Sensore di prossimità su Xiaomi: qual è il vero problema?

Il sensore di prossimità sugli smartphone Xiaomi non funziona su determinati dispositivi, tra cui quelli della serie Mi Note 10 ma anche i più vecchi Mi 9. Non sono gli unici, sia chiaro: anche molti Redmi hanno lo stesso problema. Ma è tutto imputabile al brand? In un certo senso sì, ma anche no. In questo articolo vogliamo analizzare qual è il vero problema che riguarda questo sensore; solo alla fine vedremo se è possibile risolvere il tedioso bug che non gli permette di funzionare a dovere, ma prima di farlo è giusto capire dove ha le radici il cruccio.

Problemi con il sensore di prossimità su smartphone Xiaomi? Non siete i soli. C’è un modo per risolvere ma capiamo dov’è il problema

Molti utenti, come detto, si lamentano quotidianamente del sensore di prossimità non funzionante sugli smartphone Xiaomi. Che cosa succede? In sostanza quando avviciniamo il nostro dispositivo all’orecchi (in fase di chiamata oppure quando ascoltiamo un vocale), lo schermo non si spegne anche se dovrebbe farlo. Questo succede perché il cosiddetto sensore di prossimità dà problemi. Si badi che Xiaomi non è l’unica a soffrire di questo tedioso bug, ma è quella che ne risente di più. Detto questo: a cosa è dovuto il tutto?

È bene sapere che il sensore di prossimità, così come la capsula auricolare, non è un prodotto di Xiaomi. L’azienda cinese acquista questi componenti hardware e li monta sui propri dispositivi. Già qui comprenderemo che la “colpa” della società asiatica non è poi tutta sua. Ma chi è che vende questi componenti? Elliptic Labs, di cui abbiamo già sentito parlare precedentemente. Questa è un’azienda norvegese che può vantare un primato: quello di distribuire sensori virtuali alla maggior parte delle aziende.

problemi sensore di prossimità xiaomi
Anche la serie Redmi Note 10 utilizza il sensore di prossimità di Elliptic Labs

E sta proprio qui il problema! Si tratta di un sensore virtuale e non ottico. Qual è la differenza? Un sensore ottico funziona grazie agli infrarossi e, in soldoni, non è soggetto a falle di alcun tipo. Qualora lo fosse, i problemi sono sporadici. Il sensore di prossimità digitale invece, come sappiamo, ha molti problemi. Questo si prefiggeva di eguagliare il sensore ottico in termini di prestazioni

eliminando la necessità di hardware aggiuntivo superfluo. Con il senno del poi, questo hardware aggiuntivo è tutto fuorché superfluo.

Ma dov’è il vero problema? Il problema principale sta nel fatto che questa tecnologia è “fallata” e per niente rispondente alle esigenze degli utenti. Elliptic Labs si è proposta come sanatore dei problemi quando in realtà così non è stato. E la faccenda è ancora più seria se pensiamo che Elliptic Labs ha annunciato che la tecnologia Inner Beauty (questo è il nome del sensore di prossimità digitale) verrà applicata alla maggior parte degli amplificatori audio Cirrus Logic.

Cirrus Logic è il maggior fornitore di amplificatori per capsule auricolari al mondo. Converrete con noi che questo problema del sensore di prossimità sugli smartphone Xiaomi si allargherà sempre di più.

Come controllare se il sensore di prossimità su Xiaomi funziona

Detto ciò, passiamo al pratico. Per vedere se il sensore di prossimità funziona basta andare su Impostazioni > Info sistema > Tutte le specifiche > tocchiamo diverse volte su Versione kernel fino a che non arriveremo al menu CIT > Proximity sensor. A questo punto copriamo la capsula auricolare e vediamo se il numero dà 0 e 5 come cifra. 5 significa che il sensore non è coperto, 0 significa che il sensore è coperto. In linea di massima, se questi sono i presupposti, non dovremmo avere problemi.

Come risolvere il problema del sensore di prossimità

Esistono diversi metodi, ne elenchiamo solo due. Il primo consta nello scaricare un’applicazione che va a correggere per quanto possibile gli errori del sensore di prossimità su Xiaomi. Si chiama Proximity Sensor Reset. Questa app va a settare dei valori che non dovrebbero causare problemi in seguito al test effettuato. La procedura è semplice e del tutto automatica (e in italiano).

Il secondo metodo, secondo quanto apprendiamo dai social, è quello di installare la ROM Xiaomi.eu. Non abbiamo trovato problemi relativi al sensore installandola, ma non abbiamo prove che questo valga per tutti i modelli. In generale, a prescindere da questo problema, consigliamo sempre di utilizzare tale ROM in quanto è molto più completa e gli aggiornamenti arrivano prima.

Immagine di copertina | Android Central

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Segui il nostro Canale TELEGRAM! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Appassionato della tecnologia in particolare di smartphones e PC. Faccio il mio lavoro con passione e rispetto il lavoro degli altri.

Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mallo malli
mallo malli
1 mese fa

sarebbe utile una lista di tutti i modelli che hanno questo sensore fake software… io prima di comprare uno xiaomi lo devo sapere…

XiaomiToday.it - La community italiana per i prodotti Xiaomi
Logo