RECENSIONE – Mijia Car DVR / la dashcam secondo Xiaomi

La sicurezza stradale è un tema difficile da affrontare soprattutto quando si parla di sinistri in cui sono rimasti coinvolti delle vittime. Secondo i dati diffusi dalla Polizia di Stato, nel 2016, si sono verificati 73836 incidenti stradali , 2 milioni di infrazioni stradali, circa 3 milioni di punti decurtati e quasi 45 mila patenti ritirate.

Diventa indispensabile per l’automobilista quindi dotarsi di uno strumento che riesca a ricostruire in modo preciso ed attendibile quanto accade durante i viaggi in auto, e questo strumento prende il nome di dashcam, una camera in grado di registrare video di quanto accade attorno al veicolo.

Sarà quindi più facile chiedere il giusto risarcimento alle compagnia assicuratrici ma anche evitare piccole truffe come quella dello specchietto. Fatta questa doverosa premessa non potevamo esimerci dal provare e recensire per voi la Mijia Car DVR, la dashcam secondo Xiaomi. Ringrazio fin da subito lo store online Gearbest per l’invio del sample, che viene venduto allo stato attuale a soli 57 euro con spedizione ItalyExpress inclusa nel prezzo. A questo prezzo non fatevela scappare.

Xiaomi mijia Car DVR Camera

Inclusa spedizione ItalyExpress (10 giorni - No dogana)

€57 €62

RECENSIONE – Mijia Car DVR / la dashcam secondo Xiaomi

CONFEZIONE

La confezione di vendita si presenta nel classico stile Xiaomi, di colorazione bianca con i loghi sui lati ed alcune indicazioni sommarie sul frontale e posteriore del box. Il cartone utilizzato è molto spesso ed è un ottima cosa in quanto spesso i corrieri tendono a lanciare i prodotti sull’uscio di casa, ed in questo caso il prodotto contenuto all’interno è stato ben protetto. Anche l’interno del coperchio della scatola riserva una piccola chicca, in quanto vi è uno piccolo strato di schiuma ad ulteriore protezione da graffi o urti, a cui la dashcam Mijia potrebbe andare incontro.

La dotazione è molto ricca in quanto troviamo oltre alla Mijia Car DVR anche il cavo di collegamento USB con attacco micro USB lungo 3 metri e mezzo, manuale d’istruzioni in lingua cinese, staffa per fissaggio al vetro dell’auto, caricatore da auto con uscita 5V/2A, un adesivo di scorta da sostituire a quello già presente sulla staffa, 2 pellicole trasparenti per il fissaggio della staffa al vetro auto ed infine un piccolo strumento in plastica che servirà ad incastrare il cavo di alimentazione della Mijia Car DVR all’interno degli inserti dell’automobile come illustrato nel cartoncino contenente la dashcam.

DESIGN E MATERIALI

Mijia Car DVR è realizzata in plastica opaca mentre l’obiettivo è racchiuso in una ghiera realizzata in metallo zigrinato e liscio sul frontale. Il design risulta minimale ma elegante, infatti sul retro troviamo il display da 2,7 pollici che ospita 4 pulsanti touch per le funzioni, il lato sinistro risulta pulito mentre quello destro incorpora un piccolo led indicante il funzionamento della camera che risulterà di colore bianco mentre diventerà rosso in fase di spegnimento.

Inoltre è presente un micro sportellino che ospita l’alloggiamento della micro SD con supporto fino a 64 GB. Sulla parte inferiore della camera oltre all’etichetta con le indicazioni del prodotto troviamo un foro adibito al reset della Mijia Car DVR ed il microfono per la registrazione del suono ambientale. Nella parte superiore troviamo l’ingresso per la ricarica in formato micro USB che richiede un’alimentazione da 5V/2A, la feritoia per l’inserimento della staffa d’ancoraggio ed il pulsante di accensione o spegnimento.

Basterà infatti premere una volta il pulsante per l’accensione, una volta per spegnere lo schermo oppure se tenuto premuto per circa 3 secondi abiliterà lo spegnimento della camera, anche se effettivamente la camera una volta collegata all’alimentazione dell’auto si accenderà automaticamente. Infine nella parte frontale oltre alla presenza dell’obiettivo troviamo un piccolo speaker di sistema per la riproduzione dell’audio dei filmati registrati ed il logo Mijia.

DISPLAY

Xiaomi ha pensato di dotare la Mijia car DVR di un comodo display LCD da 2,7 pollici che nella parte inferiore incorpora 4 pulsanti touch tra cui quello per abilitare/disabilitare il microfono, quello relativo all’attivazione/disattivazione del WiFi per il collegamento da remoto con lo smartphone.

Molto importante risulta il pulsante Event il quale serve ad etichettare i filmati, ossia se attivato la dashcam salverà immediatamente quello che stava registrando immagazzinandolo sulla scheda micro SD in una cartella a parte, in modo che il video non venga sovrascritto in futuro ma soprattutto risulterà facilmente ricercabile.

Infine troviamo il pulsante relativo alle Impostazioni attraverso il quale potremmo trovare serie difficoltà, in quanto il grosso difetto della Mijia Car DVR è che “parla” solo cinese ma vi illustrerò i menù in successione così come li troverete.

SOFTWARE

Prima delle Impostazioni vere e proprie ci troveremo davanti una sorta di menu in cui potremmo visualizzare tutti i video salvati sulla scheda di memoria oppure quelli contrassegnati come Event.
Il primo menù che troveremo sarà quello relativo al WiFi, in cui visualizzeremo la password per l’accesso da smartphone all’interfaccia della dashcam ma avremo anche la possibilità di spegnere il segnale.

Il secondo menù sarà relativo alla durata di accensione del display, tempo che può essere impostato sui valori di 30 secondi, 1 minuto oppure tenere il display sempre acceso per avere sempre sott’occhio quello che la Mijia Car DVR sta registrando.

Il terzo menù invece ci darà la possibilità di tarare la sensibilità dell’Event, scegliendo tra l’opzione basso, alto oppure disattivare l’opzione, in quanto potreste trovarvi in una strada con molte buche che genererebbero una serie di Event inutili.

Tramite il quarto menù avremo la possibilità di formattare la scheda SD inserita nella dashcam per la registrazione dei video, cosa che sarà richiesta durante la prima accensione della dashcam oppure dopo un aggiornamento di sistema.

Dal quinto menù invece potremmo regolare la data e l’orario da far comparire sui filmati, opzione che non può essere eliminata, pertanto i nostri video avranno sempre una firma composta dal logo dell’azienda e dall’ora / data.

Il sesto menù entrerà in gioco solo quando avremo un aggiornamento di sistema per la dashcam, il quale sarà sempre effettuato tramite smartphone con l’applicazione proprietaria Mi Home.

Il settimo menù servirà a resettare alle impostazioni iniziali la dashcam, un menù che potrebbe tornare utile nel caso la stessa dia problemi, cosa che personalmente non ho mai riscontrato.

Infine l’ottavo ed ultimo menù ci fornirà le informazioni firmware della Mija Car DVR. Tolto l’Handicap della lingua il sistema è molto semplice e fluido e personalmente durante il mio lungo utilizzo non ho mai riscontrato impuntamenti o malfunzionamenti derivanti da bug o altro. Insomma la dashcam di Xiaomi si è rivelata una fedele testimone per le mie tratte.

HARDWARE

L’hardware che  anima la dashcam Mijia è basato sulla combinazione del processore di immagini MSTAR MSC8328P e del sensore CMOS IMX323 di Sony di dimensioni di 1/2.9 pollici mentre il rapporto di risoluzione è di 2:19 megapixel (per intenderci la stessa risoluzione utilizzata nelle videocamere di videosorveglianza professionale). E’ presente anche una mini batteria da 240 mAh che però è utilizzabile solo come riserva per salvare i video quando l’alimentazione viene a mancare, infatti la camera per funzionare deve essere sempre alimentata tramite l’ingresso micro USB, ed  infine è presente il sensore di gravità.

Non manca il supporto al WiFi di tipo 802.11 b / g / n mono banda attraverso il quale la dashcam di Xiaomi crea una propria rete WLAN al quale collegarsi con lo smartphone/tablet per vedere in streaming le immagini registrate dalla stessa ma anche archiviare sul proprio device  le precedenti registrazioni video.

Xiaomi mijia Car DVR Camera

Inclusa spedizione ItalyExpress (10 giorni - No dogana)

€57 €62

RECENSIONE – Mijia Car DVR / la dashcam secondo Xiaomi

UTILIZZO

Una volta collegata all’alimentazione dell’auto la Mijia Car DVR si accenderà in automatico ed inizierà da subito a registrare la scena. Non occorrerà quindi alcuna azione da parte dell’utente che dovrà colo concentrarsi sulla guida. La dashcam registrerà una serie di filmati da 2 minuti con un ingombro dati pari a circa 250 Mb. Pertanto con una scheda da 16 GB saranno sarà possibile immagazzinare circa 64 filmati per un totale di circa 2 ore e 15 minuti di registrazione.

Naturalmente appena la memoria sarà satura la camera comincerà a sovrascrivere i filmati più vecchi ad eccezione di quelli etichettati come Event, e quindi non c’è pericolo di perdere file importanti ma soprattutto di ritrovarsi senza il supporto della dashcam durante un lungo viaggio. Personalmente ho preferito tenere sempre acceso il display e disabilitare la possibilità dell’Event automatico, in quanto l’ho trovato molto sensibile ed in strade con notevoli buche lo stesso si attivava di frequente.

FOTOCAMERA

L’obiettivo della Mijia Car DVR è composto da 6 lenti con apertura focale f /1.8 ed angolo di visuale di 160 gradi FOV. Il sensore è affidato al performante Sony IMX323 che permette di registrare video con risoluzione 1920 x 1080 pixel a 29 fps nello standard di compressione H.264 in formato MP4. I video vengono girati in loop e pertanto verranno sovrascritti una volta terminato lo spazio a disposizione sulla scheda micro SD. L’apertura f /1.8 e l’ottimo sensore offerti da Xiaomi regalano video dettagliati e privi di rumore anche in condizioni di scarsa luminosità.

PREZZO E CONCLUSIONI

Premetto che la Mijia Car DVR è un’ottima dashcam, per quanto non sia immediata la regolazione delle impostazioni della stessa, risulta comunque semplice l’utilizzo in quanto basta collegarla all’alimentazione e la registrazione e gli eventuali Event risultano totalmente automatici. Purtroppo Xiaomi si è persa in 3 piccole cose secondo me fondamentali: innanzitutto la lingua del prodotto che risulta essere solo in cinese quando bastava inserire nel firmware almeno quella inglese.

Secondariamente sarebbe stato il top se l’azienda avesse inserito anche un GPS che tracciasse il percorso in modo da avere ulteriori “prove” di un eventuale incidente, ed infine anche l’inserimento di una camera secondaria che inquadrasse la scena posteriore sarebbe stata fondamentale in modo da accertare eventuali tamponamenti. Sicuramente queste feature avrebbero fatto aumentare il prezzo ma forse l’utente finale sarebbe stato anche disposto a spenderli.

Ad ogni modo consiglio sicuramente questo prodotto ai fan di Xiaomi e soprattutto a chi ha già altri prodotti dell’ecosistema Mi Home, ma anche a chi cerca una dashcam dalle elevate prestazioni qualitative in termini di registrazione video e che non necessita di ulteriori impostazioni che potrebbero condizionare la semplicità d’utilizzo. Inoltre la dashcam di Xiaomi è molto compatta (dimensioni pari a 87.5 x 53 x 18 mm peso 84.7 grammi)e può essere riposta comodamente in una tasca di un pantalone ma soprattutto quando in funzione non appesantisce la vista di chi guida mimetizzandosi bene dietro lo specchietto retrovisore. Quindi se siete interessati alla Mijia Car DVR potete rivolgervi allo store Gearbest, uno tra i più affidabili che ho testato nel mio percorso da recensore ed utente e lo ringrazio per l’invio del sample.

Xiaomi mijia Car DVR Camera

Inclusa spedizione ItalyExpress (10 giorni - No dogana)

€57 €62

RECENSIONE – Mijia Car DVR / la dashcam secondo Xiaomi

 

 

8.3 Punteggio totale
Mijia Car DVR

La Mijia Car DVR non porta nulla di rivoluzionario nel mondo delle dashcam, ma il suo punto di forza sta nella semplicità d'utilizzo e nella qualità dei video girati in full HD tramite il sensore Sony IMX323. Una compagna di viaggio quasi irrinunciabile.

CONFEZIONE
9.5
DESIGN E MATERIALI
8.7
DISPLAY
8.8
HARDWARE
9
SOFTWARE
6.5
UTILIZZO
6.9
FOTOCAMERA
9
PREZZO
8
PROS
  • Semplicità d'utilizzo
  • Qualità dei filmati
  • Dimensioni e peso ridotte
  • Confezione di vendita ricca di contenuti
CONS
  • Presenza della sola lingua cinese
  • Mancanza del GPS
  • Mancanza di una camera secondaria
Add your review  |  Read reviews and comments
Telegram Logo T'interessano le offerte? Segui il nostro Canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, alcune esclusive del gruppo, su telefoni, tablet gadget e tecnologia.

Da sempre appassionato di tecnologia ma molto timido. Ho provato a sconfiggere la timidezza prima aprendo un canale youtube e successivamente collaborando come articolista e recensore su alcuni blog per approdare definitivamente in xiaomitoday.it Scrivimi: [email protected]

  • AngiolettoNero

    Ciao… necessito di un consiglio spassionato.
    Scopro ora l’eistenza della Dash Cam Mijia… stavo per comprare la Yi DashCam uscita lo scorso anno (si trova allor stesso prezzo di questa Mijia)… la YI ha anche firmware in inglese e applicazione in italiano… e questa Mijia non mi sembra abbia “qualcosa in più”… ma sono qui per chiedere a voi… su quale orientarsi?
    Il “vecchio” ma buon modello… o il nuovo nella speranza di avere presto aggiornamenti che lo migliorino?
    Ringrazio chiunque saprà aiutarmi.

    PS: grazie per la vostr arecensione

    • Emanuele Iafulla

      Ciao la Yi dashcam uscita lo scorso anno è un altrettanto valida alternativa che almeno su carta sembrerebbe anche superiore al modello Mijia. La possibilità del firmware in inglese, anche se non così immediato in quanto occorre smanettare un pochino, è sicuramente un punto a favore ma ti assicuro che l’utilizzo della Mijia è talmente semplice che una volta capite le voci in cinese, lo stesso non è assolutamente un problema.
      Cosa scegliere? Beh questo dipende anche da te, i prodotti sono praticamente identici, anche se la Mijia offre indubbiamente più qualità a livello video. Io personalmente opterei per la Mijia Car DVR.

    • Riccardo

      strano ma peggiora rispetto alla “vecchia” versione, solo il design è più bello. allora, il campo visivo passa da 165° del vecchio modello a 160° di questo, la registrazione passa da 1080p 60fps del vecchio modello a 30fps di questo. il modello nuovo è per ora solo in cinese mentre nel vecchio si può mettere il firmware internazionale. se guardi video comparativi delle registrazioni delle due dashcam su yt la vecchia soprendentemente vince… di giorno la nuova brucia l’immagine che risulta sempre sovraesposta e perdi dettagli… sembrerebbe logicamente dargli vantaggi di notte ma a mio parere perde anche di notte… inoltre la vecchia dispone di un software di assistenza alla guida che credo manchi in questa nuova versione. l’unica cosa su cui vince la nuova è il design. peccato

XiaomiToday.it - La community italiana n.1 per i prodotti Xiaomi
Confronta prodotti
  • Total (0)
Compare
0