Expand To Show Full Article
OpenAI aggiunge i plugin a ChatGPT: cosa fanno e cosa significa

OpenAI aggiunge i plugin a ChatGPT: cosa fanno e cosa significa

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Fatti furbo e iscriviti al nostro canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, errori di prezzo sulla tecnologia da Amazon ed i migliori store online.

Il chatbot più importante ed utilizzato al mondo diventa ora ancora più intelligente. Se fino a questo momento con GPT-3 abbiamo usufruito di potenza di calcolo e tante novità, con GPT-4 la storia è cambiata. E ora, dopo pochi giorni dall’annuncio dell’ultima versione, ecco che OpenAI rilascia i plugin per il chatbot ChatGPT. Ma che cosa sono di grazia questi plugin e a che cosa servono? Vediamolo insieme

Cosa sono e che cosa fanno i plugin aggiunti a ChatGPT da OpenAI

L’annuncio è avvenuto proprio poco fa (23 marzo). OpenAi ha rilasciato dei plugin per ChatGPT. Questo potrebbe portare a una maggiore personalizzazione e adattabilità dell’intelligenza artificiale alle esigenze specifiche degli utenti. Potrebbe anche favorire lo sviluppo di nuove applicazioni e servizi basati su ChatGPT, come strumenti di analisi dei dati, traduttori automatici, tutor virtuali e altro ancora. Ma vediamo che cosa sono nel dettaglio.

I plugin sono software aggiuntivi che possono essere installati su un programma esistente per aggiungere nuove funzionalità o migliorare quelle già presenti. In pratica, un plugin è un modulo di codice che viene integrato nel programma principale e viene eseguito al suo interno. L’utilizzo dei plugin consente ai programmi di essere più flessibili e adattabili alle esigenze dell’utente, poiché consentono di aggiungere funzionalità specifiche senza dover modificare il codice sorgente del programma principale.

Integrati i plugin a ChatGPT

I plugin OpenAI collegano ChatGPT ad applicazioni di terze parti. Questi plug-in consentono al chatbot di interagire con le API definite dagli sviluppatori, migliorandone le capacità e consentendogli di eseguire un’ampia gamma di azioni. L’azienda dice ad esempio che ChatGPT potrebbe fare le seguenti cose, grazie all’integrazione dei plugin:

  • recuperare informazioni in tempo reale come risultati sportivi, quotazioni azionarie, ultime notizie, ecc.
  • recuperare le informazioni come documenti aziendali, note personali, ecc.
  • eseguire azioni per conto dell’utente come prenotare un volo, ordinare cibo, ecc.

In sostanza grazie a questi plugin ChatGPT si trasformerà in tante cose in più: un assistente virtuale, un motore di ricerca, e molto ancora. Nello specifico, questi plugin portano un miglioramento non indifferente ad una delle limitazioni che ha: la sua conoscenza pregressa o addirittura quella del presente. Se infatti gli chiediamo di un fatto accaduto da pochi giorni, il chatbot non sa rispondere. Recuperando informazioni in tempo reale, invece, questa limitazione viene meno.

Come accedere a o creare i plugin di ChatGPT

Come leggiamo sul sito ufficiale, i plugin sono in versione alfa limitata e potrebbero non essere ancora accessibili. Per sapere se si può accedervi, basta fare richiesta alla lista d’attesa per ottenere l’accesso. Durante l’alpha, OpenAI lavorerà a stretto contatto con utenti e sviluppatori. Dunque saranno necessari i feedback di questi ultimi.

Gianluca Cobucci

Gianluca Cobucci

Appassionato della tecnologia in particolare di smartphones e PC. Faccio il mio lavoro con passione e rispetto il lavoro degli altri.

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo