositivi che nella loro genuinità offrono prestazioni e scheda tecnica in grado di stupire. Eccomi quindi a parlarvi di TCL 30 SE che saprà senza dubbio incuriosirvi per via del prezzo di vendita.

Prima di partire voglio spendere due parole su quanto ci viene offerto in fase di unboxing, in quanto all’interno della confezione di vendita, l’azienda ci dota di tutto il necessario per partire nell’utilizzo dello smartphone senza sborsare ulteriori soldi, infatti ci viene omaggiato oltre che alla cover in silicone a protezione del telefono e alla pellicola in plastica pre-applicata sul display, anche un paio di auricolari per permettere l’ascolto di musica alla “vecchia maniera”.

Partiamo allora dal design e dai materiali con cui TCL 30 SE si affaccia al pubblico tech, evocando senza dubbio molti ricordi per via di una fattezza completamente in plastica ma soprattutto per la presenza del sensore per impronte digitali posizionato sul retro della scocca accompagnato dal bump camera.

Era da un pò che non vedevo il sensore biometrico in quella posizione ma devo ammettere che è stato un piacere riutilizzarlo come facevo qualche tempo fa, per la naturalezza con cui il dito raggiunge il sensore, seppur debba ammettere che quello del TCL 30 SE non sia tra i più veloci che ho provato pur rimanendo piuttosto affidabile. I materiali plastici con cui è realizzato il device non nascondono la natura economica dello stesso, ma porta alcuni vantaggi, proprio nel grip offerto dal frame laterale che a tratti sembra quasi gomma dura.

A tal proposito le dimensioni di TCL 30 SE sono pari a 165,2 x 75,5 x 8,9 mm per un peso di 190 grammi, agevolando quindi anche l’utilizzo con una sola mano. Pur non spiccando in modernità di design lo smartphone offre un ingresso per ricarica con connettore Type-C mentre proprio dal passato, gradita presenza è quella del jack da 3,5 mm per auricolari cablati. A proposito di speaker, ne troviamo solo uno quindi con suono mono che riproduce la gamma dello spettro sonoro sbilanciandosi molto verso le tonalità medio-alte e con un volume sufficientemente alto.

A livello di connettività, il TCL 30 SE permette di navigare esclusivamente in 4G per mezzo di un modem Cat. 4, quindi niente 4G+ ma devo ammettere che le velocità raggiunte col mio operatore sono state piuttosto dignitose, oltre all’ottima ricezione che mi ha permesso di conversare col mio interlocutore sempre in maniera chiara e cristallina.

Ad ogni modo non manca la possibilità di sfruttare due SIM contemporaneamente senza rinunciare ad espandere la memoria integrata per mezzo di micro SD. Inutile dire che mancano certificazioni contro acqua e polvere ma sono presenti invece un modulo Bluetooth 5.0, un WiFi Dual (WIFI DIRECT, VOLTE, VOWIFI), GPS con aggancio dei satelliti Galileo e soprattutto l’NFC per i pagamenti in mobilità, ma stranamente è assente la Radio FM.

Insomma aspetto retrò ma anima super moderna, infatti anche a livello software troviamo l’ultima release Android™ 12 personalizzata dall’interfaccia utente TCL UI 4.0, la quale risulta pulita il giusto sena rinunciare a tante feature messe a disposizione dal produttore, tutte molto utili, come ad esempio la Edge Bar, attraverso la quale richiamare per mezzo di scorciatoie alcune app e tool, sfruttarla come un righello ma troviamo a disposizione anche la modalità gioco per ottimizzare le performance in tale fase di utilizzo oppure la possibilità di clonare le app installate.

Ho citato le performance, che sul TCL 30 SE si esprimono per mezzo del processore MediaTek Helio G25, octa-core con clock a 2.0 GHz (4 x Cortex-A53 a 2,0 GHz + 4 x Cortex-A53 a 1,5 GHz) a cui si affianca la GPU IMG GE8320 @650MHz, oltre che 4 GB di RAM LPDDR4X (unico taglio disponibile) e 64/128 di storage di tipo EMMC espandibile con micro SD fino a 512 GB. Capite benissimo che con tale hardware non possiamo pretendere miracoli, ma TCL 30 SE svolge tutti i compiti che gli chiedete di assolvere senza particolari tentennamenti. Social, messaggistica, multimedia e molto altro sono operazioni che vi portate a casa senza alcun problema e volendo anche il divertimento per mezzo di giochi “semplici”. DI sicuro chi si rivolge a questo dispositivo non ha esigenze di gioco spinto e qualora fosse il contrario, beh probabilmente non ha tutte le rotelle a posto.

Anche perchè i dettagli grafici di determinati giochi devono essere espressi a livello visivo da un display definito, cosa che su TCL 30 SE non troviamo considerando che la risoluzione è solo di tipo HD+ (720 x 1600 pixel). Il pannello ha natura IPS con diagonale da 6,52 pollici contraddistinti da enormi cornici ed un notch a goccia, sempre in tema retrò.

269 PPI e 400 nits di luminosità oltre che refresh rate fisso a 60 Hz completano la scheda tecnica dello schermo in formato 20:9 del TCL 30 SE ma, guardando oltre il banale dato tecnico, troviamo a corredo software la tecnologia NXTVISION, una sorta di intelligenza artificiale che adatta vivacità e nitidezza dei colori in base al contenuto dello schermo. Tutto ciò per dire che possiamo comunque beneficiare di contenuti multimediali con una discreta qualità e con riproduzione cromatica sufficientemente fedele alla realtà, anche sotto luce diretta del sole.

Con tale dotazione sotto la scocca, il TCL 30 SE è uno di quei smartphone su cui puntare se ricerchiamo un’ottima autonomia, anche per più giorni. Infatti grazie alla batteria integrata da 5000 mAh, che supporta la ricarica “rapida” a 15W (ma in dotazione l’azienda ci dota di un caricatore da 10W), si può spingere l’utilizzo che ne si fa del device fino a 2 giorni pieni senza dover ricorrere al carica batteria.

Siamo giunti al capitolo che più mi ha stupito di questo TCL 30 SE, ovvero la resa fotografica e video: sul posteriore troviamo 3 lenti che si compongono con un sensore primario da 50 MP, f/1.85 con PDAF mentre le restanti due ottiche hanno risoluzione da 2 MP, f/2.4 che svolgono funzione di Macro e profondità di campo.

Su queste ultime due non esprimo giudizi, insomma sembrano essere buttate lì per solo marketing, anche se devo ammettere che l’effetto bokeh è molto naturale e quindi di qualità.

E’ però la camera da 50 MP con sensore offerto da Samsung a stupire, restituendo scatti naturali, definiti e luminosi. Anche in condizioni di scarsa illuminazione, pur non godendo di un’apposità modalità, lo smartphone si porta a casa scatti più che soddisfacenti. Ammetto che in tale condizione di scatto, si nota spesso una sorta di “fuori fuoco” a causa dell’assenza di qualsiasi sorta di stabilizzazione, ma credetemi (e non sto impazzendo) anche se il rumore digitale ed altre sbavature sono una dominante degli scatti notturni, questi sono risultati migliori di alcuni medio-gamma provati di recente.

Purtroppo i video, che possono essere registrati esclusivamente a 1080p 30fps, sono una delusione a causa dell’assenza di stabilizzazione ma è buona la velocità di messa a fuoco. Insomma con un gimbal a poco prezzo, potreste portarvi a casa un ricordo video da non sottovalutare. A piacermi tanto è stato anche il lavoro dell’HDR, seppur poco naturale, in alcune condizioni ha salvato la foto da una totale bruciatura. Infine la camera selfie, da 8 MP, f/2.0 è piuttosto in linea con il giudizio espresso fino ad ora.

CONCLUSIONI

Sicuramente TCL 30 SE si rivolge a tutti coloro che non hanno grosse pretese oppure ha chi le pretese ce le ha nei confronti di uno smartphone secondario, che non sia al top in determinati ambiti, ma che sia al top a livello di affidabilità nell’utilizzo quotidiano. Qui il TCL 30 SE non sbaglia un colpo, nessun impuntamento, nessun errore di sistema e poi il prezzo di lancio è decisamente appetibile. Forse l’unico neo è che al momento il TCL 30 SE potrebbe scontrarsi con alcuni smartphone meno recenti ma altrettanto validi, sulla stessa fascia di prezzo, come OnePlus Nord N100 che offre anche un refresh rate a 90 Hz. A voi la decisione…

8 Punteggio totale
TCL 30 SE

TCL 30 SE è uno smartphone economico che a suo modo ci mette di fronte a poche rinunce. Android 12, NFC, ottime foto ed autonomia da record. Armatevi solo di pazienza per alcune operazioni ma per il resto, con lui sarete dei BOOMER ultra moderni.

CONFEZIONE
9
DESIGN E MATERIALI
6.5
DISPLAY
6.8
HARDWARE
7.2
AUDIO
6.9
RICEZIONE
8.8
SOFTWARE
9
FOTOCAMERA
7.9
BATTERIA
9.1
ERGONOMIA
8
ESPERIENZA UTENTE
8.5
PREZZO
8.2
PROS
  • STABILITA' SEGNALE 4G E GPS
  • BUON CONTRASTO SCHERMO
  • PREZZO
  • AFFIDABILITA' SVOLGIMENTO COMPITI
  • QUALITA' FOTO (livello base)
CONS
  • SOLO 4G
  • TROPPO "PLASTICOSO"
  • PREZZO CHE SI SCONTRA CON ALTRI DEVICE PIU' DOTATI
Add your review
Emanuele Iafulla

Emanuele Iafulla

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo