Qualcomm usa un nuovo codec per la codifica dei video e non è AV1

Più andiamo avanti e più i nostri dispositivi si fanno potenti. Tutto girerà grazie a loro: la tendenza infatti è quella di alleggerire le strutture “back-end” per potenziare quelle “front-end”. Che significa? Che il grosso dei calcoli sarà fatto con i nostri smartphone. Per fare questo è necessario che tali calcoli siano però snelli. Qualcomm ha pensato a una soluzione, per così dire, per quanto riguarda la codifica dei video. Non userà più AV1, bensì il più veloce VVC H.266. Vediamo i dettagli.

Con il nuovo processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2, il codec AV1 per la codifica dei video non c’è. Benvenuto a al VVC H.266. Ecco cos’è

Nel suo ultimo processore di punta Snapdragon 8 Gen 2, Qualcomm ha implementato il supporto per l’efficiente codec AV1, ma funziona solo durante la riproduzione di video, non la registrazione. Il produttore del chip ha spiegato il motivo di tale restrizione. Creato da Alliance for Open Media (AOMedia), AV1 è uno standard di compressione che offre una migliore qualità video e file di dimensioni inferiori fino al 30% rispetto a HEVC (noto anche come H.265). Il suo sviluppo è avviato da Apple, Google, Microsoft, AMD, ARM, NVIDIA, Netflix, Intel e altre società.

I processori Samsung, Google, MediaTek e ora Qualcomm supportano la decodifica/riproduzione di video con il codec AV1, ma si affidano al meno efficiente HEVC per la codifica/registrazione. Judd Heap, vicepresidente della gestione dei prodotti per le fotocamere di Qualcomm, ha dichiarato ad Android Authority che la società ha preso la decisione consapevole di saltare la codifica con AV1.

codec codifica video av1

Leggi anche: ChatGPT: Amazon vieta ai suoi impiegati di condividere informazioni riservate con la chat AI

Secondo un portavoce di Qualcomm, non si vede molta richiesta per l’AV1. Pertanto, è improbabile che l’azienda lo utilizzi per codificare video su dispositivi mobili. Invece, la società è interessata a un codec di compressione video VVC (Versatile Video Coding) ancora più avanzato, noto anche come H.266. Judd Heap non è ancora pronto a dirci quando implementeranno il supporto per il codec per la codifica video in questione e dire in quali prodotti apparirà.

Tuttavia, si afferma che VVC fornisca la stessa qualità di HEVC ma con la metà delle dimensioni del file video. Inoltre, VVC consentirà lo streaming di contenuti video 4K con le stesse dimensioni di file attualmente disponibili per i contenuti HD. Ma c’è un ma: VVC, a differenza di AV1, non è un codec gratuito e open source, quindi le aziende dovranno pagare royalties per utilizzarlo.

Gianluca Cobucci

Gianluca Cobucci

Appassionato della tecnologia in particolare di smartphones e PC. Faccio il mio lavoro con passione e rispetto il lavoro degli altri.

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo