fbpx

Redmi Note 8 (non Pro) esce allo scoperto: ecco le caratteristiche

Pensavate che di domenica Redmi riposasse, eh? E invece no! Anzi, è proprio in questa domenica meno calda del solito che il sub brand di Xiaomi, destinato a fare smartphone di fascia medio-alta (ma anche alta, considerando il suo flagship in uscita) a prezzi indecentemente bassi, ci svela il secondo smartphone della serie Note che sta per uscire. Esatto, il Redmi Note 8 esce allo scoperto in post Weibo ufficiali, rilasciati proprio dall’account ufficiale di Redmi. E se vi stavate aspettando uno smartphone da prestazioni eccessivamente elevate, beh…non è proprio così. Ma d’altronde cosa aspettarsi da un device che non sia Pro? In fondo doveva essere così, mediamo dettagliatamente cosa avremo a bordo.

XIAOMI Mi A3 GLOBAL
XIAOMI Mi A3 GLOBAL
🇮🇹GRATIS Spedizione da Italia 24/48h
190€
image
Usa il coupon: XT5OFF

Redmi Note 8 (non Pro) esce allo scoperto: ecco le caratteristiche

Ovviamente i paragoni con la versione Pro non sono da fare neanche da lontano, in quanto il processore è completamente diverso (da una parte un MediaTek da gaming e dall’altra uno Snapdragon). E proprio per quanto riguarda il processore che muoverà tutto, il device in questione avrà sotto la scocca uno Snapdragon 665: facendo un piccolo, ma neanche tanto, passo in avanti rispetto al predecessore Note 7, questo chipset di Qualcomm porta delle novità non male. Per iniziare il processo produttivo è a 11nm a differenza dei 14 del precedente, e questo significa in termini di prestazioni velocità e stabilità; in aggiunta abbiamo nella parte grafica, il supporto a Vulkan 1.1 API, che tradotto vuol dire un consumo di energia del 20% minore rispetto a Open GL ES. Infine, la tecnologia AI è ora molto matura nel reparto fotografico e le ottime prestazioni dell’AI possono migliorare in maniera decisiva l’esperienza utente in ambito riprese e fotografia, come il riconoscimento delle scene e l’amato effetto bokeh. Lo  Snapdragon 665 ha un motore AIE (Artificial Intelligence Engine) di terza generazione con Hexagon 686 DSP e Hexagon Vector Extension (HVX), il che offre avanzate capacità di imaging ed elaborazione. Non dimentichiamo poi un supporto alla GPU Adreno 610. Rispetto alla configurazione dei cores nel chip, abbiamo un octa-core formato da 8 x Kryo 260.

Per ciò che riguarda il lato strettamente inerente al processore e alle sue specifiche, abbiamo terminato. Passiamo al lato fotocamera: come già vi avevamo accennato in precedenza nella descrizione del fratello maggiore dotato di MediaTek Helio G90T, al contrario di quest’ultimo il device non supporta la fotocamera da 64 megapixel. Troveremo dunque a bordo un comparto fotografico sempre degno di nota, ma che si ferma a “soli” 48 megapixel. La notivà sta nell’aumento delle lenti, che ora sono 4 e non più 3 come nel Note della precedente generazione: in particolare troviamo la fotocamera principale + una lente grandangolo super + una dedicata alla profondità di campo + l’ultima formata da quattro lenti super macro. La quantità di pixel dedicata ad ogni parte, esclusa la principale, per ora ci è ignota.

redmi note 8 fotocamera 48 megapixel

Bene, per oggi la presentazione delle principali caratteristiche del device in uscita il 29 agosto sono terminate. Da un dispositivo del genere non ci aspettavamo in realtà chissà quanto: innanzitutto passi avanti in ambito fotografico ne sono stati fatti ben pochi, anzi uno solo ovvero l’uscita sel sensore Samsung GW1 che però è montato sulla serie Pro e dunque sarebbe stato controproducente mettere anche su questo device; l’unica novità davvero importante è il processore che, se non ci fermiamo alla differenza di numero con il precedente, offrirebbe delle prestazioni decisamente migliori. Non è uno smartphone votato al gaming ma lo Snapdragon 665 come affermato da Qualcomm stessa, segna un piccolo upgrade in questi termini.

Se non lo aveste notato, nell’ultima immagine non è presente il lettore d’impronte come era stato anticipato. Ciò vuol dire che questo device avrà un lettore integrato sullo schermo, molto probabilmente di 7° generazione. Non male, eh?

Giovane studente di lingua cinese con il sogno di trovarsi immerso nel mondo della tecnologia. La passione per la lingua e per il Paese di Mezzo mi hanno portato in xiaomitoday.it. Mail: [email protected]

15
Commenta

avatar
6 Argomenti
9 Risposte agli argomenti
7 Followers
 
Commento con più reazioni
Il commento più attivo
7 Commento dell'autore
Piervittorio TrebucchiGregoryGianluca CobucciEmanuele PalombaStefano Commenti recenti dell'autore
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Piervittorio Trebucchi
Member

Il 665 come potenza sia di CPU che di GPU é nettamente inferiore al 660.
Lo si puó definire un passo avanti rispetto al 636, quello sí.

Gregory
Ospite
Gregory

Media tek to gwóźdź do trumny REDMI 8 obym się mylił bo kibicuje Xiaomi.

Emanuele Palomba
Ospite
Emanuele Palomba

Se si parla di se sore ottico sotto il display vuol dire che quest’ultimo sarà un oled?

Stefano
Ospite
Stefano

Si sa nulla invece sul sensore di impronta digitale? Sarà posto dietro o sotto al display? Grazie

Stefano
Ospite
Stefano

Bisogna vedere se lo schermo sarà OLED, solo così potrà esserci l’impronta sotto lo schermo se non sbaglio

ALain
Ospite
ALain

Ciao Gianluca,
si sa nulla per quanto riguarda l’NFC? Ci sono conferme/smentite della sua presenza sia sul Note 8 Pro che sul Note 8 “liscio”? Se implementassero l’NFC sarebbe la prima volta sulla serie Note, e sarebbe una graditissima aggiunta.
Grazie.

Stefano
Ospite
Stefano

Direi molto meglio il non Pro.
Ho avuto due esperienze con MTK e diciamo che non sono state delle migliori

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0

Like us!