T'interessano le OFFERTE? Risparmia con i nostri coupon su WHATSAPP o TELEGRAM!

Redmi Note 9 Pro potrebbe equipaggiare CPU MediaTek Dimensity 800 in Cina e Snapdragon 720G nella versione Global

La serie Note di Redmi ha sempre riscosso enorme consenso da parte dell’utenza tech, ma se fino a quache tempo occorreva attendere in genere un anno per il lancio di un nuovo modello, oramai siamo arrivati a ritmi in cui nel giro di un anno possiamo saggiare ben 3 generazioni. Infatti se il lancio di Redmi Note 7 è avvenuto il 19 gennaio 2019, abbiamo poi assistito al lancio di Redmi Note 8 / 8T e 8 Pro nel giro di pochissimo ed entro questo mese dovremmo godere della presentazione anche del nuovo Redmi Note 9 / 9 Pro.

redmi note 9

Infatti nonostante l’evento fissato per il 12 marzo è stato annullato a causa del Coronovirus, tutto è pronto per portarlo all’attenzione dei media e dei fan del brand cinese. In queste ore sono circolati tanti presunti leak che mostrano il design del nuovo Redmi Note 9, anche se a mio parere si avvicinano alla realtà ma sono tutti falsi, in pochi invece parlano di quale hardware l’azienda ha voluto integrare all’interno del futuro best seller.

Redmi Note 9 Pro potrebbe equipaggiare CPU MediaTek Dimensity 800 in Cina e Snapdragon 720G nella versione Global

Questa volta la società cinese ci stupirà, in quanto il nuovo mid range sarà il primo smartphone a debuttare sul mercato con il nuovo e potente processore Mediatek Dimensity 800. E prima di storcere il naso o criticare, vi invito a riflettere sul grande successo ottenuto da Redmi Note 8 Pro e dalla maturità che MediaTek ha dimostrato con questa nuova generzione di chipset. Quindi nonostante le critiche iniziali, Redmi ha preferito proseguire il percorso di partnership intrapreso al fianco di MediaTek.

redmi note 9

Ma poichè le critiche sono arrivate principalmente dal mercato occidentale, Redmi potrebbe regalare a questo mercato una versione Global dotata di processore Qualcomm Snapdragon 720G, quindi connettività 4G.

Le differenza tra i due processori partono dalla struttura: il Mediatek Dimensity 800 offre una struttura a due cluster composta da 4 core Cortex-A76 con clock a 2.0 GHz e 4 core Cortex-A55 con clock a 2.0 GHz a cui si affianca una GPU Mali G77. Il SoC MediaTek è in grado di supportare fino a quattro fotocamere con una risoluzione massima di 64 MP e di registrare video in 4K HDR. Inoltre questo processore permette connettività 5G, supporta schermi con risoluzione Full HD+ con refresh rate fino a 90 Hz. Quindi su carta potremmo affermare che la versione cinese di Redmi Note 9 Pro sarà migliore di quella Global?

redmi note 9

Leggi anche: Redmi annulla l’evento di presentazione del nuovo Redmi Note 9 a causa del coronavirus

Qualcomm Snapdragon 720G invece non offre il supporto al 5G ma solo l’attuale standard 4G. La nuova soluzione dell’azienda americana dovrebbe andare a sostituire gli attuali 710/712 ed offrirà GPU Adreno 618 e struttura con core Kryo 465 a 2,3 GHz. Il supporto al camparto fotografico invece scende a 48 MP, ma integra invece quello al WiFi 6, Bluetooth 5.1, NFC e ricarica rapida fino a 30W. E voi scommetereste sul nuovo processore MediaTek o preferireste avere la conferma dettata dalla soluzione di Qualcomm sul futuro Redmi Note 9 / 9 Pro?

Dateci la vostra opinione scrivendo nel box commenti qui in basso oppure sui nostri social.

Emanuele Iafulla
Emanuele Iafulla

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
luca formenti
luca formenti
4 anni fa

Assolutamente Qualcomm.

XiaomiToday.it
Logo