Recensione Xiaomi Mi 5X – Un best buy “latente”

Forse è stato uno tra i più discussi smartphone di questo 2017, presentato quasi a sorpresa, il medio di gamma di Xiaomi sembra voler competere in modo diretto anche con smartphone cosiddetti top di gamma. Stiamo parlando naturalmente dello Xiaomi Mi 5X, che poi è la base dell’altrettanto discusso Mi A1, che andiamo a scoprire nella nostra recensione completa resa possibile dallo store Gearbest.com che ringrazio per l’invio del sample e che vi consiglio per professionalità, prezzi e competenza. Ma non perdiamo altro tempo ed andiamo a scoprire insieme lo Xiaomi Mi 5X.

-27% Recensione Xiaomi Mi 5X – Un best buy “latente”
Sale

Xiaomi Mi 5x Black 4/64Gb spedizione e dogana inclusi

Spedizione Italy Express sotto "priority line"

204€ 279€

-11% Recensione Xiaomi Mi 5X – Un best buy “latente”
Sale

Xiaomi Mi 5x Gold 4/32Gb spedizione e dogana inclusi

Spedizione Italy Express 1€ sotto "priority line"

203€ 229€

Recensione Xiaomi Mi 5X – Un best buy “latente”
Sale

Xiaomi Mi 5x RoseGold 4/32Gb spedizione e dogana inclusi

Spedizione Italy Express 1€ sotto "priority line"

235€ 229€

-16% Recensione Xiaomi Mi 5X – Un best buy “latente”
Sale

Xiaomi Mi 5x Black 4/32Gb spedizione e dogana inclusi

Spedizione Italy Express 1€ sotto "priority line"

193€ 229€

Per questo Mi 5X, l’azienda cinese adotta la classica confezione bianca ed essenziale, al cui interno possiamo trovare lo spillo per l’estrazione del carrellino delle SIM, manualistica in cinese, cavo per la ricarica e scambio dati USB Type-C ed il piccolo alimentatore con uscita 5V / 2A con attacco cinese, per cu dovrete dotarvi di un adattatore, oltre naturalmente allo smartphone.

Di certo non posso affermare che il design del Mi 5X sia originale in quanto somiglia davvero molto a quello di One Plus 5 che a sua volta richiama quello dell’iPhone 7 Plus, ma ad ogni modo risulta piacevole grazie alle linee arrotondate sui 4 angoli che ospitano le antenne davvero ben nascoste e mimetizzate con l’intero corpo del Mi 5X, percorrendo il profilo superiore ed inferiore dello smartphone. La costruzione è davvero ben realizzata e personalmente ho constatato anche un’ottima ergonomia ed un buon grip seppur qualcun’altro invece lo abbia definito una “saponetta scivolosa”.

Il corpo è interamente in metallo opaco che nella colorazione nera rende questo smartphone davvero elegante anzi direi proprio figo. La verniciatura però tende a raccogliere molte impronte spezzando in parte quell’effetto WOW che viviamo ogni volta che lo tiriamo fuori dalla tasca. Lungo i profili troviamo il tasto di accesione/spegnimento ed il bilanciere del volume, nonchè il carrellino delle SIM, anch’essi realizzati in metallo. Presente anche il sensore IR per comandare vari apparati elettronici come TV, condizionatori etc.. il secondo microfono per la riduzione dei rumori ambientali nella parte superiore, mentre in quella inferiore trovano posto lo speaker di sistema, l’ingresso USB Type-C, il microfono principale e l’ingresso jack da 3.5 mm in modo da poter sfruttare ogni sorta di auricolare per ascoltare la propria musica preferita. A proposito di audio lo speaker ha un volume decisamente alto seppur la resa risulti leggermente appiattita, ma anche le chiamate con vivavoce godono di un buon volume sfruttabile anche in macchina, per non parlare dell’ottimo audio restituito dalla capsula auricolare in conversazione telefonica (valori SAR 1.000 W/Kg sulla testa, 0.290 W/Kg sul corpo).

Sul retro dello Xiaomi Mi 5X troviamo il logo dell’azienda che aiuta a non scambiare il device per qualcos’altro, il modulo della doppia fotocamera leggermente sporgente rispetto la scocca, il doppio flash LED dual tone che personalmente avrei preferito sul lato destro della camera in quanto durante lo scatto la mano tende a coprire quest’ultimo, ed infine il sensore per lo sblocco con impronte digitali che risulta davvero affidabile sbloccando lo smartphone 10 volte su 10 con la possibilità di abbinarlo anche alle applicazioni per una maggior tutela dei propri dati.

Frontamente troviamo la capsula auricolare, la camera selfie, un piccolo LED di notifica di colore bianco ed i vari sensori tra cui quello di luminosità che però tende a tararsi su valori bassi di illuminazione per cui occorrerà a volte agire manualmente sul livello di luminosità del display. Troviamo anche i 3 iconici tasti soft touch coperti dallo stesso vetro che copre il display, i quali sono retroilluminati e con un buon feed anche se Xiaomi forse avrebbe fatto meglio ad inserire il sensore per le impronte sul frontale visto che lo spazio non manca.

Lo Xiaomi Mi 5X adotta un display da 5.5 pollici con tecnologia LCD LTPS  (Low Temperature PolySilicon) IPSe risoluzione Full HD i cui angoli di visuale sono decisamente ottimi ad eccezione dei neri che tendono al grigio in angolazioni accentuate. Forse i colori risultano leggermente spenti rispetto ad altri device dello stesso brand ma in assoluto la qualità restituita è davvero elevata permettendo la visione di contenuti multimediali garantiti fino a risoluzioni Full HD mentre con i formati in 4K non è garantita la fluidità delle immagini. Presente inoltre a livello software la possibilità di regolare la temperatura colore e contrasti, ma anche la possibilità di attivare la modalità lettura in modo da preservare gli occhi dalle radiazioni derivante dalla luce blu emessa dal display. Da segnalare però lo scarso trattamento oleofobico.

Vi parlo velocemente del software in quanto lo Xiaomi Mi 5X arriverà a casa vostra con la ROM China Stable della MIUI in versione 8.5 ed Android 7.1.2 Nougat (l’unica al momento disponibile ufficialmente) con l’impossibilità temporanea di sbloccare il bootloader ed inserire ROM alternative come la Xiaomi.EU. Non saranno presenti nemmeno le Google APPS che però potrete installare seguendo la guida presente sul nostro sito cliccando qui, funzionante anche con l’ultima versione disponibile della ROM China. Detto ciò posso solo dire che la MIUI è riuscita a mantenere negli anni una propria identità e che ha saputo offrire una valida alternativa alle interfacce Android spesso simili tra loro. Offre tante funzioni avanzate, nonchè livelli di personalizzazione davvero unici e feature interessanti come la possibilità del Second Space che vi permetterà appunto di creare una sorta di partizionamento distaccato per magari dividere la sfera privata da quella lavorativa, oppure la possibilità di clonare le applicazioni per avere un doppio account su un unico terminale.

BENCHMARK

 

Lo Xiaomi MI 5X offre una buona scheda tecnica che si compone di un processore Qualcomm Snapdragon 625 octacore con frequenza di clock a 2.02 GHz, davvero ben ottimizzato e poco energivoro grazie al processo costruttivo a 14 nm,  che in combinata ai 4 GB di memoria RAM fornita da Samsung, 64 GB di storage interno fornito da Samsung ed una GPU Adreno 506, permette al device di girare in maniera fluida e performante in ogni situazione senza scaldare mai, neanche se proviamo a stressarlo con sessioni di gaming con titoli importanti dal punto di vista grafico. La memoria interna da 64 GB inoltre può essere aumentata sfruttando la possibilità di inserire una scheda micro SD nel carrellino delle due SIM, entrambe in formato nano, a patto di rinunciare alla funzionalità del Dual Sim Dual Standby. Inoltre potrete anche sfruttare l’ingresso Type-C per collegare chiavette di memoria grazie al supporto OTG.

Presenti inoltre il modulo Bluetooth 4.2, modulo WiFi a doppia banda ed un ottimo GPS ma soprattutto la presenza della radio FM che non guasta mai. Inoltre lo Xiaomi Mi 5X offre la connessione 4G LTE a 300 Mbps, con purtroppo l’assenza della banda 20 che in zone rurali diventa indispensabile. La ricezione è comunque di ottimo livello ed il segnale è sempre costante, il tutto alimentato da una batteria da 3080 mAh di cui però è difficile darne giudizi di prestazioni visto la ROM China Stable montata sopra, in parte limitante, visto tutti i servizi delle applicazioni cinesi che in background rosicchiano quote di Ampere. Ad ogni modo una classica giornata in cui si utilizza lo smartphone per navigazione web, social vari, messaggistica, giochi, foto, video e navigazione GPS è più che garantita con circa 3 ore e mezzo di schermo attivo con quasi il 30% ancora di carica residua, ed una scarica davvero costante dimostrando una buona ottimizzazione della batteria integrata alla CPU/GPU e risultando più performante rispetto la media.

 

Lo Xiaomi Mi 5X adotta una doppia fotocamera posteriore di cui 1 modulo grandangolare da 12 megapixel (sensore OmniVision OV_12a10_i) con apertura f/2.2 ed un teleobiettivo da 12 megapixel (sensore OmniVision OV_13880_i) con apertura f/2.6. Presente la messa a fuoco PDAF davvero rapida ed un buon flash LED dual tone che in alcune situazioni riesce a migliorare la qualità finale di foto scattate in condizioni di scarsa illuminazione. La particolarità del doppio modulo fotografico è la possibilità di sfruttare le camere in modalità ritratto per ottenere degli ottimi scatti con effetto sfocato/bokeh ma è anche possibile scattare foto con lo zoom ottico 2X in modo da immortalare un soggetto a cui è difficile avvicinarsi senza perdita di qualità.

Qualità che in linea generale è davvero apprezzabile in condizioni di buona luminosità mentre con il calare della stessa anche la resa fotografica e dei video diventa sempre più piena di rumore di fondo restituendo un risultato a volte anche insufficiente, dove la poca apertura focale si nota in modo sfacciato. Lo stesso risultato seppur in proporzione è dato sia nel bene che nel male anche dalla camera frontale con risoluzione da 5 megapixel (sensore Samsung S5K5E8_1). E’ però possibile girare video con risoluzione fino al 4K 30 fps, nonchè registrare in slow motion e time lapse. L’interfaccia è la classica di Xiaomi con l’arricchimento delle feature sopra elencate, che comprendono HDR, vari filtri fotografici e modalità manuale per i più esperti della fotografia, con la quale scegliere anche con quale tipo di sensore scattare (tele oppure grandangolare).

-27% Recensione Xiaomi Mi 5X – Un best buy “latente”
Sale

Xiaomi Mi 5x Black 4/64Gb spedizione e dogana inclusi

Spedizione Italy Express sotto "priority line"

204€ 279€

-11% Recensione Xiaomi Mi 5X – Un best buy “latente”
Sale

Xiaomi Mi 5x Gold 4/32Gb spedizione e dogana inclusi

Spedizione Italy Express 1€ sotto "priority line"

203€ 229€

Recensione Xiaomi Mi 5X – Un best buy “latente”
Sale

Xiaomi Mi 5x RoseGold 4/32Gb spedizione e dogana inclusi

Spedizione Italy Express 1€ sotto "priority line"

235€ 229€

-16% Recensione Xiaomi Mi 5X – Un best buy “latente”
Sale

Xiaomi Mi 5x Black 4/32Gb spedizione e dogana inclusi

Spedizione Italy Express 1€ sotto "priority line"

193€ 229€

In conclusione ritengo che questo Xiaomi Mi 5X abbia tutte le carte in regola per essere definito un best buy, anche se al momento la decisione dell’azienda di bloccare la possibilità dell’unlock bootloader ne frena moltissimo le reali potenzialità, almeno alle nostre latitudini. Sono rimasto soddisfatto della costruzione in generale, dalle ottime performance ma anche dell’affidabilità che questo Mi 5X porta con sè al netto della ROM China Stable installata. Come sempre ringrazio lo store Gearbest.com che ci permette ogni volta di testare per voi tutti i prodotti tecnologici made in Cina sul nostro canale YouTube. Potrete rivolgervi a loro per l’acquisto, e riagganciandomi al discorso sblocco bootloader ricordo che la scelta dell’azienda è stata presa in virtù proprio di vendite del prodotto su store inaffidabili, e questo conferma la serietà invece di Gearbest.com il miglior store on line a cui rivolgervi.

8.7 Punteggio totale
Xiaomi Mi 5X

Lo Xiaomi Mi 5X è attualmente un best buy "latente", a causa della scelta dell'azienda di bloccare la possibilità di sbloccare il bootloader. Pertanto la ROM China Stable non riesce ad esprimere (almeno alle nostre latitudini) tutto il potenziale di questo smartphone che comunque porta con sè un'ottima autonomia, prestazioni sopra la media, design piacevole ed una doppia fotocamera davvero buona.

CONFEZIONE
8.1
DESIGN E MATERIALI
9.3
DISPLAY
9
HARDWARE
8.7
AUDIO E RICEZIONE
8.8
SOFTWARE
6.5
FOTOCAMERA
8.9
BATTERIA
9.2
PREZZO
9.6
PROS
  • AUTONOMIA
  • PREZZO
  • FOTOCAMERA
  • COSTRUZIONE E MATERIALI
  • DISPLAY
  • PRESTAZIONI
CONS
  • ASSENZA BANDA 20
  • BLOCCO TEMPORANEO CIRCA LO SBLOCCO DEL BOOTLOADER
  • SENSORE SI LUMINOSITA' TARATO SU VALORI BASSI
  • POSIZIONE DEL FLASH
Add your review  |  Read reviews and comments
Telegram Logo T'interessano le offerte? Segui il nostro Canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Da sempre appassionato di tecnologia ma molto timido. Ho provato a sconfiggere la timidezza prima aprendo un canale youtube e successivamente collaborando come articolista e recensore su alcuni blog per approdare definitivamente in xiaomitoday.it Scrivimi: [email protected]

  • dudutheking

    io lo sto ancora aspettando (è in viaggio da un mese), ma non ho neanche più tutta sta voglia di averlo. col problema del blocco dello sblocco è praticamente inutile qui da noi. la rom china è inadoperabile

    • No, perché inutile? Solo perché è in inglese? Messo il playstore (trovi la guida sul sito) non ha problemi. Quando si potrà sbloccare il bootloader deciderai che fare.
      Nei miei Xiaomi tengo sempre la China nei primi tempi

      • dudutheking

        si va bene il play store…ma come la mettiamo con tutti gli altri servizi di google? io ad esempio ho tutti i contatti sincronizzati con google….

        • Dal playstore scarichi tutto quello che manca. Per i contatti ti basta questo https://www.apkmirror.com/apk/google-inc/google-contacts-sync/google-contacts-sync-7-1-1-release/google-contacts-sync-7-1-1-android-apk-download/
          Ti dico che uso la China da sempre! Cos’è, non mi credi?

        • Emanuele Iafulla

          Ciao ho fatto la recensione con la rom China ed installato i servizi Google tra cui sincronizzazione contatti, calendario etc… tramite i singoli apk. Il telefono va benone. Certo lo sblocco del BL sarebbe stato il top ma rispetto a molti telefoni è davvero il top. Sicuramente avrai visto anche altre recensioni in cui sono riusciti ad inserire la xiaomi.eu senza problemi e se noti la parola best buy è il filo conduttore di tutti i video. Ad ogni modo secondo me hai fatto bene a comprarlo e non te ne pentirai. Per farti capire meglio ora il telefono, in quanto mi è stata data la possibilità di tenerlo, ora lo usa mia moglie che di Xiaomi non conosce quasi nulla eppure nonostante la China non ha problemi di utilizzo.

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Compare
0