Xiaomi BlackShark 4 Pro: un faro (LED) nel buio degli smartphone | RECENSIONE

🛍️ E' iniziato il BLACK FRIDAY! Guarda le offerte XIAOMI già attive a 👉 questo link

Lo ammetto, questo BlackShark 4 Pro è il primo gaming phone che provo in tutto la mia vita (fatta eccezione per il glorioso Nokia N-Gage) ed in parte è un bene perchè di lui ho potuto apprezzare non solo le performance in ambito ludico ma anche quelle relativo all’utilizzo quotidiano e semi-professionale. Insomma la “bestia” tecnologica derivata dai più conosciuti terminali a marchio Xiaomi, è senza dubbio uno smartphone dalla doppia anima, un Dr. Jekyll e Mr. Hyde, ma senza lati oscuri. Ve ne parlo all’interno di questa recensione completa.

Black Shark 4 Pro
ℹ️20€ di acconto, il saldo tra 25/27 febbraio ✈️Spedizione il 7 Marzo
499,00€ 589,00€
Xiaomi BlackShark 4 Pro: un faro (LED) nel buio degli smartphone | RECENSIONE

Partiamo da un rapido unboxing, anche se la parte più interessante sta tutta nel telefono, ma già dalla confezione di vendita ci rendiamo conto di avere a che fare con uno smartphone unico nel suo genere e non il solito copia incolla di altri dispositivi. Box di vendita curato e tamarro al tempo stesso con un bel contrasto tra il colore nero, il verde acido tipico dei gamers ed il logo del brand lucido e metallizzato che risponde alla luce sotto forma di giochi. All’interno della scatola troviamo la seguente dotazione:

  • BlackShark 4 Pro;
  • Strumento per la rimozione del vassoio SIM;
  • Guida rapida;
  • Cover di protezione in silicone morbido, serigrafata BlackShark;
  • Cavo di ricarica e trasferimento dati USB / USB Type-C;
  • Caricabatteria con presa europea, ingresso USB ed utput max 20V/6A – 120W.

BlackShark 4 Pro non è di certo il primo gaming phone che appare sulle scene del mercato di riferimento ma la raffinatezza del suo design è decisamente unica. Caratterizzato da una scocca in vetro e telaio in alluminio, sul posteriore troviamo una fantastica serigrafia oleografica con al centro il logo del brand ed una X che va ad allungarsi in base all’angolazione ed alla luce cui va incontro. Non a caso è la lettera X l’elemento distintivo del design, questo perchè richiama proprio la posizione delle antenne che l’azienda ha posizionato in modo tale da permettere una ricezione a 360 gradi.

Altro elemento distintivo è il comparto fotografico, un modulo che ricorda la forma di un “proiettile” in cui sono inserite 3 ottiche ed un flash LED, quasi a filo scocca, ma soprattutto a risaltare sul retro è un bellissimo LED RGB personalizzabile. Lo si può attivare per determinati scenari, come alla ricezione delle notifiche, a schermo acceso/spento, per le chiamate e molto altro, oltre che personalizzarlo nel colore e nel refresh cui si accende. Una chicca che piacerà non solo ai videogiocatori ma anche a tutti coloro che amano la personalizzazione estrema.

Non troviamo quindi altri elementi di disturbo sul bellissimo posteriore del telefono mentre particolarmente ricca è la dotazione del frame realizzato in metallo, dove trova sede sul profilo superiore il microfono secondario adibito alla riduzione dei fruscii in chiamata ed il primo dei due speaker indipendenti dalla capsula auricolare, che permette al BlackShark 4 Pro di riprodurre contenuti multimediali con audio stereo. Peraltro la posizione dei due speaker è perfettamente simmetrica e questo da modo di impugnare lo smartphone in modalità landscape senza coprire la griglia, fruendo di un audio sempre cristallino e mai soffocato. Audio che da DxOMark è stato decretato come il migliore su uno smartphone, ed hanno pienamente ragione considerando che possiamo beneficiare di tutto lo spettro sonoro con buona corposità dei bassi, oltre che a riprodurre il suono stereo anche in modalità vivavoce. Non manca poi il jack delle cuffie, nel profilo inferiore, a cui si accompagnano appunto il secondo speaker, microfono principale ed ingresso USB per ricarica e trasferimento dati con supporto OTG ma anche uscita video, tanto che potete collegare con apposito cavo il BlackShark 4 Pro ad una TV o monitor.

Sul profilo sinistro è posizionato il bilanciere del volume ed il vassoio SIM, in grado di ospitare 2 SIM in formato nano con possibilità di connessione 5G su entrambi gli slot, ma risulta assente l’espansione di memoria tramite micro SD. Sul lato opposto abbiamo invece il pulsante di accensione che incorpora anche un rapido ed affidabile sensore per impronte digitali, atto allo sblocco del dispositivo, azione che può essere svolta anche tramite Unlock Face per mezzo della camera selfie. Tecnologia forse “retrò” ma che preferisco anche per via del fatto che in questo modo il display risulterà più pulito e se ne potrà apprezzare la bellezza senza la visione di quella piccola “patina” che cela un sensore under display. Ma la particolarità di BlackShark 4 Pro sta che sono a disposizione anche due pulsanti che una volta premuti rilasciano due trigger, con i quali effettuare azioni, richiamare applicazioni ma soprattutto in ambito gaming, questi possono essere personalizzati con alcuni comandi ed addirittura creare una serie di macro da applicare ai vari giochi, come sparatutto, platform etc..

Il pezzo forte, uno dei tanti in realtà, di BlackShark 4 Pro è senza dubbio il display di cui si dota. Un ampio display da 6,67 pollici Full HD+ Super AMOLED con refresh rate da 144 Hz e frequenza di campionamento al tocco di 720 Hz. Abbiamo il pieno supporto a contenuti DRM Widevine L1 per lo streaming in alta qualità oltre che a contenuti HDR10+. Sigle e numeri a parte tutto ciò si traduce in una visione straordinaria, con colori brillanti e neri profondi, angoli di visione perfetti e nessuna sbavatura in termini di calibrazione colore. La fluidità del pannello e l’alto refresh rate si ripercuotono in maniera strapositiva nel gaming, ottenendo non solo performance in termini di svolgimento del compito ma anche in dettagli grafici dove fino ad ora non si era spinto nessuno smartphone. Aiuta molto anche la connettività, di base 5G, che raggiunge velocità straordinarie tanto che nel mio caso, non potendo usufruire del 5G, ho sempre beneficiato di segnale 4G+ e velocità al pari di una ADSL casalinga.

Le cornici sono be ottimizzate ed il punch hole (2,76 mm) in cui è inserita la camera selfie risulta essere tra i più contenuti in circolazione presenti su uno smartphone. Ma queste sono forse sciocchezze in confronto all’hardware e la potenza che scorre sotto la scocca di BlackShark 4 Pro, smartphone che può contare sul processore Qualcomm Snapdragon 888 con processo produttivo a 5nm, in grado di ottenere oltre 817000 punti sul noto test di benchmark AnTuTu. Il connubio con la GPU Adreno 660 permette il 25% in più di performance ed il 35% di velocità a livello grafico rispetto le precedenti generazioni, senza contare sulla velocissima memoria RAM LPDDR5 e storage interno UFS 3.1, disponibile nei tagli 8/12 GB e 128/512 GB relativamente.

Inutile dire che in ambito quotidiano il BlackShark 4 Pro è un petardo, un cavallo di razza elegante che si trasforma in una furia quando il cocchiere da una bella frustata. Uno smartphone che ha conquistato il mio cuore in termini di performance e bellezza nell’esprimere tanto potere tecnologico. Il software è sicuramente studiato appositamente per svolgere in maniera egregia anche i compiti più estremi, per quanto questo sia ancora basato su Android 11 con patch di novembre 2021 con personalizzazione JOY UI 12 su base MIUI 12.5. Qualcuno però potrebbe pensare che tutta questa potenza possa influire sul surriscaldamento del dispositivo ed invece no, perchè l’azienda ha inserito uno strepitoso raffreddamento a liquido che tiene a bada le temperature.

A livello software non mancano poi chicche relative al gaming, come il BlackShark Space, dove configurare in ogni dettaglio i più minimi particolari di ogni singolo gioco, scegliendo frequenza di aggiornamento, prestazioni, tocco, audio e molto altro. Ma l’esperienza parte fin dalla home, in cui possiamo impostare un simpatico “anime” interattivo che reagisci ai nostri tocchi e che ci terrà compagnia, ad esempio, anche nella fase di ricarica dello smartphone.

Allora penserete che tanta potenza sarà una mazzata per l’autonomia della batteria del telefono? Beh, innanzitutto BlackShark 4 Pro gode di una batteria da 4500 mAh, che può essere ricaricata in modalità super fast charge con una potenza di 120W, ovvero basteranno solo 15 minuti per ottenere il pieno d’energia. Manca la ricarica wireless, ma non importa, considerando che un quarto d’ora di pausa ce lo vorremmo anche prendere ogni tanto, no? Giusto per la cronaca, anche i sensori di prossimità e luminosità lavorano bene, insomma niente a che fare con quanto i device Redmi ci hanno purtroppo malamente abituato.

Se proprio voglio trovare un difetto a questo terminale, lo rivolgo all’ergonomia seppur va sottolineato che il device si rivolge principalmente all’utilizzo in gaming, quindi studiato per essere impugnato in maniera orizzontale, ma BlackShark 4 Pro rimane pur sempre uno smartphone e quindi le dimensioni (163,83 x 76,35 x 9,9 mm) ed il peso (220 grammi) non lo rendono proprio appropriato per l’utilizzo ad una singola mano. Per il resto non manca anche una buona dotazione in termini di connettività, potendo usufruire del WiFi 6, Bluetooth 5.2, GPS e NFC per trasformare lo smartphone in un portafogli digitale.

Tutto perfetto sino ad ora, allora sicuramente lo smartphone peccherà in ambito fotografico? Figuriamoci se un gaming phone può essere definito anche camera phone? Ebbene amici, anche sotto questo ambito, BlackShark 4 Pro non delude, anzi a mio avviso ha regalato performance video e fotografiche anche superiore a tanti device cosiddetti Top di Gamma. Lui può contare su un sensore primario da 64 MP, f/1,79 a cui si accompagna un’ottica ultrawide da 8 MP, f/2,2 FOV 119° ed una macro da 5 MP f/2.4, mentre per i nostri selfie ci si avvale di una camera da 20 MP, f/2,45.

E’ possibile registrare video fino al 4K 60 fps il tutto condito da un’ottima stabilizzazione. I risultati li vedete con i vostri occhi, a parte il soggetto inquadrato, ogni scatto risulta piacevole e ricco di dettagli. Nessuna aberrazione cromatica ma soprattutto nitidezza e brillantezza dei colori fedeli alla realtà. Anche le macro non vengono male e la modalità ritratto non risulta così artificiale, come visto su altri dispositivi. Insomma BlackShark 4 Pro è una sorpresa anche in questo ambito.

Black Shark 4 Pro
ℹ️20€ di acconto, il saldo tra 25/27 febbraio ✈️Spedizione il 7 Marzo
499,00€ 589,00€
Xiaomi BlackShark 4 Pro: un faro (LED) nel buio degli smartphone | RECENSIONE

CONCLUSIONI

Decisamente BlackShark 4 Pro è un dispositivo che consiglio davvero a tutti, soprattutto a tutti coloro che cercano prestazioni, affidabilità e funzioni uniche, quelle che non vedi su ogni smartphone. Il prezzo poi è davvero vantaggioso, se pensiamo che ci portiamo a casa un top di gamma, dedito al gaming ma anche alla produttività. Non perdete l’opportunità di averlo ad un prezzo vantaggioso, non ve ne pentirete.

🌐 In vendita su Goboo
🛒️ Xiaomi Black Shark 4 Pro 8/128GB
💰 Scende a 499,00€ da 589,00€ (-15%)
📌 Compra https://bit.ly/3p8mD7Z

🛒Xiaomi Black Shark 4 Pro 12/256GB
💰Scende a 599,00€ da 679,00€ (-12%)
📌 Compra https://bit.ly/3p8mD7Z

🎁I primi 100 ordini riceveranno in regalo gli auricolari Black Shark Lucifer T1 del valore di 49€

ℹ️20€ di acconto, il saldo tra 25/27 febbraio
✈️Spedizione il 7 Marzo

9.1 Punteggio totale
BLACKSHARK 4 PRO

BlackShark 4 Pro è uno smartphone pratico e versatile, dolce nello svolgimento dei compiti quotidiani ed una bestia arrogante nelle prestazioni che richiedono i muscoli. Ottimo sotto ogni punto analizzato, un display mozzafiato, una super carica rapida e non delude nemmeno in ambito fotografico. Non è solo un gaming phone, non è solo una "consolle" portatile ma un vero compagno che ti guarda le spalle. Ideale a tutti, che tu sia un giocatore o meno.

CONFEZIONE
8.9
DESIGN E MATERIALI
9.8
DISPLAY
9.9
HARDWARE
9.2
AUDIO
10
RICEZIONE
9.1
SOFTWARE
9
FOTOCAMERA
8.5
BATTERIA
8.8
ERGONOMIA
7.2
ESPERIENZA UTENTE
9.4
PREZZO
9.6
PROS
  • DESIGN UNICO
  • DISPLAY AMOLED DI GRANDI DIMENSIONI E CON SUPPORTO HDR10+
  • SUONO STEREO REALE
  • CONNETTIVITA' COMPLETA
  • PULSANTI TRIGGER PERSONALIZZABILI
  • PERFORMANCE FLUIDE
CONS
  • SOFTWARE "POCO" SUPPORTATO
  • ASSENZA CERTIFICAZIONE IPXX
  • NIENTE ESPANSIONE DI MEMORIA
Add your review
Emanuele Iafulla

Emanuele Iafulla

Nerd, Geek, Netizen, termini che non mi appartengono. Semplicemente me stesso, amante della tecnologia e provocatorio come Xiaomi fa con i suoi prodotti. Alta qualità a prezzi onesti, una vera provocazione per gli altri brand più blasonati.

Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
XiaomiToday.it
Logo