Huami aiuta ad intervenire precocemente sulla BPCO, ecco come

Telegram LogoT'interessano le OFFERTE? Fatti furbo e iscriviti al nostro canale Telegram! Tantissimi codici sconto, offerte, errori di prezzo sulla tecnologia da Amazon ed i migliori store online.

Huami è sempre al primo posto quando si parla di prevenzione delle malattie. Ricordiamo a tal proposito l’impegno del colosso cinese nel miniaturizzare la risonanza magnetica tramite le sue apparecchiature. Oppure è encomiabile la sua presenza insieme a USTC nel campo della neuroscienza, per aiutare i disabili ma non solo. Oggi arriva dalla Cina un’altra interessante collaborazione tra l’azienda e l’Università medica di Guangzhou: i due poli si sono uniti per la ricerca contro la broncopneumopatia cronica ostruttiva (COPD).

Huami sempre attenta alla salute: insieme all’università di Guanzhou contro la broncopneumopatia cronica ostruttiva (COPD)

Huami Technology (da poco Zepp Health), che è profondamente coinvolto nel campo della salute, del cloud e della tecnologia indossabile intelligente, fornirà supporto tecnico e attrezzature per il progetto come uno dei partner. I due poli principali, come detto, sono l’azienda degli wearable, da sempre spalla di Xiaomi e l’Università medica di Guangzhou. La broncopneumopatia cronica ostruttiva (COPD) è una malattia cronica delle vie aeree e secondo i dati forniti dall’azienda, colpisce il 13.6% delle persone dal 40 anni in su

.

Huami aiuta ad intervenire precocemente sulla BPCO
Il team di Huami insieme a quello dell’Università di Guangzhou

All’interno della joint venture sono presenti anche figure che abbiamo già sentito come Zhong Nanshan, accademico di ingegneria e vincitore della medaglia della RPC e partecipante ad altre ricerche sempre insieme a Huami. Ma in cosa si renderà utile l’azienda cinese degli wearable? La maggior parte dei pazienti non dispone di strumenti per la diagnosi precoce e di gestione di questa malattia cronica. L’unione dei due poli dovrebbe reclutare circa 2000 soggetti affetti da BPCO per uno studio di osservazione che andrà avanti per 96 settimane.

La tecnologia di Huami fornirà ai soggetti dei dispositivi indossabili intelligenti (appositamente costruiti) per monitorarne i parametri vitali. I dati individuati (passi, frequenza cardiaca, saturazione dell’ossigeno nel sangue, ecc). L’obbiettivo che si pone la joint venture è quello di produrre dei device che possano prevenire precocemente, attraverso algoritmi ben precisi, la malattia.

Tags:

Gianluca Cobucci

Appassionato della tecnologia in particolare di smartphones e PC. Faccio il mio lavoro con passione e rispetto il lavoro degli altri.

Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it - La community italiana per i prodotti Xiaomi
Logo