Grossi problemi di privacy per Xiaomi: imputata la Mijia Security Camera [AGGIORNATO]

Al giorno d’oggi la privacy è molto importante, soprattutto man mano che ci avviciniamo in un’era in cui a proteggerla ci si affida ad un solo elemento come può essere un’impronta digitale o la scansione del viso. Nonostante questo siamo tutti a conoscenza di punti deboli di quest’ultimo meccanismo. Per proteggere la nostra casa spesso facciamo ricorso a delle videocamere di sorveglianza e molti utenti, nel corso del tempo, hanno imparato ad apprezzare le Mijia Security Camera. In questi giorni è sorto un problema non indifferente però: un utente ha (non volutamente) spiato la casa di altri utenti possessori della stessa IP Camera Mijia utilizzando il servizio di streaming sul suo dispositivo.

Grossi problemi di privacy per Xiaomi: imputata la Mijia Security Camera

Per farla breve: il proprietario di una camera Mijia è riuscito involontariamente ad avere immagini fisse dalle case di altre persone quando ha tentato di trasmettere in streaming contenuti dalla sua camera a un Google Nest Hub. Inutile dire che le immagini hanno ripreso persone in momenti intimi come il sonno notturno e anche culle di bambini che dormivano (questo è molto inquietante).

Questo problema è stato segnalato per la prima volta dall’utente del social Reddit che risponde al nome di Dio-V  e ha riguardato la sua Xiaomi Mijia 1080p Smart IP Security Camera, strumento che può essere collegato a un account Google. L’utente ha dichiarato che il prodotto era nuovo di pacca e acquistato tramite Aliexpress con versione firmware 3.5.1_00.66.

Quando l’utente ha cercato di accedere alla sua videocamera (come illustrato nel video sopra), invece di visualizzare ciò che lui contava di vedere, l’apparecchio fornito immagini in bianco e nero provenienti da un’altra casa. Tra le diverse foto che l’utente ha condiviso su Reddit ci sono anche immagini inquietanti che mostrano un bambino addormentato, un portico chiuso e un uomo che sembra addormentato su una sedia.

mijia smart security camera

L’utente ha inoltre affermato che, secondo lui, le videocamere trasmettevano da un altro paese con un altro fuso orario, visto che la luce non corrispondeva al momento in cui lui ha avuto accesso al suo dispositivo. In molti hanno commentato il thread dicendo che fosse tutta una montatura ma il team di Google, contattato subito dopo l’accaduto, ha risposto chiaramente:

    “Siamo a conoscenza del problema e siamo in contatto con Xiaomi per lavorare su una soluzione. Nel frattempo disabilitiamo le integrazioni Xiaomi sui nostri dispositivi.”

Questo sta a significare sia che il problema è vero e esiste, e sia, per fortuna, che gli sviluppatori si sono messi subito a lavoro per risolvere la falla. Tale errore è imputato, come ovvio, a problemi di interfacce tra i due prodotti Google Nest e Mijia. Speriamo che nessuni di voi abbia avuto a che fare con questo inquietantissimo problema: in tal caso, se aveste incontrato questo genere di errore, fatecelo sapere nei commenti.

[AGGIORNAMENTO 03/01/2020]

Xiaomi ha risposto all’inconveniente successo qualche giorno fa pubblicando questa dichiarazione:

mijia smart security camera1. Il 2 gennaio 2020, ora di Pechino, abbiamo appreso che Mi Home Security Camera Basic 1080p venduta all’estero, ha avuto un problema secondo cui lo schermo della videocamera in riproduzione streaming con un account Google ha ricevuto altre immagini. Il servizio è una nuova funzione di test che è stata lanciata il 26 dicembre 2019. Abbiamo comunicato con la relativa piattaforma. Il servizio è stato sospeso alle 17:00 del 2 gennaio 2020 e i bug correlati sono stati corretti.

2. Mi Home Security Camera Basic 1080p in combinazione con Google Home Hub è una delle funzionalità sviluppate da Xiaomi per il sistema Google Smart Home. Il suddetto bug è apparso in Mi Home Security Camera Basic 1080p venduto all’estero quando era collegato a Google attraverso la piattaforma Google Home Hub e c’era una probabilità minima che questo succedesse. Il numero totale di utenti che sono stati esaminati per gli scenari di utilizzo rilevanti è 1044, di cui è probabile che risentano del bug solo alcuni.

3. Tutti gli utenti (inclusi utenti cinesi e d’oltremare) che utilizzano la piattaforma APP Mijia e le fotocamere Xiaomi Mijia non sono interessati dal bug. Allo stato attuale, Xiaomi Security Center ha comunicato con Google e risolto i bug relativi. Dopo che le due parti avranno testato e migliorato congiuntamente, avvieremo nuovamente la funzione a tempo debito. Xiaomi ha sempre attribuito grande importanza alla sicurezza e alla privacy degli utenti e continuerà a proteggere completamente i diritti e gli interessi degli utenti.

[AGGIORNAMENTO 06/01/2020]

A seguito dell’interruzione di Google dell’integrazione tra i suoi dispositivi Assistant e i prodotti Xiaomi, siamo lieti di comunicarvi che ora è di nuovo attiva e funzionante, tranne che per la fotocamera. Xiaomi ci ha confermato che:

“… dispositivi diversi, fotocamera esclusa, sono ora disponibili su Google Nest Hub.”

Il fatto che la fotocamera sia ancora assente significa che Xiaomi sta continuando le sue indagini su ciò che è accaduto. Vi terremo aggiornati.

Fonte

Gianluca Cobucci

Gianluca Cobucci

Appassionato della tecnologia in particolare di smartphones e PC. Faccio il mio lavoro con passione e rispetto il lavoro degli altri.

Sottoscrivi
Notificami
guest

3 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
dario
dario
2 anni fa

ecco stavo impazzendo a capire cosa caspita era successo stamani…
io ho qualche luce e qualche presa nulla di video quindi per me se volete solo in fastidio
ovviamente spero che la cosa si risolva in modo molto rapito, inutile dire che l’alternativa è oltre che fastidiosa per i video è inaccettabile

Marco
2 anni fa

È successo anche a me. Stessa webcam e l’immagine era simile all’ultimo screenshot che avete postato. Visualizzavo il filmato su tv attraverso una chromecast impartendo il comando di streaming vocalmente da un home mini.

XiaomiToday.it
Logo