T'interessano le OFFERTE? Risparmia con i nostri coupon su WHATSAPP o TELEGRAM!

Ecco le specifiche di Google Tensor G3, il processore di Pixel 8

Google, due anni fa, ha introdotto Tensor, il suo primo System on a Chip (SoC) personalizzato per smartphone. Oggi, grazie alla collaborazione con Samsung e al suo talento ingegneristico, Google ha sviluppato il chip Tensor di terza generazione, noto come Tensor G3. Questo chip alimenta la serie Pixel 8 e, nonostante alcune critiche, ha contribuito al successo dei recenti modelli Pixel. Le specifiche nel dettaglio ci sono state confermate dal team di 9to5Google.

Un’analisi dettagliata delle specifiche tecniche del processore Google Tensor G3

Il Tensor G3 rappresenta un passo avanti significativo rispetto al suo predecessore, il Tensor G2. Il G2 era un chipset che non brillava in termini di prestazioni della CPU, con i suoi core che erano già indietro di due generazioni rispetto alla concorrenza al momento del rilascio. Con il G3, Google ha introdotto core più aggiornati, utilizzando i core ARMv9 del 2022. Il Tensor G3 presenta una configurazione di nove core della CPU: quattro piccoli Cortex-A510, quattro Cortex-A715 e un singolo Cortex-X3. Questo dovrebbe portare a un notevole aumento delle prestazioni, mettendo il Tensor G3 alla pari con gli altri SoC di punta del 2022.

Il passaggio ad ARMv9 ha permesso a Google di implementare nuove tecnologie di sicurezza. Il Pixel 8 sarà dotato di Memory Tagging Extensions (MTE) di Arm, che può prevenire alcuni attacchi basati sulla memoria. Inoltre, il Pixel 8 sarà il primo telefono a implementare questa interfaccia. La grafica è un altro aspetto fondamentale del Tensor G3. Nonostante il Tensor G2 non abbia superato i benchmark delle prestazioni, la sua robusta configurazione grafica è stata utile per le applicazioni di rete neurale. Con il Tensor G3, Google ha corretto questo problema con un aggiornamento all’Arm Mali-G715.

google tensor g3

Leggi anche: Ecco come sarà Google Pixel 8 Pro: ci piacciono le curve! | Foto

Il Tensor G3 è anche il primo chip per smartphone con codifica AV1, grazie all’evoluzione del blocco di decodifica video hardware “BigOcean” di Google in “BigWave”. Questo supporta la codifica AV1 fino a 4K30, rendendo Google il primo marchio di smartphone a fornire un codificatore AV1 in un dispositivo mobile. L’intelligenza artificiale è senza dubbio l’obiettivo principale di Tensor. Il Tensor G3 include una nuova versione del TPU, nome in codice “Rio”, che dovrebbe essere un aggiornamento considerevole rispetto al suo predecessore.

Infine, il processore include una nuova versione del controller UFS di Samsung, che ora supporta l’archiviazione UFS 4.0. Questo controller aggiornato consentirà a Google Pixel 8 di recuperare e colmare il divario con altri smartphone di punta.

Specifiche Google Tensor G3

SpecificaDettaglio
CPU4x Cortex-A510, 4x Cortex-A715, 1x Cortex-X3
GPUArm Mali-G715
Codifica VideoSupporto per la codifica AV1 fino a 4K30
TPU“Rio”, funzionante a 1,1 GHz
DSP“Callisto”, configurazione a 4 core, 512 KB/core, 1065 MHz
MemoriaSupporto per l’archiviazione UFS 4.0
ModemExynos Modem 5300 (variante leggermente diversa)

In offerta su Amazon

399,00€
509,00€
disponibile
12 usato a partire da 330,62€
al 29 Maggio 2024 21:01
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 29 Maggio 2024 21:01
Gianluca Cobucci
Gianluca Cobucci

Appassionato di codice, lingue e linguaggi, interfacce uomo-macchina. Tutto ciò che è evoluzione tecnologia è di mio interesse. Cerco di divulgare la mia passione con la massima chiarezza, affidandomi a fonti certe e non "al primo che passa".

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo