fbpx

Recensione RedmiBook 16 – E’ lui il miglior notebook economico?

Trovare un buon notebook che offra il miglior rapporto qualità prezzo è abbastanza difficile in virtù del fatto che sul mercato sono presenti miriadi di modelli che si differenziano per dimensioni, performance e materiali e che spesso le aziende costruttrici propongono uno stesso modello con ulteriori varianti. In una giungla di sigle e caratteristiche tecniche però noi dello staff di XiaomiToday.it siamo riusciti a mettere mano sull’ultima versione del notebook offerto da Redmi, il RedmiBook 16” con cui sto scrivendo questa recensione, resa possibile come sempre dallo store Banggood.com che ringrazio per l’invio del sample.

Xiaomi RedmiBook 16 AMD Ryzen5-4500U 16GB RAM 512GB SSD
🇨🇳Spedizione EU Priority Line (No dogana)✈️
601,00€
Recensione RedmiBook 16 – E’ lui il miglior notebook economico?
BGtechto949

Partiamo dalla confezione di vendita che racchiude oltre al notebook Redmi anche un caricatore USB Type-C con presa asiatica (lunghezza cavo circa 150 cm), pertanto dovremmo dotarci di adattatore europeo. Troviamo inoltre un manuale utente in lingua cinese con la certificazione per la garanzia e null’altro. La confezione di per sè è comunque piacevole alla vista in quanto sono riportate tutte le specifiche tecniche del prodotto e l’immagine dello stesso sul frontale della confezione. Nota di merito va data al caricatore davvero minuscolo nelle dimensioni al netto di un output di 65W.

Il design del RedmiBook 16” è molto elegante e sobrio al netto della presenza del logo del brand e della scritta “designed by Xiaomi” sul coperchio superiore, mentre per il resto non troviamo alcun logo se non sulla parte inferiore della scocca dove è presente un grosso adesivo con i loghi delle aziende partner per la realizzazione del notebook. Sempre sulla parte inferiore della scocca infine troviamo 5 gommini per rialzare il notebook da eventuali superfici evitando graffi alla scocca e che ne aumentano il grip evitando scivolamenti accidentali, inoltre sono presenti le viti torx per la rimozione del pannello e due piccole griglie ai lati dello stesso che celano la presenza dei 2 speaker stereo nonchè una più grande sulla parte centrale dello chassis adibita all’areazione delle 2 ventole interne collegate all’heat pipe in rame per la dissipazione del calore. Strana invece la posizione dei due microfoni di sistema, che trovano sede proprio sulla congiunzione della scocca posteriore con il resto dello chassis del notebook ma ad ogni modo la resa qualitativa della cattura audio è piuttosto buona, tale da permettere call con il computer senza ausilio di strumenti esterni.

Lo chassis è completamente realizzato in lega di alluminio e l’apertura del display è favorito da una comoda scanalatura sul profilo frontale del notebook nonchè da una grande cerniera che copre quasi l’intera larghezza dello stesso. Il trattamento del materiale utilizzato per la scocca del RedmiBook 16” permette allo stesso di non sporcarsi facilmente così come le impronte non vengono catturate.

Discorso a parte invece è per il display che non gode di un grande trattamento oleofobico e quindi inevitabilmente impronte e ditate varie verranno impresse sullo schermo, anche se il pannello utilizzato è di tipo opaco e quindi scherma l’effetto “sporco” appena citato. Il display è appunto un’unità da 16.1 pollici, modello Chi Mei CMN1608 (CMN N161HCA-EA3) con tecnologia IPS e risoluzione Full HD il quale copre per circa il 90% della superficie a disposizione, grazie all’adozione di cornici ridotte (3.26 mm) su 3 lati mentre la cornice inferiore è più evidente ospitando il logo dell’azienda. Purtroppo è assente una webcam che avrebbe favorito in questo contesto attività come lo smart working e la didattica a distanza, pertanto dovrete dotarvi di una webcam, ormai reperibili a pochi euro.

Ma torniamo al display che offre una risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel in formato 16:9 e luminosità di 300 nits. La tecnologia adottata è di tipo IPS Full Laminated che si traduce in una resa cromatica eccellente, ben tarata e davvero gratificante grazie anche al contrasti di 600:1. I neri risultano profondi ed i colori in generale non vengono alterati anche quando incliniamo il display raggiungendo un angolo massimo di 178 gradi supportato dall’ottima cerniera che garantisce la stabilità del notebook, ma soprattutto dal profilo colore sRGB del 100%.

L’esperienza visiva è ottimale anche sotto luce diretta del sole che non viene tanto penalizzata dai riflessi grazie proprio all’adozione di un pannello opaco, ma piuttosto per la luminosità non elevatissima, seppur comunque si possa lavorare senza particolari problemi di leggibilità e visibilità. Va detto che RedmiBook 16” a mio avviso rimane più una macchina da utilizzare in ambienti d’ufficio e/o domestici per via delle dimensioni non proprio compatte, ma nel complesso e all’occorrenza potete tranquillamente inserirlo all’interno del vostro zaino, andando ad occupare dimensioni di 36,72 x 23,29 x 1,75 cm (da chiuso) per un peso di 1,76 Kg.

Al di sotto del display troviamo la tastiera con layout americano ma con possibilità di settare il QWERTY italiano a patto che vi ricordiate i caratteri speciali ed accentati a memoria, anche se in commercio per pochi euro esistono dei kit di adesivi specifici per il layout italiano che possono risolvere l’inconveniente. I tasti ad isola hanno una corsa ridotta a 1.5 mm che si traduce in un buon feedback restituito ed un rumore contenuto durante l’utilizzo. La tastiera non è retroilluminata e quindi non avrete problemi nel caso adottiate i suddetti stickers, ma ciò non agevola l’utilizzo del computer in condizioni di scarsa illuminazione.

A coadiuvare la tastiera ci pensa l’ottimo trackpad con dimensioni generose, il quale risulta fluido grazie alla superficie in simil-vetro con cui è ricoperto. Possono essere sfruttate tutte le gesture native di Windows.

REDMIBOOK

Sul profilo sinistro è collocata una porta USB 3.0 con funzione di Display Port e quindi anche alimentazione del notebook, un piccolo LED di stato che si attiva durante la ricarica prevedendo 3 colorazioni: luce rossa per la batteria scarica, luce arancione per la batteria in carica e luce verde per la batteria completamente carica,  una porta HDMI con output anche in 4K ed un ulteriore USB Type-C 2.0. Sul profilo destro invece è presente una porta USB 2.0 e l’ingresso jack da 3.5 mm,  purtroppo quindi è assente uno slot per l’inserimento di una scheda SD o micro SD.

La costruzione generale è davvero perfetta ed infatti non sono presenti punti deboli in generale e la solidità è sicuramente assicurata anche dal buon bilanciamento che restituisce la cerniera permettendo al display di non flettere anche quando si adopera il notebook poggiato sulle gambe.

REDMIBOOK

Il RedmiBook 16” offre una connettività più che completa, in quanto troviamo presente il modulo WiFi 802.11 b/g/n/ac Dual Band di Qualcomm (QCA6174) ed un modulo Bluetooth 5.0 i quali godono di un’ottima ricezione. Le specifiche tecniche di cui gode il RedmiBook 16” sono: processore AMD Ryzen5-4500U (Renoir) con struttura a 6 core e processo produttivo a 7nm, frequenza di clock a 2.4 Ghz di base con un massimo di 4.0 Ghz in Turbo Boost e cache da 8 MB di livello 3. Una potenza che nell’utilizzo quotidiano ci permette di usufruire del notebook senza alcun compromesso, in ogni situazione senza rallentamenti o lag di alcun tipo. Di base possiamo sfruttare il notebook di Redmi per situazioni più delicate come il rendering video ottenendo altrettanto performance appaganti e comunque in linea con modelli della stessa configurazione hardware, considerando un voto ottimo se avviamo il render video a 1080p ma anche la fluidità nell’editing di video in 4K mi ha sorpreso seppur in questo caso il render finale impatta con un leggero calo delle prestazioni, più che fisiologico in considerazione dell’hardware impiegato.

Ad ogni modo la grafica è affidata alla GPU dedicata fornita da AMD modello Radeon RX Vega 6GeForce MX15. Purtroppo, Xiaomi limita la memoria principale condivisa per la GPU a 512 MB, il che impedisce l’avvio di molti giochi impegnativi.  A tutto ciò si aggiungono 16 GB di memoria RAM di tipo DDR4 che opera in Dual Channel @1600 MHz ma purtroppo questa è saldata alla scheda madre e quindi in futuro non possiamo operare su eventuali migliorie. Troviamo inoltre 512 GB di storage SDD Samsung questa volta espandibile.  Ottime le performance in fase di lettura così come in fase di scrittura permettendoci comunque  di sfruttare il notebook Redmi anche per sessioni di gaming, con una giocabilità più che buona a condizione di non stressarlo troppo e quindi con impostazioni di frame rate e dettagli grafici medi. Nessun problema invece con i classici giochi che si possono trovare nello store Windows, ma d’altronde il RedmiBook 16” non si qualifica come un notebook da gaming.

REDMIBOOK

Sotto stress RedmiBook 16” non scalda assolutamente anzi, il sistema di raffreddamento è convincente anche per quanto riguarda le temperature di superficie. Anche sotto carico estremo, ho misurato una temperatura massimo di  38 °C nel punto più caldo sul lato superiore della tastiera. Inoltre sotto carico massimo il rumore della ventola rimane soggettivamente molto discreto e non diventa eccessivamente rumorosa arrivando a toccare un valore massimo di 42,2 dB.

REDMIBOOK

Possiamo poi godere di ottimo comparto audio gestito da una scheda audio Realtek che esprime le sue potenzialità per mezzo di un doppio speaker con potenza di 4W complessivamente (2x2W) con supporto DTS. Il volume è decisamente alto e di buona resa in quanto grazie ai gommini che rialzano la base del notebook rispetto la superficie su cui poggia, il suono sembra quasi riflettere sulla stessa arrivando all’orecchio dell’utente con un buon bilanciamento delle varie frequenze di ascolto, seppur si noti una certa assenza di bassi.

REDMIBOOK

Infine troviamo una batteria ai polimeri di litio da 46 Wh densità che permette al notebook di Redmi di performare per circa 10 ore con un utilizzo medio/intenso mentre se sfruttiamo le performance del RedmiBook 16” per videoediting e gaming allora l’autonomia scende a circa 6,5 ore. Ad ogni modo con soli 38 minuti tramite il caricatore in dotazione arriveremo a circa un 50% di carica mentre occorreranno 90 minuti circa per una carica completa.

REDMIBOOK

Capitolo a parte forse va dedicato al sistema operativo in quanto il RedmiBook 16” arriverà a casa vostra con licenza Windows nella sola lingua cinese pertanto dovrete smanettare un pò prima di utilizzare il gioiello tecnologico, ma comunque nel giro di 1 ora massimo avrete risolto il problema in quanto è possibile installare una versione di windows 10 completamente in italiano seguendo la guida che trovate qui in basso, ricordatevi però di installare anche tutti i driver, i quali purtroppo non sono reperibili collegandosi dall’Italia e quindi dovrete dotarvi di una VPN che rimbalzi la vostra connessione ad un server cinese. Io personalmente mi sono affidato a Transocks per smartphone Android, provvedendo a scaricare i driver dallo smartphone per poi passarli sul notebook e successivamente passare all’installazione degli stessi. Fatto ciò il sistema risulterà fluido e scattante.

Come tradurre il tuo Notebook dal cinese all’italiano

Driver RedmiBook 16″

AGGIORNAMENTO
Come segnalato dall’utente @matt, potete in alternativa ovviare al problema della lingua effettuando un upgrade di licenza Windows, passando a Windows 10 Pro. La licenza in rete la si trova a pochi euro: in questo modo eviterete lo sbattone di reinstallare i driver.

Xiaomi RedmiBook 16 AMD Ryzen5-4500U 16GB RAM 512GB SSD
🇨🇳Spedizione EU Priority Line (No dogana)✈️
601,00€
Recensione RedmiBook 16 – E’ lui il miglior notebook economico?
BGtechto949

CONCLUSIONI

In conclusione RedmiBook 16” è decisamente un ottimo prodotto a patto che siate degli utenti un minimo consapevoli, in considerazione di quanto detto sopra circa il sistema operativo. Il notebook di Redmi è valido sotto ogni aspetto che sia costruttivo, o di performance, offerto ad un prezzo decisamente molto più basso rispetto modelli dalla stessa configurazione. Potete acquistarlo presso lo store Banggod che ringrazio nuovamente e vi consiglio per tutti i vostri acquisti tecnologici made in China.

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Segui il nostro Canale TELEGRAM! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

8.8 Punteggio totale
REDMIBOOK 16"

Redmi conferma la filosofia dell'ottimo rapporto qualità/prezzo anche nel campo informatico, proponendo il RedmiBook 16", una macchina equilibrata che convince anche negli utilizzi più spinti. La nuova CPU AMD Ryzen5 mantiene bassi i consumi offrendo prestazioni che non deludono

CONFEZIONE
8.5
DESIGN E MATERIALI
9.4
DISPLAY
9.4
HARDWARE
8.3
AUDIO
7.9
SOFTWARE
7.3
BATTERIA
9.6
PREZZO
9.7
PRESTAZIONI
8.9
PROS
  • COSTRUZIONE E MATERIALI
  • DISPLAY
  • PERFORMANCE CPU/GPU
  • CARICATORE RAPIDO E ULTRACOMPATTO
  • SUPPORTO LINUX
  • PRESTAZIONI ADEGUATE AD OGNI TIPOLOGIA DI UTENTE
  • SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO
  • AUTONOMIA
CONS
  • LAYOUT TASTIERA AMERICANO
  • TASTIERA NON RETROILLUMINATA
  • WINDOWS 10 HOME SINGLE LANGUAGE CINESE
  • ASSENZA SLOT SCHEDA MICRO SD
  • PESO POCO "PORTATILE"
Add your review  |  Read reviews and comments

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
matt
matt
14 giorni fa

Io per la lingua ho risolto in un modo più semplice, ho fatto un upgrade di licenza passando a windows 10 pro si compra un codice per la licenza, si trovano a pochi euro, così non si devono re-installare tutti i driver

XiaomiToday.it - La community italiana per i prodotti Xiaomi
Logo
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0