fbpx

Recensione Yi Mirror Dash Cam – In auto 4 occhi sono meglio 2

Quante volte siete stati testimoni involontari o direttamente coinvolti in un incidente stradale in cui la vostra auto, di cui state ancora pagando le rate, ha subito considerevoli danni ma purtroppo le varie perizie tecniche e le assicurazioni coinvolte non hanno risarcito giustamente magari affibbiandovi un concorso di colpa. A questo esempio ed a molti altri la soluzione potrebbe essere quella di dotare di una dash cam il vostro veicolo, e se cercate semplicità di utilizzo, buona qualità e prezzo economico allora la riposta è certamente Yi Mirror Dash Cam, uno specchietto retrovisore con dash cam integrata che potete trovare presso lo store Amazon Italia e che oggi vi presentiamo nella nostra recensione completa.

Recensione Yi Mirror Dash Cam – In auto 4 occhi sono meglio 2
Deal

YI Specchietto retrovisore DashCam

Spedizione Amazon Prime

€69.99

VEDIAMO L’UNBOXING DEL NOSTRO GADGET PER LA SICUREZZA STRADALE

La confezione della Yi Mirror Dash Cam si presenta nel classico cartonato bianco a cui Xiaomi e i suoi sub brand ci hanno abituato, riportando sulla parte superiore la foto ben dettagliata del prodotto mentre sul posteriore troviamo un adesivo con le principali caratteristiche tecniche. All’interno oltre al nostro specchietto smart troviamo il manuale utente multilingua tra cui l’italiano, foglietto di garanzia del produttore, due linguette in silicone morbido per ancorare lo dash cam allo specchietto originale della nostra auto, caricatore da auto con input 12-24V ed uscita 5V/2.1A, cavo di alimentazione mini USB (lunghezza 3,5 metri), biadesivo per camera posteriore, 2 viti per ancoraggio camera posteriore, modulo dash cam posteriore con attacco proprietario (lunghezza cavo 45 cm) ed infine cavo di alimentazione dash cam posteriore con ingresso jack 3.5mm (lunghezza cavo 6 metri + 1,5 metri cavo rosso da collegare a luce retromarcia).

PREMESSA NORMATIVA IN VIGORE E LEGALITA’ DEL PRODOTTO

Prima di partire con la vera recensione voglio fare una precisazione in merito la normativa, ancora poco chiara, circa questi dispositivi a supporto della sicurezza stradale, quali le dash cam. Innanzitutto voglio dirvi che la Yi Mirror Dash Cam è del tutto legale, poichè la normativa non vieta l’utilizzo di supporti di registrazione video a bordo del veicolo ma quello che ne viene limitato è la diffusione dei video/foto acquisiti per via della privacy. Infatti se non diffondiamo pubblicamente i video/foto oppure se ne oscuriamo i dati sensibili raccolti, come targhe e volti delle persone, allora non incorriamo nel pericolo di infrangere la privacy di nessuno. Va precisato però che è a discrezione dell’eventuale giudice decidere se acquisire o meno come prova il video dell’incidente. Oltre a questo, un ulteriore problema potrebbe nascere dal fatto che lo schermo integrato nella Yi Mirror Dash Cam potrebbe essere visto come un elemento di disturbo alla guida conducente, ma questo in realtà è decisamente un ostacolo facilmente raggirabile dal momento che la nostra dash cam permette di registrare anche a display spento e quindi a tutti gli effetti il nostro gadget tecnologico si rivela come un comune specchio retrovisore che non offusca la visuale ma la accentua in quanto in genere la superficie riflessa è più ampia rispetto a quella offerto dallo specchietto retrovisore originale dell’auto. Aggiungo infine che la nostra Yi Mirror Dash Cam gode della marcatura CE pertanto prodotto conforme ai requisiti di sicurezza previsti dalla direttive o regolamenti comunitari europei.


Fatta questa doverosa premessa partiamo con l’analizzare l’estetica della Yi Mirror Dash Cam, il cui specchietto retrovisore misura 315 mm (lunghezza) x 80 mm (altezza) x 17,4 mm (profondità) ma saliamo a 35,8 mm di profondità relativa alla sporgenza della camera frontale. Lo specchio ha un ottimo potere riflettente e risulta decisamente migliore rispetto a quello fornito dallo specchietto di serie della mia auto, in quanto la superficie sembra essere trattata con una sorta di pellicola oscurante (tendente al colore verde), per intenderci simile a quella applicata nei parabrezza delle auto, il che non crea disturbi in caso di luce solare diretta sullo specchio.

yi mirror dash cam

A tutti gli effetti Yi Mirror Dash Cam si presenta come un comune specchietto retrovisore fatta eccezione per il logo dell’azienda posto centralmente nel lato inferiore, mentre sul profilo inferiore troviamo il pulsante di accensione/spegnimento. Sul retro realizzato in plastica di buona fattura trovano collocazione i vari componenti che rendono smart il nostro specchio, ossia uno speaker per la riproduzione dell’audio registrato nei video nonchè dei bip che richiamano le funzioni. Troviamo un piccolo foro per il microfono, e la fotocamera adibita a dash cam che risulta orientabile di 360 gradi. Sotto il profilo superiore, in una sorta di tacca, troviamo un piccolo foro per il reset del dispositivo, l’ingresso per la scheda micro SD (consigliata di classe 10, minimo 8 GB massimo 64 GB), l’ingresso mini USB per il cavo di alimentazione della dash cam frontale e l’ingresso AUX per il cavo di alimentazione della dash cam posteriore.

Ma non finisce qui in quanto sempre sul retro troviamo una sorta di griglia di areazione per i componenti elettronici,  due cuscinetti che serviranno a preservare da eventuali graffi lo specchietto retrovisore originale della nostra auto ma anche 4 bende in plastica a scomparsa che una volta uscite dalle loro sedi si piegano di 90 gradi ed in abbinata alle due linguette in silicone contenute in confezione permettono l’ancoraggio della Yi Mirror Dash Cam. Montaggio che risulta davvero facile e ben saldo. Peccato che l’azienda non abbia pensato di sfruttare lo speaker ed il microfono integrati come una sorta di vivavoce da abbinare allo smartphone.

Ma la particolarità della Yi Mirror Dash Cam è quella di offrire un modulo dash cam posteriore, permettendo quindi un monitoraggio completo sia per incidenti standard che tamponamenti. Il modulo si presenta come una sorta di cubo (22 x 22 x 22 mm) ancorato ad una farfalla metallica la quale andrà poi attaccata all’esterno del veicolo, ma è possibile inserire la dash cam posteriore anche all’interno. Inoltre se collegherete il filo rosso del cavo di alimentazione alla luce della retromarcia, ogni volta effettuerete marcia indietro con la vostra auto sul display della Yi Mirror Dash Cam verrà automaticamente proiettata la visuale della camera posteriore, funzione davvero utile nei parcheggi urbani.

La dash cam posteriore è certificata IP67, pertanto impermeabile, e garantita con temperature che variano da -10°C a +60°C. Abbiamo un’unità ottica HD da 1 megapixel con possibilità di registrazione video con risoluzione 1280 x 720 a 30 fps in formato H.264 MOV ed angolo di visuale FOV a 120 gradi. Possiamo però decidere di inserire la dash cam posteriore all’interno del veicolo usandola come una sorta di TAXI CAM, ossia una camera che inquadra il guidatore in modo da avere una prova in caso di incidente sul nostro corretto comportamento ad esempio per dimostrare che non eravamo distratti con lo smartphone. Va segnalato che la registrazione effettuata dalla dash cam posteriore risulta “specchiata” rispetto la realtà, il che non si rivela un grosso problema, ma speriamo che un aggiornamento firmware risolva il problema.

yi mirror dash cam

Ma in questi casi quello che conta maggiormente è la dash cam frontale che nel caso della Yi Mirror Dash Cam è un’unità ottica FHD da 2 megapixel, apertura f/2.0 con possibilità di registrazione video con risoluzione 1920 x 1080 30 fps in formato H.264 MOV ed angolo di visuale FOV a 138 gradi, che integra anche un filtro IR per la visione notturna. In base alla capienza della scheda SD inserita possiamo registrare fino a 8 ore di video (scheda da 64 GB) con visuale solo frontale oppure 6 ore di video nel caso utilizziamo anche la camera posteriore.

yi mirror dash cam

Recensione Yi Mirror Dash Cam – In auto 4 occhi sono meglio 2
Deal

YI Specchietto retrovisore DashCam

Spedizione Amazon Prime

€69.99

La qualità video dipende molto dagli fps, e quindi un valore più alto permette maggiore fluidità e dettagli. Va precisato e ricordato che le camere offerte dalla Yi Mirror Dash Cam non hanno scopo cinematografico ma quello di registrare la realtà che ci circonda in modo da avere una prova materiale in caso di incidente. Infatti la qualità non è decisamente il punto forte, ma soprattutto questa è inversamente proporzionale alla velocità di marcia del veicolo. Infatti in autostrada, dove avremo una velocità maggiore, la qualità o meglio i dettagli catturati sembrano diminuire mentre in città, considerando il limite massimo di 50 Km/h, i dettagli aumentano decisamente a livelli discreti. Infatti a livello statistico gli incidenti e l’utilizzo dell’auto vengono effettuati prevalentemente in ambito urbano. Ad ogni modo seppur la qualità all’apparenza potrebbe non convincere, in realtà questa si è rivelata migliore di prodotti concorrenti appartenenti alla stessa fascia di prezzo, in quanto in post produzione riusciamo ad isolare i dettagli relativi a targhe etc.. Merito anche del processore Dual Core Built-In ISP con supporto alla funzione WDR (Wide Dynamic Range: funzione in grado di fornire la migliore chiarezza delle immagini in situazioni di luminosità difficili), riduzione del rumore 3D ed accelerometro a 3 assi che entra in gioco durante un incidente attivando automaticamente la registrazione di emergenza proteggendo il filmato da future sovrascritture. Un pò meno convincente la resa notturna, anche se Yi Mirror Dash Cam rimane comunque uno strumento utile e valido in caso di rivalsa per incidenti stradali.

Un aspetto che rende particolare la Yi Mirror Dash Cam rispetto prodotti analoghi in commercio è l‘integrazione di un display nelle specchio. Uno schermo da 4,3 pollici touch screen di tipo IPS con risoluzione 800 x 480 pixel attraverso il quale possiamo avere una chiara visione di ciò che le nostre dash cam stanno registrando. Visione ottima nelle ore notturne oppure quando la luminosità diretta del sole non è al massimo splendore. Quando invece il sole batte direttamente sullo specchietto retrovisore, in questo caso facciamo davvero fatica a leggere i contenuti del display, ma questo non è da considerarsi un difetto in quanto teoricamente non dovremmo mai interagire con esso se non per le impostazioni generali della nostra dash cam. Infatti ogni volta che daremo alimentazione alal Yi Mirror Dash Cam questa comincerà automaticamente a registrare video in loop, mentre al termine dell’erogazione di alimentazione il video in corso verrà salvato e dal display assisteremo ad un countdown da 10 a 0 con relativo rapporto di guida nel caso di tratte di viaggio superiore ai 5 minuti. Possiamo accendere il display in qualsiasi momento tramite il pulsante posto sotto il profilo inferiore oppure semplicemente tappando su di esso. Beh una graziosa comodità anche per le donne, che non dovranno rinunciare al truccarsi in auto.

yi mirror dash cam

Dalla schermata principale nella sparte superiore abbiamo le informazioni circa data, ora, tempo di registrazione, potenza del segnale WiFi, icona microfono per audio attivo/spento ed icona carica batteria, anche se quest’ultima serve solo per capire se il nostro specchietto smart sta ricevendo alimentazione in quanto la batteria integrata è solo tampone, ossia permetterà di salvare il video in corso in caso di distacco improvviso della corrente.

Nella parte inferiore del display troviamo 5 icone: la prima è relativa all’attivazione della registrazione di emergenza, ossia si potrà salvare immediatamente un video (aggiungendo 10 secondi di ripresa al video in corso) anche se non siamo direttamente coinvolti in un incidente oppure perchè il sensore di collissione non ha funzionato. Troviamo l’icona relativa allo switch della visuale delle dash cam, passando da qualle frontale a quella posteriore oppure avere una vista combinata delle due camere. Possiamo poi interrompere il video in corso e successivamente riprendere la registrazione, possiamo accedere all’album dei video registrati su scheda micro SD ed infine accedere alle impostazioni della Yi Mirror Dash Cam.

Il menù impostazioni è completamente in italiano e questo aspetto non va sottovalutato, almeno nei prodotti di provenienza Xiaomi e nella fattispecie Yi. Da qui possiamo impostare la qualità di registrazione video (1920×1080/1280×720/640×480 a 30 fps), decidere se abilitare o meno la registrazione audio, accendere/spegnere il modulo WIFi (802.11n), formattare la scheda micro SD, impostare la sensibilità del rilevamento di collisione (bassa/medio/alta), impostare data/ora, decidere il tempo di auto spegnimento del display (1/3/5/10 minuti oppure sempre attivo), decidere la lunghezza del video registrato (1/3 minuti), attivare/disattivare il suono di avvio/spegnimento e bip di sistema, cambiare la lingua, settare il livello di retroilluminazione dello schermo (3 livelli), abilitare/disabilitare il rapporto di guida. Ogni due ore di guida continua la Yi Mirror Dash Cam ci avviserà con un segnale acustico, da spegnere manualmente, in quanto potremmo essere stanchi, salvaguardando pertanto noi ed i passeggeri. Possiamo infine ripristinare le impostazioni di fabbrica ed accedere alle informazioni generali della Yi Mirror Dash Cam.

Vi chiederete a cosa serve un modulo WiFi su una dash cam? Beh a corredo della Yi Mirror Dash Cam abbiamo l’applicazione per smartphone sia per device Android che iOS, la quale ci permetterà non solo di rivedere le impostazioni principali della dash cam ma anche di eliminare la filigrana YI dai video ma anche di sfruttare il display dello smartphone per la visione dei filmati registrati e scaricarli sul nostro telefono ma anche per la diretta, nel caso in cui la visibilità sotto la luce diretta del sole del display integrato nello specchietto retrovisore sia compromessa. Inoltre potremmo anche scattare delle foto se volessimo immortalare un tramonto durante uno dei nostri viaggi.

Recensione Yi Mirror Dash Cam – In auto 4 occhi sono meglio 2
Deal

YI Specchietto retrovisore DashCam

Spedizione Amazon Prime

€69.99

CONCLUSIONI

In conclusione la nostra Yi Mirror Dash Cam risulta decisamente meno innovativa e meno smart rispetto la soluzione proposta direttamente da Xiaomi, la quale però in Italia è illegale ed inutilizzabile per via della sola lingua cinese e forse un modulo GPS non avrebbe guastato, ma a prescindere una dash cam è sempre consigliabile come dotazione della propria auto e la soluzione offerta da Yi non è da meno. Quello che però mi spinge a consigliarvela rispetto a modelli analoghi o dalla stessa fascia di prezzo è senz’altro la qualità costruttiva generale del prodotto, la possibilità di avere una camera posteriore da sfruttare anche come ausilio nei parcheggi cittadini, ma anche l’affidabilità che si cela dietro il marchio Yi ed una buona applicazione a corredo il tutto gestito nella lingua italiana ed in questo caso con il supporto e la garanzia fornita da Amazon Italia. Attenzione alle offerte che spesso si ripetono e che portano il prezzo finale a circa 55 euro quindi non esitate e correte ad acquistarla per tutelarvi in caso di incidente.

8.9 Punteggio totale
YI MIRROR DASH CAM

Lo specchietto smart di Yi Technologies forse non offre le tante funzionalità che invece ci vengono proposte dallo specchietto di Xiaomi, ma almeno risulta legale qui in Italia. Menù in italiano, buona qualità di registrazione video ed ottima la versatilità del modulo camera posteriore. Non mancano funzione legate alla sicurezza con l'alert per la stanchezza del conducente il tutto racchiuso in una qualità costruttiva decisamente al passo con il buon nome di Xiaomi.

CONFEZIONE
10
DESIGN E MATERIALI
8.7
DISPLAY
8.5
HARDWARE
8
SOFTWARE
9
QUALITA' SPECCHIO
10
UTILIZZO
10
FOTOCAMERA
7.5
PREZZO
8.6
PROS
  • SEMPLICITA' D'UTILIZZO
  • MANUALE UTENTE E MENU' SOFTWARE IN ITALIANO
  • MODULO CAMERA POSTERIORE
  • FUNZIONE ALERT PER STANCHEZZA CONDUCENTE
  • QUALITA' FILMATI IN VIAGGI URBANI
  • DOTAZIONE CONFEZIONE DI VENDITA
CONS
  • ASSENZA GPS
Add your review  |  Read reviews and comments
Telegram Logo T'interessano le offerte? Segui il nostro Canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Da sempre appassionato di tecnologia ma molto timido. Ho provato a sconfiggere la timidezza prima aprendo un canale youtube e successivamente collaborando come articolista e recensore su alcuni blog per approdare definitivamente in xiaomitoday.it Scrivimi: [email protected]

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Compare
0