Recensione Chuwi Hi10 X – Il 2 in 1 ECONOMICO e COMPLETO!!!

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Fatti furbo e iscriviti al nostro canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, errori di prezzo sulla tecnologia da Amazon ed i migliori store online.

Dopo una prima esplosione di consensi i tablet hanno subito un vero declino nel mercato tech a livello globale e quindi i vari produttori hanno dovuto reinventare il concetto di tablet da divano proponendo soluzioni  2 in 1 come il protagonista della recensione di oggi, il Chuwi Hi10 X, completo di tastiera e penna stilo touch. Non sono particolarmente amante dei tablet ma questo Chuwi Hi10 X sarà riuscito a convincermi? Scopriamolo insieme nella nostra recensione completa ma prima ringrazio lo store online Banggood per l’invio del sample.

chuwi hi10 x
UTILIZZA IL COUPON SCONTO BGa75ce2 PER ABBASSARE IL PREZZO A 221 EURO

CONFEZIONE

Il Chuwi Hi10 X rientra nei top di gamma dell’azienda, eppure è stata adottata una confezione di vendita realizzata in cartone riciclato al cui interno possiamo trovare oltre al tablet anche l’alimentatore da parete con presa europea con uscita 12V / 2W (24watt) alla cui estremità è inserito un terminale USB Type-C,  una guida all’utilizzo multilingua tra cui l’italiano, la garanzia, un talloncino attestante la conformità del prodotto ed infine un ulteriore manualetto con il riepilogo dei test effettati riguardanti la conformità. Peraltro il cavo in confezione è lungo circa 2,5 metri permettendo quindi di distanziarci parecchio dalla fonte di energia.

Inoltre troveremo una pellicola protettiva già applicata sul display ma purtroppo di scarsa qualità in quanto pregiudica la reattività del display.

DESIGN E MATERIALI

Il design del Chuwi Hi10 X risulta molto sobrio e classico ma è possibile apprezzare l’assemblaggio di buona qualità nonchè la struttura realizzata completamente in alluminio satinato cui è possibile scorgere la lavorazione CNC del metallo. Sul retro troviamo oltre al logo dell’azienda anche la fotocamera da 5 megapixel priva di flash LED. Sul frontale del tablet troviamo un ampio display da 10.1 pollici in 16:10 e la camera selfie da 2 megapixel, nonchè il tasto soft touch con il logo Windows per richiamare il menù Start, ma anche un LED posto nell’angolo superiore sinistro del pannello che però si accende solo in fase di ricarica e/o accensione del dispositivo.

Sul profilo superiore troviamo il tasto di accensione/spegnimento ed il bilanciere del volume realizzati in plastica, talmente ben riusciti che sembra in metallo e soprattutto ben assemblati anche se è presente un piccolo gioco tra gli stessi e la scocca. Il profilo inferiore invece è adibito agli slot per l’aggancio della tastiera ufficiale mentre il profilo destro ospita uno dei due speaker audio. Infine il profilo sinistro oltre al secondo speaker audio incorpora lo slot per l’inserimento di una scheda di memoria micro SD, l’ingresso USB Type-C 3.0, ulteriore ingresso USB Type-C 2.0 che svolge anche la funzione di ricarica oltre che supporto OTG, microfono, porta micro HDMI per il collegamento del tablet a monitor o TV e l’ingresso da 3.5 mm per gli auricolari.

Non sono presenti molti sensori nemmeno quello relativo alla luminosità ambientale, ma troviamo la presenza del sensore di gravità e quello magnetico. La costruzione è davvero ben realizzata ed il Chuwi HiBook Pro non flette in alcun punto risultando molto solido. Per concludere il tablet misura 167,3 x 261,8 x 8,8 mm con un peso di 600 grammi senza tastiera, un peso forse troppo eccessivo se deciderete di utilizzarlo solo come tablet e non come 2 in 1.

DISPLAY

Il pannello da 10.1 pollici IPS a laminazione completa utilizzato sul Chuwi Hi10 X non è forse il piatto forte pur vantando una risoluzione Full HD  pari a 1920 x 1200 pixel con rapporto 16:10 e profilo colore sRGB. La forbice della luminosità non è molto ampia e non si nota molta differenza tra il livello minimo ed il massimo, ma comunque apprezzabile in ambienti domestici risultando sempre all’altezza dell’aspettative. Sotto la luce diretta del sole invece si fatica e questo potrebbe compromettere l’utilizzo fuori porta del tablet.

I colori riprodotti sul display del Chuwi Hi10 X sono godibili ma purtroppo poco brillanti seppur il ventaglio cromatico è decisamente ben riprodotto, mentre i neri sembrano esser profondi anche se tendono a virare al grigio con determinati angoli di visione che invece risultano ottimi, un vero alleato per contenuti multimediali offerti da Youtube e piattaforme analoghe, considerando la possibilità di riproduzione anche in risoluzione 4K. Di fabbrica troviamo preinstallata una pellicola antigraffio che diminuisce il trattamento antiriflesso, comunque risultato scarso come quello oleofobico. Di nota invece la presenza del supporto alla penna digitale oltre che 10 punti di tocco.

chuwi hi10 x

HARDWARE

Su questa tipologia di prodotti è facile imbattersi nella classica CPU Intel Gemini Lake N4100 quadcore con processo produttivo a 14nm e architettura x86 e frequenza massima di clock a 2.4 GHz Turbo Boost affidabile e poco energivora che accoppiata alla GPU Intel HD Graphics 600  di nona generazione e tecnologia ULV avanzata e a 6 GB LPDDR4 di memoria RAM rendono particolarmente godibile l’esperienza d’uso. Sono presenti anche 128 GB di memoria interna eMMC 5.0 seppur a disposizione troveremo poco più di 80 GB in quanto il resto occupato dal sistema operativo Windows 10 Home Edition. Non manca il modulo Bluetooth 5.0 e la connettività WiFi di tipo dual band che purtroppo non regala grandi velocità in navigazione.

chuwi hi10 x

Non sono presenti ulteriori sensori ma il supporto all’OTG su entrambe le porte Type-C, sono un plus da non sottovalutare, in quanto non solo potrete espandere la memoria a disposizione ma soprattutto riuscirete anche ad esempio a collegare un Hub USB  a cui abbinare mouse, tastiera, chiavette USB etc.. Purtroppo però queste non permettono il trasferimento del flusso video, che dovrà per forza essere veicolato dalla porta micro HDMI.

chuwi hi10 x

FOTOCAMERA

Sicuramente il comparto fotografico non è mai stato il massimo sui vari tablet in generale e soprattutto sulla tipologia 2 in 1 ma ad ogni modo per le attività basilari averne la presenza non guasta. E così il Chuwi Hi10 X incorpora 2 fotocamere di cui quella frontale da 2 megapixel che consente di effettuare discrete videochiamate tramite Skype o programmi similari mentre la fotocamera posteriore è un’unità da 5 megapixel in 4:3 che permette in condizioni di buona illuminazione di scattare foto o video di accettabile qualità ma pur sempre con una dominante di rumore davvero elevata. Attenzione però a non attivare la stabilizzazione video digitale integrata nell’app Fotocamera di Windows, in quanto vi ritroverete con un fastidioso effetto ritardato in fase di acquisizione video/immagini.

chuwi hi10 x

La differenza qualitativa tra la camera principale e quella secondaria è praticamente irrisoria. Si possono girare anche video in Full HD a 30 fps mentre scendiamo a 720p 30 fps se utilizziamo la camera frontale. Il software è praticamente basilare ma d’altronde non utilizzeremo questo dispositivo come camera-phone.

chuwi hi10 x
UTILIZZA IL COUPON SCONTO BGa75ce2 PER ABBASSARE IL PREZZO A 221 EURO

AUDIO

Avere 2 speaker e quindi un suono stereo fa davvero comodo ed anche il livello di volume risulta davvero corposo. Purtroppo l’audio è davvero sbilanciato sulle tonalità alte ed i bassi risultano alquanto assenti e la posizione degli speaker forse non è ottimale in quanto se utilizziamo l’Hi10 X come semplice tablet si rischia di ostacolare la fuoriuscita dell’audio dagli speakers. Decisamente migliore invece risulta l’audio restituito tramite gli auricolari collegati al jack da 3.5 mm.

chuwi hi10 x

BENCHMARK

 SOFTWARE

Il tablet Chuwi Hi10 X integra la soluzione di Microsoft, Windows 10 Home Edition con regolare licenza attiva tanto da ricevere i vari update e patch di sicurezza rilasciati da Microsoft. Inutile dire che in questo caso è come avere un mini pc sempre a portata di mano e che sfruttando le porte USB a disposizione possiamo ad esempio collegare una tastiera (se non volete utilizzare quella proposta da Chuwi) oppure un mouse per agevolare ad esempio le attività da ufficio come la videoscrittura di documenti.

chuwi hi10 X

In ambito gaming il tablet Chuwi si comporta molto male con giochi più esosi di risorse come Asphalt 9 con uno spiacevole surriscaldarsi della scocca , la quale dopo pochi minuti diventa evidente e leggermente fastidiosa. Inutile dire che l’ambiente Windows offre grosse potenzialità e senza enormi pretese si possono avere ottime soddisfazioni. La cosa interessante è che riusciamo ad installare anche programmi come Photoshop oppure Sony Vegas, certo senza pretendere molto ma donano comunque quel valore aggiunto a questo tablet di casa Chuwi, che eventualmente può essere sfruttato al meglio con soluzioni più leggere come Gimp oppure Da Vinci.

chuwi hi10 x

BATTERIA

Della batteria in dotazione al Chuwi Hi10 X non sono state rilasciate specifica circa i mAh offerti (su Amazon viene segnalata come una 3250 mAh) se non il fatto che questa è un’unità da 24.05 Wh che riesce a garantire l’utilizzo standard di una giornata a patto di non stressarlo oltre l’utilizzo classico da office. Riusciamo a portarci a casa un risultato che si aggira tra le 5 ore mezza di schermo attivo utilizzando il tablet per navigazione web, lettura di notizie, visione video in streaming, mail e digitazione di documenti. La carica completa attraverso il caricabatterie in dotazione impiega circa 2 ore e 20 minuti. E’ meglio precisare che sarete costretti ad utilizzare sempre il caricabatterie in dotazione, oppure dotarvi di un altro dalle stesse caratteristiche.

TASTIERA E PENNA

A completare l’esperienza di questo 2 in 1 ci pensano gli accessori compresi nel kit e quindi nel prezzo finale, come la tastiera e la penna. Partiamo quindi ad analizzare proprio la tastiera, anch’essa contenuta in un box di vendita in cartone riciclato contenente la tastiera e null’altro.

chuwi hi10 x

La costruzione è realizzata con doppio materiale, quali alluminio spazzolato per la parte in frontale in cui troviamo un layout di tipo americano, ma in fase di avvio iniziale potrete selezionare il layout software in italiano, pertanto le lettere accentate dovranno essere ricercate oppure dovrete acquistare un kit di adesivi che non comprometteranno la scrittura dal momento che non viene offerta alcuna retroilluminazione. Nella parte alta del blocco tastiera troviamo due piccoli LED attestanti l’accensione della tastiera e l’inserimento del Caps Lock.

La corsa dei tasti è parecchio lunga e questo non permette una scrittura molto agevolata, complice anche lo spazio ridotto della superficie a disposizione che ha costretto l’azienda ad optare all’inserimento di alcuni tasti in formato davvero ridotto, pertanto potremmo andare a premere alcuni tasti al posto di altri, nelle fasi più concitate di scrittura. Su tutta la superficie troviamo inoltre sei gommini in silicone che andranno a preservare il display del tablet quanto chiuso a libro sulla tastiera, evitando di poggiare e graffiarsi.

chuwi hi10 x

Abbiamo a disposizione anche un trackpad che riconosce le gesture di Windows ma che non si è rivelato molto agevole, non solo per la misura ridotta ma anche per via di uno scorrimento sul touch poco fluido in quanto realizzato in plastica. Nel complesso però riusciremo ad utilizzare al meglio il nostro tablet in modalità office ad esempio durante le sessioni di studio all’università oppure per stesura articoli.

Il retro della tastiera è invece realizzato in policarbonato con inserimento di 4 gommini antiscivolo per stabilizzare il tablet quando aperto. Troviamo invece sui lati, una per lato, due porte USB Type-A 2.0 per inserire chiavette e/o accessori oppure direttamente una stampante. Completa infine la dotazione una cerniera in cui sono inseriti i contatti per aggancio al tablet ed i pogo pin magnetici per l’alimentazione della tastiera, ma la cerniera non permette un ampio angolo di apertura costringendoci quindi a sfruttare poche inclinazioni. Comodo invece il riconoscimento automatico della tastiera che una volta inserita/disinserita farà switchare il nostro 2 in 1 da modalità tablet a modalità PC.

Passiamo alla HiPen 6, una penna che permette di scrivere sul touchscreen del nostro tablet e prendere appunti e schizzi come se avessimo a che fare con un foglio di carta. La costruzione è realizzata in alluminio e nei terminali troviamo la punta touch e nascosto da un cappuccio in silicone di colore arancio, l’ingresso micro USB per la ricarica. In confezione troviamo peraltro il cavo micro USB (molto corto), un accessorio per l’estrazione della punta ed una punta di ricambio.

Sul corpo della penna troviamo un piccolo LED di stato e due pulsanti che svolgeranno le funzioni di gomma e click destro. Di base la scrittura con la penna avviene in maniera piuttosto fluida anche se non sempre il riconoscimento del tratto avviene in tempo reale, presentando qualche micro ritardo. Non abbiamo inoltre un riconoscimento dei livelli d’inclinazione ma soltanto quelli di pressione (dichiarati 1024 punti di pressione) anche se non possiamo di certo associare questa penna a quanto previsto ad esempio in dotazione a tavolette grafiche.

Cosa gradita è la presenza del Palm Rejection, che ci permette di scrivere con la penna sul tablet poggiando anche il palmo della mano senza che questo venga riconosciuto. La produttività in ambito office però è garantita, permettendo di prendere appunti ad esempio su PDF oppure direttamente da pagine web, firmare documenti e perché no effettuare anche dei disegni più o meno complessi. Naturalmente sarebbe preferibile abbinare un programma dedicato, scaricabile dallo store di Microsoft.

chuwi hi10 x
UTILIZZA IL COUPON SCONTO BGa75ce2 PER ABBASSARE IL PREZZO A 221 EURO

PREZZO E CONCLUSIONI

Il Chuwi Hi10 X è quindi un terminale flessibile e completo da utilizzare per lo svago oppure a livello più produttivo sotto il sistema Windows 10. A parte le piccole ombre di cui vi abbiamo parlato il Chuwi Hi10 X è risultato un mix perfetto tra produttività e svago che trovano ancor più risalto grazie alla costruzione convincente nonchè al buon display. Personalmente ho trovato questo tablet 2 in 1 una buona soluzione economica che racchiude qualità sotto ogni aspetto soprattutto se guardiamo al prezzo di soli 239,99 euro proposto da Banggood che ringrazio per l’invio del sample.

Emanuele Iafulla

Emanuele Iafulla

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo