fbpx

Recensione REDMI NOTE 10S – Un prezzo che fa gola ma attenti a non strozzarvi

In genere si tende a portare sui propri canali, che siano blog o Youtube, gli ultimi esemplari tecnologici usciti sul mercato, ma in realtà trovo interessante anche testare prodotti non proprio recentissimi, soprattutto per valutare se a distanza di tempo dal loro lancio ufficiale, questi siano maturati a dovere, migliorati nelle performance al netto di un sicuro calo di prezzo rispetto il listino originario. Oggi quindi portiamo alla vostra attenzione la recensione del Redmi Note 10S, presentato ufficialmente sul mercato italiano il 5 maggio e che sembra avere tutte le carte in regola per diventare la soluzione ideale per tutti coloro che cercano uno smartphone a basso costo ma senza particolari rinunce. Sarà così oppure avremo delle amare sorprese? Non vi resta che scoprirlo in questa recensione completa.

Prezzo aggiornato il: 21 Settembre 2022 18:04
Xiaomi Redmi Note 10S 6GB 128GB
🇨🇳Spedizione EU Priority Line (No Dogana)
183€ 225€
Recensione REDMI NOTE 10S – Un prezzo che fa gola ma attenti a non strozzarvi

Come da tradizione partiamo prima di tutto nell’analizzare il contenuto della confezione di vendita, che poi non si discosta molto da quanto l’azienda ci ha fino ad ora presentato, soprattutto in paragone proprio alla serie Redmi Note 10. Infatti in un cartonato di colore bianco con in evidenza l’immagine del prodotto, troviamo la seguente dotazione:

  • Redmi Note 10S;
  • Spillo per la rimozione del vassoio SIM;
  • Manualistica;
  • Cover di protezione in silicone trasparente;
  • Pellicola protezione display in plastica (già pre-applicata);
  • Cavo trasferimenti dati e ricarica USB Type-C;
  • Caricabatterie da parete con presa europea ed output max 33W.
redmi note 10S

Lo smartphone targato Redmi si colloca nella fascia economica del mercato e quindi i materiali impiegati non sono propriamente premium, seppur la costruzione in generale risulta ben realizzata. Parliamo di un terminale dalle dimensioni pari a 160,46 x 74,5 x 8,29 mm per un peso di soli 178,8 grammi. Sottolineo il peso ridotto in virtù del fatto che ormai è abitudine trovarsi di fronte a smartphone con pesi che vanno anche oltre i 200 grammi, anche se c’è da ammettere che la scocca di Redmi Note 10S è realizzata in policarbonato, peraltro nemmeno ben trattato contro impronte e sporco in generale.

redmi note 10S

Anche i profili sono realizzati in plastica e sono piuttosto smussati per facilitare l’ergonomia e la presa del device, andandosi però a congiungersi con un’antiestetica banda nera che corre lungo tutto il perimetro delle cornici che avvolgono il display. Il profilo superiore ospita il trasmettitore IR, secondo microfono e griglia per il primo altoparlante in quanto Redmi Note 10S offre un suono stereo, avvalendosi di un secondo speaker posizionato nel profilo inferiore, accompagnato da microfono principale, porta di ricarica Type-C che supporta l’OTG ma niente uscita video ma anche il jack da 3,5 mm per auricolari.

Suono stereo quindi per un device economico, che si presenta con un audio di discreta qualità anche se la prevalenza di tonalità medie ed alte a discapito dei bassi è piuttosto accentuata, ma almeno agli alti volumi d’ascolto il suono non distorce mai. Peraltro l’audio stereo funziona anche in modalità vivavoce. Il profilo destro invece ospita il bilanciere del volume ed il pulsante di accensione, il quale incorpora anche il sensore biometrico per lo sblocco del telefono con impronta digitale, una soluzione che si rivela sempre valida, affidabile e rapida nella sua funzione. Infine sul lato sinistro è collocato il vassoio SIM in grado di ospitare 2 SIM in formato nano con supporto a reti 4G+ su entrambi gli slot oltre che un vano dedicato alla micro SD per espandere la memoria integrata senza rinunciare alla funzionalità del Dual SIM Dual Standby.

redmi note 10S

Proprio a livello di connettività devo dire che Redmi Note 10S non mi ha deluso, ottenendo velocità di navigazione per nulla strozzate, anche col mio operatore virtuale Very Mobile, oltre che ad avere sempre una stabilità di connessione in generale. Non manca poi un WiFi Dual, Bluetooth 5.0, GPS con supporto ai satelliti Galileo ma anche l’NFC e Radio FM. Aggiungo poi che questo smartphone è uno dei pochi del brand ad avere una sorta di certificazione d’impermeabilità: parliamo di un grado di resistenza IP53, efficace contro spruzzi, acqua e polvere ma non immersione.

redmi note 10S

E’ arrivato il momento di parlare dello schermo di Redmi Note 10S, ovvero un pannello AMOLED da 6,43 pollici con risoluzione Full HD+ (2400 x 1080 pixel), 409 PPI e luminosità di picco di 1100 nits, che si traduce in un’ottima leggibilità dei contenuti a schermo anche sotto luce diretta del sole. Abbiamo inoltre il supporto colore a 8 bit, HDR10+ e DRM Widevine L1, anche se quest’ultimi non vengono riconosciuti da Amazon Prime Video. Da tutte queste sigle e specifiche ci si aspetterebbe una resa perfetta, ma in realtà ho trovato pannelli LCD IPS migliori di questo, che nel complesso rimane godibile ma la scintilla d’amore non è scattata. Sarà che mi sono abituato con le ultime prove a display da 90/120 Hz mentre Redmi Note 10S si ferma al classico 60 Hz o forse molto più semplicemente, ci troviamo al cospetto di un pannello AMOLED ma non di prima scelta. Pertanto, seppur presenti, non sembrano servire a nulla le personalizzazioni grafiche per i colori, la modalità anti-sfarfallio oppure l’Always On Display.

redmi note 10S

Ad ogni modo possiamo risvegliare il display sia con la gesture del sollevamento che con un doppio tocco, oltre che naturalmente con pulsante fisico di accensione oppure sbloccare lo smartphone tramite Unlock Face avvalendoci della camera selfie inserita nel punch hole posizionato centralmente nella parte alta dello schermo, la quale sblocca il device in tempi rapidi e risulta efficace anche in condizioni di scarsa illuminazione. Assente quindi un LED di notifica mentre le cornici (che per la prima volta sembrano infastidirmi in termini di dimensioni) ospitano la capsula auricolare oltre che sensore di luminosità e prossimità, ma se per il primo si può solo elogiare l’ottimo lavoro svolto per il secondo purtroppo non ci sono speranze. Eh si, vi ritroverete sicuramente a pigiare qualche tasto con la guancia mentre siete in conversazione, in quanto la sua funzione viene svolta solo 1 volta su 10.

redmi note 10S

Ci rifacciamo in positivo sicuramente per il discorso autonomia, contando su una capiente batteria da 5000 mAh con supporto alla ricarica rapida a 33W, che si concretizza con un 54% di ricarica partendo da 0 in soli 30 minuti. Ad ogni modo la giornata lavorativa ve la porterete sempre a casa, anche con una discreta carica residua, potendovi spingere anche a due giorni pieni di utilizzo.

redmi note 10S

L’hardware impiegato su Redmi Note 10S non fa gridare al miracolo, seppur personalmente non ho alcuna obiezione contro il processore utilizzato. Parliamo infatti di un SoC MediaTek Helio G95 con clock massimo a 2,05 GHz a cui si accompagna la GPU ARM-Mali-G76 MC4 oltre che 6 GB di RAM LPDDR4X e tagli di memoria interna di 64 oppure 128 GB di tipo UFS 2.2. In passato ho provato altri smartphone con CPU MediaTek ed ero rimasto piuttosto soddisfatto e nel complesso lo sono anche di Redmi Note 10S, ma forse l’ottimizzazione software andrebbe rivista. Mi è capitato infatti, durante uno stress test AnTuTu, che il terminale non terminasse il suo compito, ma soprattutto se spingiamo sull’acceleratore di Redmi Note 10S in ambito gaming, saranno evidenti alcuni lag e rallentamenti. Nulla da dire invece nel classico utilizzo dello smartphone, ovvero social, messaggistica, navigazione internet etc..

Forse, però, l’aspetto più deludente di Redmi Note 10S è il comparto fotografico e non per le specifiche ma per l’effettiva resa sia per foto che video. Infatti il sensore principale, che troviamo sul retro dello smartphone, è un’ottica da 64 MP, f/1,79 che si accompagna ad un sensore UltraWide da 8 MP, FOV 118°, f/2,2 e due obiettivi da 2 MP, f/2,4 per macro e profondità di campo. Possiamo registrare video fino al 4K a 30 fps ma anche scendendo di risoluzione e abilitando la stabilizzazione digitale, si nota il mosso ma soprattutto al calare di condizioni di luce favorevoli, il risultato sarà davvero penoso.

redmi note 10S

Le foto hanno risultati leggermente migliori, ma sia per le macro che per le foto “notturne”, i colori risultano pastosi ed i contrasti sfasati. Insomma per foto da social, Redmi Note 10S si comporta sufficientemente bene ma di certo non affiderei i ricordi della mia vita al suo comparto fotografico, tantomeno alla camera selfie, ovvero un’unità da 13 MP, f/2,45 che permette anche la registrazione video a 1080p 30fps, i cui risultati sono in linea con quanto appena raccontato.

Ci sarebbe ancora da parlare del software, che naturalmente non poteva che essere la MIUI 12.5 basata su Android 11 ma con patch ferme a luglio 2021. Questa sarebbe la cosa meno grave, in quanto ritengo ben più brutto il fatto che il brand stia spingendo troppo con l’inserimento di pubblicità e bloatware/app pre-installate di default. Per quanto alcune di queste possano anche essere di popolare utilizzo, come Facebook, Amazon, TikTok etc.. penso sia più corretto che l’utente decida cosa installare sul proprio smartphone, senza dover passare la prima mezz’ora dalla prima accensione a disinstallare l’immondizia digitale appena citata.

Prezzo aggiornato il: 21 Settembre 2022 18:04
Xiaomi Redmi Note 10S 6GB 128GB
🇨🇳Spedizione EU Priority Line (No Dogana)
183€ 225€
Recensione REDMI NOTE 10S – Un prezzo che fa gola ma attenti a non strozzarvi

CONCLUSIONI

Qualcuno direbbe che Redmi Note 10S è uno smartphone senza infamia e senza lode, ma oramai viviamo in un momento storico in cui perfino brand minori, i cosiddetti cinesoni, stanno affinando le loro armi, proponendo device validi a prezzi ancor più competitivi di Redmi. Ma soprattutto allo stesso prezzo di vendita abbiamo ad esempio Realme 8 oppure OPPO A74 che ritengo decisamente migliori di questo Redmi Note 10S. Certo il prezzo di vendita può risultare allettante ed in un certo senso anche piuttosto onesto, ma per capire se realmente fa per voi dovreste domandarvi e rispondervi: “se avessi un budget limitato, lo spenderei in un ristorante All You Can Eat, abboffandomi nella speranza di non sentirmi poi male oppure andrei sul sicura, rinunciando a qualche portata e spendere i miei soldi per un pranzo meno ricco ma di certa provenienza e qualità?” A voi le considerazioni del caso.

7.5 Punteggio totale
REDMI NOTE 10S

Si è sempre sostenuto che gli smartphone Xiaomi / Redmi siano come il vino, ovvero che invecchiando migliorano. Nel caso di Redmi Note 10S, purtroppo il miglioramento non sembra essere nemmeno in lontananza e non vorrei che aspettando ancora, il vino si trasformi in aceto. Un vero peccato, perchè le carte in gioco sembravano essere promettenti.

CONFEZIONE
8.6
DESIGN E MATERIALI
7.8
DISPLAY
7.5
HARDWARE
7.4
AUDIO
7.3
RICEZIONE
8
SOFTWARE
7.2
FOTOCAMERA
6
BATTERIA
9.5
ERGONOMIA
7.1
ESPERIENZA UTENTE
6.5
PREZZO
7.5
PROS
  • CERTIFICAZIONE IP53
  • AUDIO STEREO
  • AUTONOMIA
  • NFC
CONS
  • FOTOCAMERA
  • TROPPA PUBBLICITA' E BLOATWARE/APP PRE-INSTALLATE
Add your review
Emanuele Iafulla

Emanuele Iafulla

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo